Stacks Image pp294521_n312906_n2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

È TORINESE L’UOMO PIÙ FORTUNATO DEL MONDO

La fortuna è ceca, e forse neanche di Praga.

È di Hradec Kràlové o di České Budĕjovice.


I cronisti de LA TAMPA lohanno individuato dopo mesi di pedinamento ai corrieri espressi: tutti passavano da luialmeno una volta al giorno per la consegna di un gradito omaggio.

Lui può farsi un baffo dell'antico adagio che afferma: "La Fortuna è una Dea Bendata, ma la sfiga ci vede benissimo, e spesso prende la mira anche al buio".

“Se la fortuna la xè ceca, semo tuti orbi de Praga”, ha sentenziato il nostro fortunello, tradendo le sue ataviche origini del Nordest italico. Per adesso desidera mantenere l’anonimato, per ovvi motivi fiscali. Teme di “vincere” una serie completa di cartelle esattoriali dall’Agenzia delle Entrate, e di conseguenza anche un gigantesco premio alla tombola della Banca Dati di Equitalia.

LA TAMPA, per metterlo a proprio agio, gli ha concesso la possibilità di farsi intervistare indossando un passamontagna per non essere riconosciuto, e con la voce criptata da un dispositivo della National Security Agency americana.

Così, sudando sette camicie sotto il passamontagna indossato in casa, vicino al termosifone, l’uomo nato con la camicia ha dichiarato: “Sono l’uomo più fortunato del mondo! Da quando ho l’ADSL vengo continuamente selezionato: ogni giorno ricevo innumerevoli premi online, pur non avendo mai partecipato ad alcun concorso, e parecchie proposte di finanziamenti, pur non avendone mai richiesti. Addirittura, mi propongono la revisione della rata del finanziamento che non ho. In un periodo in cui farsi prestare soldi da banche e finanziarie è una “Missione Impossibile”, ricevo almeno otto o nove proposte al giorno di finanziamenti a tassi agevolati, in esclusiva per me se accetto immediatamente (sfortuna vuole che non mi servano, e quindi non possa approfittare dell’offerta)”.

Alla domanda: “Pertanto, non solo lei vince quando partecipa, ma viene colpito dalla Dea Bendata pur senza far nulla?” ha risposto: “Certo! Per fare un esempio, l’altro ieri sono stato il decimillesimo visitatore di un sito di articoli sanitari, quindi avrei vinto una protesi d’anca in titanio, con l’unica clausola di sottoscrivere un ordine d’acquisto di due apparecchi acustici digitali, con tecnologia avanzata di elaborazione del suono iCiorgn”.

“Molte aziende mi hanno informato che a loro è piaciuto il mio curriculum, anche se io non ne ho mai inviato uno: anzi, credevo che il curri-culum fosse un’ingiuria in latino.

“Infine, signorine dell’est dai nomi accattivanti come Ekaterina, Ludmila, ma anche Markéta, mi scrivono di aver gradito il mio profilo, anche se io non ho profili. Inoltre, di profilo vengo malissimo, e quindi figuratevi se lo invierei alle signorine dell’est...”.

Ma non è tutto oro ciò che luccica, e il nostro Gastone Paperone - detto “Vinco tuto mi” dagli amici del suo paese - ha un sacco di problemi. Solo negli ultimi tre mesi ha già vinto due Mercedes, una Jeep, tre Smart TV LED da 90 pollici e cinque iPhone 7s ancora in fase di progetto. E, quando questi premi verranno consegnati, non saprà dove metterli, come mantenerli (bollo, assicurazione, canone TV, tessera ricaricabile, ecc.), né come usarli (non ha la patente di guida, non ha l’antenna satellitare, e non capisce un tubo di informatica).

La fortuna sfacciata del nostro amico ha origini famigliari. Pare che anche sua nonna ne sia affetta: l’anziana signora evita accuratamente di “grattare”, o inviare cartoline di partecipazione ai concorsi con i quali si vincono viaggi e meravigliose vacanze. Alla sua età, la sconvolge l’idea di allontanarsi da casa anche solo per l’annuale gita parrocchiale a Pecetto. Figuriamoci partire con l’aereo per qualche paese bellissimo, ma situato nell’altro emisfero!Con la fortuna che si ritrova, potrebbe persino vincere e dover partire.

Il nostro amico fortunello ha anche espresso perplessità su alcune mail inquietanti: se non hai almeno tre livelli di antispam blindati, ricevi (A) infinite proposte di fornitura di vari medicinali che favoriscono la prestazione sessuale del maschio (ma per sua fortuna ritiene che il suo “operare” nel privato sia gagliardo e tosto), e (B) proposte di meccanismi per l’allungamento del pirillo (qui, inorridito, si è rifiutato di dettagliare).

Il signore torinese riconosce di essere l’uomo più fortunato del mondo, perché il web gli è amico. Proprio ieri ha ricevuto una segnalazione che gli ha impedito di compiere un errore irreparabile. Il messaggio recitava: “Attenzione. Se ricevete una mail che vi promette biglietti gratis per il concerto di Gigi D’Alessio, non apritela! POTREBBE CONTENERLI DAVVERO”.

Marello - Marchiori - Miglio - Cannavò - ACC

Si ringrazia bastardidentro.it per la concessione spontanea e inconsapevole della vignetta

POTERI FORTI: A COSA SERVONO

Ma soprattutto: esistono davvero?

Da sempre si parla di poteri forti, quelli sopra lo Stato e sopra le mafie, i poteri che sono in grado di condizionare economia e politica. Ma nessuno sa chi siano e neppure li ha mai incontrati di persona (e se anche li avesse incontrati non avrebbe avuto la possibilità di raccontarlo).
Noi ci siamo recati al raduno annuale dei Poteri Forti, che si tiene ogni nove mesi a Torrazza Piemonte, e li abbiamo intervistati.

Naturalmente i Poteri Forti viaggiano sotto falso nome e sotto il falso acronimo di ACC, che starebbe per Anonima Poteri Forti.

Chiediamo al diversamente capellone, Al Damerini, uno che la vede lunga e a volte anche larga, come condizionano l'economia italiana, europea e, forse, mondiale: "In effetti quando si parla di forza si pensa a un'energia a forte impatto, invece nel nostro caso è vero l'esatto contrario. Ad esempio: acquisto un paio si scarpe? Automaticamente l'industria calzaturiera ha un'impennata in borsa. Il crollo economico del 2008? Quattro di noi erano a letto con l'influenza, perciò non siamo andati a fare spese per una settimana e il mercato mondiale ha avuto una contrazione repentina e imprevedibile. Noi in realtà non facciamo nulla e neppure sappiamo perché l'economia e la politica italiana ruotino intorno a noi.

Ricordo quando, in occasione del nostro XCVII raduno a Milano, al bar abbiamo ordinato un aperitivo della casa e, dopo sole poche ore, lo spritz era diventato il simbolo dell'aperitivo in tutta Italia.

Dal nostro punto di vista è una vera persecuzione; da ragazzino mi hanno regalato un piumino e il weekend successivo è nata la moda dei paninari, e con essa il Drive In, le televisioni private e le compagnie pubblicitarie che hanno dato lavoro a migliaia di italiani..."

Abbiamo intervistato lo strano personaggio mascherato, noto solo con il nick di Stephanik, che vediamo all’estrema destra della foto, per metà omino Michelin e per metà Gabibbo.

Stephanik è uno dei poteri più forti a dispetto della statura, costretto a nascondere la sua vera identità, per non essere riconosciuto dalle mafie di tutto il pianeta.

"Ero un potere forte sin da bambin, quando, affett da raffreddore da fieno – evitiamo le finali delle parole che potrebbero identificarne il sesso, per motivi di segretezza – nei mesi di maggio e giugno usavo un numero esagerato di fazzoletti. Poiché, al tempo della mia infanzia, i fazzoletti erano di stoffa e non si buttavano via, l’impatto sulla produzione e vendita di detersivo e sul consumo di acqua era così pesante da scatenare vere e proprie guerre tra multinazionali come la Henkel e la Procter&Gamble, e causare conflitti tra le cosche mafiose per gli appalti pubblici e privati nella gestione degli acquedotti.

Il mese scorso sono andat al ristorante e ho ordinato un riso all’inglese; ebbene, il giorno dopo la stampa britannica ha annunciato che la Regina Elisabetta era stata colpita da gastroenterite e per qualche giorno sarebbe stata nutrita solo a riso in bianco di provenienza italiana.

Come dice Al Damerini, oggi dobbiamo fare attenzione ad ogni movimento, poiché qualunque nostra piccola o grande scelta condiziona il pianeta. Basti pensare a come si trasforma Torrazza Piemonte, da ridente cittadina a città blindata, per tutta la durata dei nostri raduni."

Dice Suntant Fort, alias Bandolero Scalzo, alias Professor Miglio, come lo chiamano a Torrazza (sua città pasquale, essendo nato altrove): "Ricordo quando, qualche anno or sono, presi il treno locale delle 7,10 per Chivasso e mi lamentai del ritardo di 2,4 secondi netti e il giorno dopo fu progettato Italo, il treno ad alta velocità con tutti i confort, che fra Milano e Torino ferma solo a Torrazza e Chivasso".

Aggiunge poi: “Sono un grande appassionato di motociclismo, ma un giorno, così, per vedere com'era, ho guardato la Formula 1. Ebbene, ora stanno costruendo una pista per il Gran Premio del Piemonte proprio a Torrazza” (cfr. La Tampa n° 2236 del 16 febbraio).

I due rimanenti Poteri Forti al centro della foto, Corniluk e Francotto (forma contratta di Frank Oats, che, secondo la leggenda, potrebbe essere il suo vero nome) non hanno voluto esprimersi, per timore di violente ritorsioni.

A tutti loro vorremmo fare tantissime domande, sulle loro abitudini e preferenze, che ci potrebbero rivelare scenari di un futuro oggi imprevedibile. Ma ci limitiamo a questa:

"Ragazzi, qual è il vostro gusto preferito in fatto di gelati al pistacchio?".

A cura dell’IPF – Intervistatori Poteri Forti (APRILE 2013)

UN RISULTATO ELETTORALE DAVVERO SINGOLARE HA GENERATO UNA PLURALITÀ INATTESA

Le urne decretano il pareggio: ci saranno due sindaci

È accaduto a Ronco di Cossato, una piccola frazione di poche centinaia di anime, staccatasi con referendum simil-ucraino dalla città. Città che peraltro, a causa della secessione, è scesa sotto i 15.000 abitanti.

Le recenti elezioni, le prime nella storia di Ronco, hanno portato a un curioso risultato: pareggio assoluto fra i due candidati a sindaco.

Procediamo con ordine. I due candidati, Eustachio e Piersigismondo Dentice (conosciuti in paese come "I Dentici"), hanno 44 anni, e sono più che parenti, più che fratelli: sono gemelli. Siccome a Ronco non c’è né destra né sinistra, si son candidati entrambi in liste di centro tra loro contrapposte: sono due perfetti estremisti di centro.

Allo spoglio delle schede elettorali il numero di voti conteggiati è stato identico per i due candidati. Così si è deciso, in via del tutto eccezionale, di partecipare al ballottaggio (nonostante a Ronco di Cossato risultino mancanti più di 14.000 abitanti per superare la quota minima di legge necessaria).

Stranamente, il ballottaggio ha nuovamente dato risultato pari. Si vocifera che il presidente del seggio, trovando ovviamente lo stesso cognome su ogni scheda, abbia attribuito i voti una volta a Eustachio e una volta a Piersigismondo, e l’inevitabile risultato è stato il pareggio.

A questo punto, per legge, si sarebbe dovuto eleggere il candidato più anziano. Secondo l’addetto all’anagrafe, il gemello più anziano è quello nato prima, invece secondo i dettami della biologia il più "anziano" è quello nato dopo, in quanto concepito per primo. Allora i due contendenti hanno deciso di giocarsela con una gara podistica, il famoso "Trail della Pianetta", ma anche lì sono arrivati al traguardo esattamente nello stesso istante, al fotofinish. L’ipotesi di procedere ad un duello rusticano, con i coltelli o altro tipo di arma, è stata fortunatamente scartata, anche per non sporcare il pavimento del palazzo comunale, recentemente ristrutturato: le macchie di sangue sono difficili da pulire.

Si è pertanto deciso di affidarsi al lancio della monetina per decretare il vincitore, ma entrambi hanno scelto testa, e a questo punto il verdetto è stato inequivocabile: sono stati eletti due sindaci, ognuno con la propria giunta.

Purtroppo questo governo a doppia amministrazione non sta dando buoni esiti, infatti a pochi giorni dall’insediamento si sono verificati eventi a dir poco incresciosi per il già traballante bilancio comunale.

Ad esempio, l’assessore alla cultura della Giunta di Eustachio ha acquistato uno stock di libri antichi per la biblioteca, ma il giorno dopo l’assessore di Piersigismondo ha ordinato di mandare al macero i libri più vecchi presenti nella struttura.

L’assessore all’urbanistica e alla viabilità della giunta di Piersigismondo ha fatto realizzare delle stupende aiuole fiorite, ma il giorno seguente il suo omologo della giunta Eustachio le ha fatte asfaltare, nell’ambito di un piano di abbattimento delle barriere architettoniche.

Ma il massimo della confusione si è raggiunto con la differenziazione e lo smaltimento dei rifiuti. I due sindaci si sono rivolti a imprese diverse, che hanno sistemi diversi di raccolta per carta, vetro, plastica, e organico. Così, un mattino i Roncocossatesi si sono trovati un vero rompicapo: una decina di bidoni che riportavano scritte contraddittorie, tipo “Plastica e lattine” - “Metallo e vetro” - - “Plastica biodegradabile” - “Compost antiorganico” - “Umido e morbido” - “Secco parzialmente indifferenziato”, eccetera. Dopo alcuni momenti di sbigottimento, e vivaci discussioni per risolvere l’impossibile rebus, hanno abbandonato i sacchetti sulla piazza del Municipio, con grande gioia di gatti e cani randagi, ratti e piccioni.

È proprio il caso di dire che il buon giorno si vede dal mattino. Del resto, tanto va la volpe all’uva che ci lascia lo zampino. E se son rose sfioriranno. Ma sicuramente non c’è peggior sordo di chi è veramente sordo. Tuttavia, chi va con lo zoppo arriva in ritardo…

M&M&M - Marchiori - Marello – Miglio (MAGGIO 2014)


Dove pianteranno le loro bandiere i due sindaci?

VIAGGIA IN FERRARI, POSSIEDE VILLA E YACHT IN COSTA AZZURRA, MA E’ DAVVERO POVERO

DA UN CONTROLLO RISULTA ESSERE INDIGENTE SUL SERIO: GUADAGNA BENE MA SPENDE TUTTO IN BENZINA E TASSE

Le Fiamme Gialle da mesi erano in attesa di un passo falso, di una mossa azzardata o di un’incauta operazione finanziaria che permettesse di scoprire la fonte del suo reddito, ma nulla è accaduto.

Procedendo con un’accurata ispezione ai libri contabili eai registri IVA hanno scoperto che era tutto in regola.

Stiamo parlando di un imprenditore tessile delle valli biellesi il cui nome è sotto il più stretto riserbo, per cui è stato reso noto solo il cognome: Ramella (che denomineremo in seguito per motivi di Privacy "Signor R").

A insospettire i finanzieri era questa doppia vita che conduceva il Signor R: possedeva una piccola ritorcitura con 24 dipendenti più una segretaria stabile in ufficio, weekend in villa in Costa Azzurra, yacht di proprietà e Ferrari ultimo modello; per contro conduceva una vita assai modesta facendosi regalare abiti vecchi, ormai fuori moda, e calzature usate dai vicini di casa e dai propri dipendenti, si recava abitualmente alla mensa sociale e la sera raccoglieva cartoni in strada per far quadrare il bilancio.

Dal controllo è emerso che il Signor R ha dichiarato il suo reddito fino all’ultimo centesimo, in realtà sta spendendo tutto ciò che riesce a guadagnare in manutenzione e tasse sulla villa al mare, bollo e assicurazione dell’auto di lusso, rimessaggio dello yacht, per non parlare della vera e propria fortuna sperperata in benzina per la Ferrari e gasolio per l’imbarcazione.

Ora, con l’introduzione di nuove imposte, teme di dover dichiarare bancarotta, nonostante la ditta sia sana e nel pieno della produzione.

Freddy Marchiori & Paul Rice – ACC (APRILE 2012)

L'auto della domenica. Gli altri giorni viaggia su una sobria Jaguar per non dare nell'occhio.

LA PENULTIMA FRONTIERA DELLA TELEFONIA E’ IL SESSO

L’ultima, invece, è una APP idrosanitaria

Ha fatto scalpore la sensazionale APP lanciata pochi giorni fa, grazie alla quale sarà possibile trovare un partner entro un’ora, per una sveltina nei dintorni.

Non è fantascienza, ma una semplice tecnologia che sfrutta le opportunità della rete e la potenzialità del GPS. Si apre la APP, si carica la propria foto e la localizzazione; un semplice clic, e per un’ora questo profilo è visibile agli altri utenti collegati, nel raggio di alcuni chilometri di distanza. Il sistema presenta le loro immagini: fatta la scelta, parte una chat, che potrebbe determinare un incontro lampo.

Secondo un recente sondaggio porta a porta, le donne sarebbero in grado di resistere anche un mese senza sesso (e se ne sono accorti personalmente gli stessi sondaggisti), ma non potrebbero mai resistere senza Smartphone (meglio se con vibrazione attivata, per cogliere - è proprio il caso di dirlo - due piccioni con una fava…).

La durata della nuova APP (che qualcuno ha già rinominato Sex APPeal) per la ricerca del partner occasionale è di un’ora, dopodiché i dati saranno automaticamente cancellati e se ne perderà traccia, per ovvi e sacrosanti motivi di privacy.

I dati inseriti saranno ridotti all’osso: niente nome, niente età, niente numeri di telefono; compariranno solo una foto e la posizione. Chiariamo subito, a scanso di equivoci, che per posizione intendiamo le coordinate GPS del luogo nel quale si trova il partner, di sicuro non la sua posizione economica, e tantomeno quella preferita per l’amplesso. Come è noto, la donna è mobile, quindi sarà necessario accorrere tempestivamente e con precisione verso le coordinate indicate, per non rischiare di trovare una partner diversa: è una versione errante del più famoso "scambio di partner", e una versione più moderna e tecnologica del vecchio "n’do cojo, cojo, l’importante è che lo metto a mojo".

Certo, le gentili signore e signorine saranno più avvantaggiate da questa APP, perché se la sveltina fosse troppo - come dire - sveltina…, in un’ora avrebbero il tempo di rilevare e approfittare di una nuova posizione attiva e pronta per ogni eventualità. Le più efficienti riusciranno addirittura, nel frattempo, a fare la spesa, passare al bancomat, e postare su Facebook la foto del partner, ottenendo cinque "mi piace". Le donne - anche questo è noto - sono multitasking.

Utilizzando invece MARRYAPP - il sottosistema per le persone sposate - si potrà disporre di mariti (o mogli) d’occasione, cioè usati. Spesso la formula “usato sicuro” si rivela migliore del nuovo in garanzia, seppure nella vantaggiosa offerta "decimetri zero".

I più scettici temono di dover passare intere notti in bianco a causa dei soliti disservizi delle compagnie telefoniche. I più ottimisti invece sperano che i malfunzionamenti della rete possano favorire incontri con due o anche tre ragazze contemporaneamente.

Se dovesse proprio andare male, lo Smartphone offre passatempi e giochi di carte, come i famosi solitari, nei quali il "due di picche" viene dato e preso dagli utenti.

Per correttezza d’informazione dobbiamo dire che, durante i test, sono stati rilevati alcuni inconvenienti. Sovente la foto caricata è molto vecchia o è sfocata e, non essendoci né la data di nascita né vaghe notizie sull’era geologica di appartenenza del soggetto, al momento della verità è successo a molti uomini di trovarsi di fronte a carampane decisamente inguardabili. E alcune signore hanno sporto reclamo, perché nella foto il partner sembrava il gemello di Brad Pitt, ma al momento dell’incontro ha esibito articoli quasi in agonia.

Inoltre è emerso un problema imbarazzante, anche se in casi rari: il partner è risultato essere persona conosciuta, come una ex-compagna di scuola moralista e spocchiosa, o il capufficio di specchiata virtù. Per non parlare dei casi dolorosi, e pare non siano pochi, nei quali si constata con amarezza che il partner occasionale di sesso clandestino è il proprio partner nella vita…

Ai lettori con lo sguardo mandrillino raccomandiamo di non farsi troppe illusioni, perché questa favolosa APP è ormai storia, superata da una più recente, più richiesta, e di maggior successo.

Si tratta nientemeno che di una applicazione che individua un idraulico o un elettricista, il quale si presenta all’uscio di casa vostra entro un’ora.

Questa sarà indubbiamente l’applicazione che rivoluzionerà il mondo, perché se trascorrere un’oretta in compagnia di una bella e sconosciuta ragazza, senza implicazioni sentimentali, è il sogno proibito di molti, trovare un tecnico durante un’emergenza idraulica, che sia disponibile in tempo ragionevoli e a costi non proibitivi, è un incubo che, prima o poi capita a tutti.

Ah, dimenticavo… le signore (che sono multitasking, ricordate?) riusciranno all’occorrenza ad abbinare l’opzione di lavoro di professionista della manutenzione a quello altrettanto soddisfacente di fornitore di prestazioni connesse. Il tutto, comodamente a domicilio e a basso costo.

M&M&M – Marchiori & Marello & Miglio (FEBBRAIO 2014)

L'epoca in cui alla casalinga disperata bastava comporre il numero dell'idraulico aveva il suo fascino

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |