Stacks Image pp294521_n312906_n2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

CONSEGNATI 120 PASTI CALDI ALLA MENSA SCOLASTICA INVECE CHE 24 ESTINTORI AI VIGILI DEL FUOCO

INTERPRETAZIONE RESTRITTIVA DELLA LEGGE SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

IL LIMITI DI UNA LEGGE NATA CON LE MIGLIORI INTENZIONI CHE SPESSO FINISCE PER CREARE CONFUSIONE E DANNI ECONOMICI

Purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco e, se da una lato è importante tutelare i danni personali, dall’altra parte la trasmissione dei dati diventa necessaria per la buona riuscita dei negozi giuridici.

Così per una interpretazione restrittiva e letterale della legge sulla privacy, un contratto per la fornitura di 24 estintori presso la Caserma dei VV.F. di Calamandrana (AT) si è trasformato in un contratto di fornitura di 120 pasti caldi alla mensa scolastica di Ronco di Cossato (BI).

Non ci sarebbe nulla di strano, se non fosse che l’appalto per la fornitura alla mensa era già stato affidato a un’altra ditta e che i bambini della scuola elementare all’arrivo dei fornitori stavano già pranzando.

Riportiamo qui di seguito il contratto così come sottoscritto dal Comune di Calamandrana con la ditta Brusanén (società produttrice di estintori)


CONTRATTO DI FORNITURA

Questo contratto di fornitura viene stipulato fra:

il Comune di [omissis per motivi di privacy] con sede in [omissis] rappresentato dal Sig. Sindaco [omissis] (in seguito denominato il “Compratore”)

e

la Società [omissis per motivi di privacy] con sede in [omissis] rappresentata da [omissis] (in seguito denominato il “Venditore”)

si conviene e si stipula quanto segue:

Art. 1 - Oggetto del contratto

Il Venditore si impegna a vendere al Compratore, che si impegna ad acquistare, i prodotti descritti nell'Allegato di questo contratto (di cui costituisce parte integrante) [che non viene allegato per motivi di Privacy] nella quantità, ai prezzi e alle condizioni tutte previste qui di seguito.

Art . 2 - Ordini di acquisto

Gli ordini potranno essere emessi mediante telex o telefax. In tale caso un ordine formale sarà inviato al Venditore entro [omissis per motivi di privacy] giorni dal ricevimento del telex o facsimile di accettazione dell'ordine.

Art. 3 - Consegne

Salvo diversamente specificato nell'ordine, la consegna dei prodotti avverrà nel luogo indicato da Compratore e precisamente presso [omissis per motivi di privacy].

La data di consegna sarà quella stabilita nell'ordine. Essa non potrà essere inferiore a [omissis per motivi di privacy] giorni dalla data di ricevimento dell'ordine da parte del Venditore.

Nel caso il Venditore non consegni alle date previste i prodotti ordinati, esso dovrà corrispondere una penale stabilita nella seguente misura: [omissis per motivi di privacy] .

Art. 4 [omissis per motivi di privacy]

Art. 5 - Prezzi

I prezzi dei prodotti sono quelli indicati nel listino allegato [che non viene allegato per motivi di Privacy]

Art. 6 - Condizioni di pagamento

Salvo diverso accordo fra le Parti, i pagamenti saranno effettuati nella moneta di fatturazione entro [omissis] giorni fine mese data fattura.

Art. 7 [omissis per motivi di privacy]

Art. 8 [omissis per motivi di privacy]

Art. 9 [omissis per motivi di privacy]

Art. 10 - Durata

Il presente contratto entra in vigore con la sua sottoscrizione e avrà la durata di [omissis per motivi di privacy] , tranne che esso sia anticipatamente risolto per mutuo consenso o per una delle cause indicate nell'art. 12.

Art. 11 [omissis per motivi di privacy]

Art. 12 [omissis per motivi di privacy]

Art. 13 [omissis per motivi di privacy]

Art. 14 - Risoluzione delle controversie

Per ogni controversia relativa o comunque collegata al presente contratto sarà competente in via esclusiva il foro di [omissis]

Letto, approvato e sottoscritto


Freddy Marchiori & Paul Rice – ACC (FEBBRAIO 2012)



15 MARZO: OGGI È LA GIORNATA MONDIALE DEL CONSUMATORE

SIETE PREGATI DI TORNARE AL PIÙ PRESTO IN EDICOLA E COMPRARE ALTRE DIECI COPIE DE LA TAMPA

Quasi ogni giorno si festeggia una giornata mondiale, una giornata nella quale tutte le persone in tutto il mondo sono invitate a celebrare la stessa cosa.

Lo scorso 11 febbraio abbiamo celebrato la giornata mondiale del Malato, e i malati (ma anche i sani, per solidarietà) di ogni parte del mondo hanno festeggiato a brodini e frutta cotta, che, con piccole varianti, pare essere ovunque la dieta di chi sta poco bene. Tra una settimana ci sarà la giornata dell’Acqua, e tra otto giorni quella della Meteorologia (fortunatamente non coincidono, altrimenti potrebbero verificarsi tempeste e alluvioni).

A maggio ci sarà la giornata mondiale per la Libertà di Stampa, e in quel giorno i giornali potranno pubblicare qualunque fesseria, più di quanto già facciano negli altri giorni dell’anno. Vi ricordiamo che in questo ambito LA TAMPA vanta l’assoluto diritto di primogenitura.

A giugno avremo la giornata mondiale del Donatore di Sangue (astenersi vampiri), e ad ottobre quella delle Poste (ma con i classici ritardi postali potrebbe essere posticipata a data da destinarsi). A febbraio abbiamo avuto la giornata contro il Cancro, e molti si sono chiesti perché gli altri segni zodiacali non vengano considerati. Soprattutto un nostro amico rompino, della Vergine ascendente Vergine, ma fortunatamente sprovvisto di Discendente.

Anche i supermercati fanno la loro parte, per esempio proclamando la giornata del Maiale, nella quale l’unico a cui si fa la festa è proprio il suino. In quel giorno ci si dovrà dotare di speciali forze armate, per difendersi dagli attentati di eventuali organismi internazionali avversi per vocazione alle carni di suino.

Esiste persino una giornata mondiale dell’Orgasmo. È il 21 dicembre, il solstizio d’inverno, cioè nel nostro emisfero il giorno più corto dell’anno. Non vi sfugga il parallelo tra il giorno più corto e il messaggio di brevità dell’atto. Al contrario, nell’emisfero Sud quello è il giorno più lungo. Forse la data è stata scelta proprio per sottolineare quanto poco conti la lunghezza (del giorno) nell’orgasmo, o forse questa volta si parla di tutt’altre brevità…

Ma occupiamoci delle celebrazioni odierne.

Oggi si festeggia la giornata mondiale del Consumatore. Ma chi sono, veramente, i consumatori? Quelli che consumano luce, acqua, gas, benzina, servizi telefonici. Ma non solo. Sono consumatori tutti coloro che comprano qualcosa, che mangiano, bevono, consumano gli abiti e le scarpe, la carta igienica e il detersivo. Perché tutto si può consumare, persino il matrimonio, che è forse l’unica cosa al mondo che più “si consuma” e più dura.

Ovunque nel mondo il consumo genera consumo. Per esempio, più si mangia più si ingrassa, e ne consegue che poi si consumano più prodotti dietetici, scarpette da corsa, attrezzi ginnici.

Con questa giornata si vuole appunto sottolineare l’importanza del consumo nell’economia di una società, e la necessità di difendere i diritti di chi consuma, cioè tutti noi. In effetti, se i consumatori dovessero - anche solo per qualche giorno - smettere di consumare, l’impatto sull’economia sarebbe devastante.

Per difendere i diritti dei consumatori sono nate, cresciute, e si sono moltiplicate (accoppiandosi anche fra di loro) varie associazioni: Altroconsumo, Stessoconsumo, Consumi Alternativi, Codacons, Codasenza, Movimento Consumatori, Riposino del Consumatore, Consuma Dimeno, Consuma Almeno A Pasqua, Adusbeffe, Adusbafo, Cumprancura, Ciaplu Intalgnao, eccetera.

Queste associazioni sono molto attive e, a seguito dei reclami degli associati, riescono ad ottenere risarcimenti da parte di commercianti disonesti, o multe comminate alle Aziende fornitrici di servizi e disservizi che non rispettano regole e contratti.

Pur consci del fatto che si tratta di associazioni oneste, e seriamente impegnate nella difesa dei consumatori, non possiamo fare a meno di notare che queste loro azioni, alla resa dei conti, si ritorcono contro i consumatori stessi, poiché - qualora una multinazionale venisse riconosciuta colpevole di quanto addebitato, e punita con sanzioni milionarie - saranno gli utenti stessi a pagare queste multe, attraverso aumenti di tariffe, di prezzi, e di fantasiose “voci nuove” sulle bollette…

Provate a contare le anomalie in bolletta, le voci incomprensibili: capirete che queste organizzazioni vi possono solo aiutare a consumare, oltre a tutto il resto, anche il vostro fegato. Dalla rabbia…

M&M&M - Marchiori - Marello – Miglio (FEBBRAIO 2014)


IN FABBRICA DALL’ETA’ DI SEI ANNI

SECONDO LE AGENZIE PER L’IMPIEGO IL LAVORATORE IDEALE HA 21 ANNI E ALMENO 15 ANNI DI ESPERIENZA

UNA PROPOSTA CHE DARA' RESPIRO AL MERCATO DEL LAVORO

Alzi la mano l’ultratrentenne che a un colloquio di lavoro non si è mai sentito rispondere: “no, grazie, cerchiamo giovani dinamici”, oppure un più diplomatico ma altrettanto lapidario “Le faremo sapere”.

Da un’indagine condotta dall’Accademia dei Cinque Cereali è emerso che statisticamente il lavoratore ideale è un giovane, possibilmente in età da apprendistato, ma con almeno 15 anni di esperienza nel settore, automunito e disposto a trasferimenti, flessibilità sul lavoro e spiccata attitudine a lavorare in team.

Per soddisfare tutti questi requisiti è indispensabile essere avviati al lavoro già a sei anni, come facevano i nostri nonni, cosa possibile solo tramite l’istituzione di corsi serali per scuole primarie e scuole secondarie.

L’Accademia dei Cinque Cereali auspica che al più presto venga discussa in Parlamento una riforma del lavoro che tenga in considerazione il reale fabbisogno nel mondo del lavoro, in tal modo si potrà dare il via a una ripresa degna del boom economico del dopoguerra, come fecero i nostri genitori.

Ma veniamo ai notevoli vantaggi che questo sistema dovrebbe portare: appena compiuti i vent’anni si potrà ottenere il primo contratto di lavoro a termine, rinnovabile di sei mesi in sei mesi fino ai trenta / trentacinque anni, dopodiché potrebbe arrivare il tanto agognato posto fisso (sempreché la ditta non sia nel frattempo fallita o trasferita all’estero).

Nel caso in cui un dipendente settenne o ottenne, dovesse fare un errore, i colleghi correranno immediatamente dal direttore in lacrime dicendo “E’ stato lui”, indicando il colpevole; in tal modo sarà sempre risalire al responsabile.

La pausa caffè sarà sostituita dall’intervallo, con tanto di merendina.

I buoni pasto saranno sostituiti dalle figurine degli eroi dei cartoni animati.

Le classiche cene di lavoro, dove il furbetto porta fuori la collega, saranno sostituiti dalla merenda con tanto di sfide a videogame e giochi di società (rigorosamente elettronici).

Citiamo solo alcuni degli altri effetti benefici indotti, tipo l’incremento delle nascite che farà impennare la curva demografica, grazie soprattutto al sostegno economico che ne deriverà per le famiglie, come si faceva ai tempi dei nostri bisnonni, più tempo libero per i giovani genitori soprattutto nelle ore serali, il bambino o l’adolescente potrà permettersi alcuni sfizi ed eventualmente mantenere i genitori nel caso in cui perdessero il lavoro.

L’unico effetto collaterale di una riforma in tal senso sarà che la paghetta settimanale passerà dai 10/20 Euro ai 200/300 Euro, pertanto l’aumento di denaro circolante influenzerà sensibilmente l’inflazione sul medio e sul lungo termine; si calcola che entro il 2020 un sacchetto di patatine potrebbe arrivare a costare anche 5 Euro.

Freddy Marchiori & Paul Rice – ACC (AGOSTO 2012)


GOSSIP NELLA STRISCIA DI FORLI’ - CESENA


Il Corriere della Sera e La Repubblica inviano i loro reporter a Damasco, Bagdad e Gerusalemme?

La Tampa, con i suoi potenti mezzi, spedisce i collaboratoti a San Mauro Mare e Roncofreddo.


Scovata a San Mauro Mare una vecchia conoscenza del Direttore Cannavò. Cosa ci faceva? Chiaro: portava al mare la motorona!


Chi si vede!!! Dome La Muerte!!! Anche il rocker & bluesman pisano, tra un concerto a Savignano al Rubicone e una piadina a Cesenatico, legge La Tampa a Roncofreddo.


(SETTEMBRE 2013)







NOTIZIE DEGNE DI MINZIONE


OVVERO LE NOTIZIE SUPERFLUE PER TUTTI I FAB-BISOGNI del lettore


ECONOMIA SALVA CON UN ANNO SABATICO

CON 365 SABATI IN UN ANNO RIPRESA ECONOMICA GARANTITA

Da uno studio durato oltre 12 minuti al quale hanno preso parte il Dipartimento torrazzese e il Dipartimento biellese di Scienze Superflue, entrambi dell’Università di Pensologia di Torino, è emerso che per la ripresa economica è indispensabile istituire ex-lege un anno “SABATICO”.

La soluzione consiste nel sostituire ogni giorno della settimana con 365 sabati per un anno intero, in modo che la maggior parte degli italiani non andranno a lavorare, ma si dedicheranno allo shopping e alle pulizie di casa facendo girare l’economia; per le serate sarà d’obbligo la cena al ristorante e la discoteca, e anche qui l’economia subirà un rilancio.

Perché l’iniziativa abbia successo è necessaria e sufficiente una sola condizione: che il 27 di ogni mese arrivi puntuale lo stipendio.


BENZINAI RADDOPPIATI CON OBBLIGO DI FARE IL PIENO

Dopo il maldestro tentativo aumentando le farmacie per incrementare il PIL, fallito perché nessuno ha pensato alla correlata necessità di avere più malati, ora si potrebbe provare con il raddoppio delle stazioni di servizio e istituire l’obbligo di fare il pieno.

A ogni pompa il carburante contenuto in ogni serbatoio verrà scaricato in apposite vasche di recupero e sarà nuovamente fatto il pieno all’automobile.

I navigatori saranno programmati per percorrere tragitti dove non si incontrano benzinai, altrimenti il pieno non ve lo toglierà nessuno… ooops ve lo faranno tutti.

Questo sistema permetterà di non aumentare le accise per i prossimi 5 anni.


EFFETTI POSITIVI SUI MESTIERI ANTICHI

Nell'anno SABATICO le lucciole potrebbero applicare speciali sconti comitive, e le signore perbene potrebbero dimenticare i periodici "mal di testa", ingenerando nel maschio arrapaho una forma indotta di positiva e propositiva beatitudine - ebetitudine.

Con il nuovo giro d’affari, a breve, le lucciole potranno far carriera e diventare escort full optional.

Importante effetto collaterale: qualora il marito fosse fuori per lavoro (tra le 22 e le 24) la moglie potrà chiamare l’idraulico; questi applicherà la tariffa prefestiva ingenerando un extra nel PIL.


Paul Rice approved and assisted by Italo Miglio – ACC (APRILE 2012)

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |