Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

PROMEMORIA 6 GENNAIO 2020

I Nonni Abeffardi

augurano a tutti

Buona Abeffana

NOTTE DI NATALE A TORINO

17,5 °C, non accadeva da 250 anni.

Non è che Greta

porti più sfortuna di Giuliacci?

Pierino di Montanaro


LA STAMPELLA PRESENTA


Un’idea per San Valentino da Rocco Siffredi. I boxer Vman, tecnologici, che stimolano la circolazione sanguigna del pirillo. I minerali contenuti nella fibra raccolgono il calore del corpo e lo restituiscono sotto forma di raggi infrarossi lontani, detti FIR. Il calore generato aumenta il benessere della cute e incrementa la microcircolazione sanguigna e muscolare. L’aggiunta del ginseng, energizzante, rilascia i composti idrosalinici durante lo svolgimento dell’attività sportiva. Due boxer per 49,90 €uro. Ma devi renderti conto: le mutande di Rocco non faranno mai di te un superdotato.


Jonathan Mason, dirigente della Belton Lane Primary School, struttura educativa nella contea del Lincolnshire, vieta le letterine a Babbo Natale perché danneggiano l’ambiente. Dice che se le mettessimo una accanto all’altra, ricoprirebbero l’intera circonferenza terrestre per ben 500 volte. Esistono idioti in ogni angolo della Terra.


Mark Wiseman, top manager canadese e responsabile degli investimenti attivi in azioni di BlackRock, il maggior gestore al mondo, con circa 300 miliardi di dollari di asset, era indicato come successore di Larry Fink, co-fondatore e Ceo. Ma è stato licenziato, per non aver rivelato una relazione romantica con una collega, anche lei potente manager BlackRock. Peccato: sono entrambi bruttini, quindi fu vero amore.


Alcuni alpinisti raccontano il dramma di rimanere fermi in cima all’Everest, per gli ingorghi causati da un numero esagerato di persone. Una donna terrorizzata ha bloccato la fila per 45 minuti, adolescenti incapaci hanno bloccato la salita. In totale 11 morti. Ma perché vanno a cercarsi rogne, anziché stare a casa propria a poltrire?


L’aeroporto di Levaldigi cambia nome, per rendersi più accattivante. Da oggi si chiama “Langhe e Alpi del Mare”. È la notizia chissenefrega del mese di novembre.


LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Il foglio di alluminio è un ottimo prodotto contro i disturbi quotidiani. Allevia la fatica, i dolori articolari e da ustioni, e può essere usato per curare il raffreddore. Ci fa dormire meglio, e attenua reumatismi, sciatica e gotta. Lo si deve tagliare in tante striscioline da mettere nel congelatore per almeno quattro ore, porre delicatamente su guance e palpebre finché i muscoli del viso non si rilassano. La cura dovrà durare dieci giorni. E secondo l’Università del Wisconsin, per trattare piccole scottature, pulire la ferita con acqua fredda, asciugare delicatamente, applicare poca crema per ustioni, avvolgere il foglio di alluminio, e fermarlo con garze. Contro il raffreddore fasciare i piedi in più strati di alluminio, e lasciare agire un’ora prima di rimuoverli; ripetere dopo due ore, e dopo una settimana il raffreddore sarà scomparso del tutto. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Perché non si avvolgono il cervello in alluminio fresco?”.


Arrabbiarsi mezz’ora al giorno fa bene alla salute. È gratificante, perché scarica lo stress, e migliora l’attività cardiovascolare e respiratoria. Secondo i ricercatori dell’Università Autonoma del Messico (UNAM), ci fa bene, soprattutto al cervello. Un impulso neurochimico stimola le onde cerebrali: se ci innervosiamo aumenta la frequenza cardiaca e il ritmo della respirazione, cresce la produzione di dopamina, (l’ormone che stimola il cervello eccita i neuroni), e di noradrenalina (l’ormone che aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca). Eduardo Calixto González della School of Psychology all’UNAM spiega che il cervello furibondo vuole avere ragione, e pertanto è un errore chiedere a qualcuno di calmarsi quando è arrabbiato. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Si può quindi desumere che io sono immortale”.


Le donne vivono più degli uomini: c’entra la genetica, la prevenzione, lo stile di vita, ma soprattutto l’alimentazione. Per il desiderio della forma mangiano insalate, pesce, legumi. Il grasso del corpo femminile tende a depositarsi su fianchi e gambe, lontano dagli organi. L’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano ha studiato la dieta di persone over 40 e ha riscontrato differenze tra i sessi che incidono sulla longevità. Michela Barichella, docente di scienza dell’alimentazione all’Università di Milano, direttore Uos Dietetica e nutrizione clinica Cto Gaetano Pini di Milano, spiega che le donne hanno imparato la lezione, e si nutrono meglio. E non esagerano come gli uomini con alcool, carni rosse, bibite zuccherate, e fritti. Eccedono solo con i dolci. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Non contesterò le argomentazioni dei colleghi, ma, ah, quante care amiche ho purtroppo dovuto accompagnare all’ultima dimora!”.


Chi dorme più di otto ore a notte rischia l’ictus. Una ricerca cinese su ben 31mila persone ha stabilito che la possibilità aumenta del 23%. La prestigiosa, specializzata rivista Neurology ha indagato sui legami tra l’ictus e il sonno. Gli scienziati della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan hanno decretato che aumenta fino al 25% per chi fa riposini i pomeridiani più lunghi di un’ora e mezza. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “L’iperattività cinese non conosce il fancazzismo italico”.


La scienza dice che è pericoloso dormire con un partner che russa. L’Università di Leeds ha coinvolto persone costrette a passare la notte con un partner rumoroso, e un terzo afferma di soffrire di disturbi del sonno. Dormire male causa il risveglio di cattivo umore, e problemi di salute: ictus, depressione, infarto, e la tendenza al suicidio. L’Università dell’Ohio sostiene che il sonno disturbato danneggia la pelle. Per Nerina Ramlakhan, un’esperta del sonno, si risolve dormento in stanze separate. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Onorate biblicamente la signora, ma poi dormite altrove”.

LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA


FCA assume 7.900 addetti. Non ti eccitare, accade negli USA. In Italia nessuno.

Il vecchio tarlo


Grande successo per il Politecnico di Torino, che ha collegato in Wi-Fi le vigne di Carloforte in Sardegna con la Catalogna, a 700 chilometri di distanza. Bello, ma a cosa servono simili meraviglie, se in Italia le linee internet fuori città fanno orrore?

Carlo Chievolti


Il Papa ci informa che il denaro è “sterco del diavolo”. Afferma che “La ricchezza vera è trasformare beni e ricchezze in relazioni, perché le persone valgono più delle cose delle ricchezze possedute”. Che meraviglia: molto educativo, per lo Stato con la ricchezza pro capite più elevata al mondo. E pensare che non si fanno scrupolo a chiedere il vostro contributo col cinque per mille: maneggiare lo sterco va benone!

Il vecchio tarlo


I vicini hanno abbellito casa e giardino, con un numero incredibile di decorazioni natalizie. C’è anche il classico Babbo Natale che tenta di introdursi in casa. Manca il Babbo Natale che fa il palo muovendo ritmicamente il braccio portando alla bocca una sigaretta virtuale, con la lucina rossa che si accende a simulare la brace accesa.

Carlo Chievolti


Dieci giardinieri del Comune di Roma sono stati licenziati perché timbravano e andavano a lavorare presso privati. Quindi avevano due stipendi, il secondo in nero.

Il vecchio tarlo


Ho uozzappato con l’Armando, un collega di lavoro degli anni ’70. Siamo passati dall’essere ragazzi al divenire nonni, a nostra insaputa.

Carlo Chievolti

ACQUA E SCIACQUONE

Ai bambini piace molto nominare gli escrementi. Quest’estate intrattenni mio nipote sul balcone, con questo giochino che gli avevo regalato. Si deve far girare a turno il rotolo della carta igienica: se si ferma ad esempio sul numero 3, devi azionare lo sciacquone tre volte. In modo del tutto casuale, dal water può partire uno schizzo d'acqua che ti arriva in faccia. Molto divertente...

Nonna Abeffarda


LE PERLE DEI PIRLA



Menu vegano: risotto ai quattro foraggi

Pierino di Montanaro


Viviamo l'epoca in cui se scrivi "W la gnocca" sei considerato omofobo.

Bepi Ciopadepan


Era un centrafricano un po' tardo. Il classico congoleso.

Martin Scortese


Non voglio un'auto con 4.000 € di vantaggi. Vorrei un'auto che costasse 4.000 € in meno!

Tony Luganega


Ho la soluzione: noi votiamo i politici francesi e loro votano i nostri.

Gary Buja


Quando mi insulti e mi dici "Sei come me!". Cosa intendi esattamente?

Gary Buja


Con la violenza si ottiene (quasi) tutto

Wild Rice


Io seguo la religione Vascorossista: "Tu prega il tuo Dio… …che io prego il mio".

Paul Rice


Sono un NO WAX. Non darò mai la cera ai miei pavimenti

Al Damerini


Il medico dice che fa male, la pubblicità dice che fa bene…

Freddy Marchiori


Gesù dovrebbe essere ebreo in quanto figlio di madre ebrea ma, siccome c'è di mezzo lo Spirito Santo, non è detto che la regola sia esclusa.

Pierino di Montanaro

LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA



Psicologia: “L’ozio favorisce il pensiero creativo. Ma, sovente è per trovare altri modi di oziare.


I cibi industriali a lunga scadenza aumentano il rischio di diabete. Ma almeno ti arriva più tardi!


Mattarella: “La violenza sulle donne è emergenza pubblica”. Quella sugli uomini chissenefrega!


Le coltivazioni verticali aumentano del 26%. Fai 12 piani in ascensore per due foglie di basilico.


Crollano le cene aziendali di Natale. O mancano i soldi per le cene, o non ci sono più le aziende.


MOLTO VENTO, POCO VANTO

Mi telefona uno, al cellulare, chiedendo di Rossella.

Rispondo che ha sbagliato, ma gli invio una mia foto

Risultato: fugge via col vento. Che iella!

Stephanie Poetaux (La Tampa 2300)



Ovvio: se fumate il giorno di partenza​ vi beccano a causa del puzzo di sigaretta!​

LA STAMPELLA AUGURA BUONE FESTE E BEN 2020 AUGURI PER UN NUOVO ANNO STREPITOSO E DIVERTENTE

Dottoressa Stephanié Hop-là


Suntant Kathiw


Freddy Marchiori

Kristine Lachen

Gioz


Nonno Abeffardo


Nonna Abeffarda


Il Pensologo



Paul Rice

GLI SCALTRI BARISTI AGGIRANO LA PLASTIC TAX

I nostri sagaci eroi del bancone non si smentiscono mai. Anche in Zona Cesarini riescono a stupirci. Grazie a un espediente hanno trovato una brillante soluzione all'introduzione della tanto discussa "Plastic Tax", tassa che va a colpire la produzione e l'utilizzo di plastica monouso.

Si tratta di scrivere con un pennarello il nome degli avventori sui bicchieri in plastica monouso, in modo che ogni cliente ne abbia uno personalizzato da poter riutilizzare per più bevute.

Grazie a questo curioso trucchetto la plastica concepita come monouso diventa multiuso e quindi non più tassabile.

Sembra che un noto commercialista, consulente fiscale di una ditta produttrice di stoviglie per camping, sia interessato all'acquisto del brevetto, e che sia disposto a sborsare una cifra astronomica pur di aggiudicarselo.

Ulteriori aggiornamenti seguiranno nei prossimi giorni.

Freddy Marchiori – ACC


GLI SCALTRI BARISTI E LA MULTIVENDITA

Oggi, con grande dispiacere degli affezionati clienti, si chiude l'epopea del Coffee Corner. Recita un antico adagio: "Tutto ciò che inizia deve pur finire, e l'ultimo chiuda la porta".

L'oggetto più pregiato del locale è indubbiamente il "Tavolino degli autori", dove nel corso degli anni si sono avvicendati più scrittori che hanno trovato ispirazione, tranquillità e serenità nel realizzare i loro romanzi e racconti.

Pare infatti che il tavolino emani un'energia positiva, grazie alla quale diversi narratori hanno avuto l'opportunità di scrivere i propri manoscritti spesso presentati in anteprima agli Aperitivi Letterari del venerdì.

Lo sanno bene i nostri scaltri baristi che, per non smentirsi fino all'ultimo, hanno venduto il tavolino a caro prezzo a una ventina di scrittori a offerta libera (si parla di cifre a tre zeri).

L'esborso non è stato indolore, dato il valore affettivo ed effettivo del tavolino.

Ma chi se lo porterà a casa? Il primo che si presenterà domani mattina al bar con la ricevuta del pagamento.

Tutti gli altri resteranno a bocca asciutta e neppure si vedranno restituire la cifra sborsata, è la dura legge dell'asta scaltra, inventata e brevettata dai due superbaristi per l'occasione.

Pare addirittura che sia stato visto Stephen King in città. Essendo a corto di idee per il nuovo romanzo, cercherebbe (secondo alcune informazioni circolanti in un noto supermercato cittadino) di accaparrarsi la preziosa fonte di ispirazione.

Il famoso scrittore potrebbe dormire all'angolo con Via Pietro Micca nel sacco a pelo per poter essere il primo domani mattina.

Freddy Marchiori – ACC


L'INARRIVABILE NONNO ABEFFARDO

Dal 1° gennaio per pagare il bollo auto (tassa di possesso) non si potrà più usare il Bollettino RAV. Si dovrà usare PagoPA, uno strumento solo online. Per il Santo Natale, auguro a tutti i nonni non tecnologici di avere una persona cara che possa provvedere. Grazie, Stato, che sei sempre così vicino a tutti i “Non Nativi Digitali”.


Un nonno di 85 anni di Agrigento è stato fermato alla guida del suo scooter. Non aveva patente, casco, assicurazione e revisione, e guidava contromano. Ma le forze dell’ordine non hanno colto l’ironia e l’hanno multato di 7mila €uro. Povero nonno!


Secondo la rivista Nature nel 2050 il mare sommergerà Venezia e Mumbai, e nel 2100 l’Adriatico lambirà Padova e Treviso. Io non ci sarò, per controllare. Prendete nota, e lasciate il compito di controllare ai vostri bimbi piccolissimi. Non si sa mai.


L’ultima Cassazionata. La suprema Corte di Cassazione ha stabilito che la “mano morta” è violenza sessuale. Confermata la condanna per un tizio che ha “molestato” una signora toccandole il culo. Non ha avuto dubbi: “Il palpeggiamento è invasivo dell’intimità della donna, e animato da chiari impulsi sessuali”. Ricordo quando io palpai la tetta a una collega, ma senza traumi. Oggi verrei forse condannato a morte?


La Svizzera combatte il calo di domanda di professioniste del sesso facendo gli sconti agli italiani, i loro migliori clienti. Non utilizzo il servizio, non approfitterò.


Federica, torinese di 46 anni, ha adottato 22 maiali che ha salvato dal macello, e li ospita a Vigone dove gestisce la “Piccola fattoria”. Lei li chiama “i miei ciccioni”. E ha rinunciato al matrimonio (il fidanzato le impose di scegliere tra lui e i maiali). Dice: “Ognuno di noi ha un progetto nella vita, e il mio è questo”. I gusti sono gusti.


Ho ricevuto dal mio fornitore di gas metano una fattura di 0,00 €uro. Dall’emozione, ho istantaneamente fatto la pipì nel pannolone virtuale.


LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Il periodo di Natale ci piace perché gli addobbi e le luci ci rendono più felici. Lo sostiene uno studio di ricercatori dell’Università danese di Copenaghen guidati dal professor Bryan T. Haddock, pubblicato sul British Medical Journal (BMJ), che ha coinvolto venti persone. La risonanza magnetica ha rilevato che le aree del cervello rispondevano diversamente tra chi festeggia il Natale e chi no. Si tratta di ricordi nostalgici dell’infanzia, di neurotrasmettitori nel cervello, e di corteccia premotoria. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Lascio il divertimento delle lucine ai colleghi sognatori”.


Alcuni ricercatori dell’Università Orientale di Napoli hanno scritto una guida per le guardie carcerarie, per permettere loro di riconoscere l’Islam radicale. “Sillabo” dovrebbe permettere di conoscerlo, per contrastarlo. In realtà contiene vari consigli su come comportarsi. Non disturbare la preghiera dei musulmani “se non per gravi motivi”; ricordare l’orientamento verso La Mecca e l’ora della preghiera; evitare di mangiare e bere durante il Ramadan davanti a un digiunante: è mancanza di rispetto. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “E possono anche ricevere in cella le loro quattro mogli?”.


Si invecchia a causa dei cromosomi. La biologa Elizabeth Blackburn, il premio Nobel per la Medicina del 2009, con Carol Greider e Jack Szostak, ha esplorato il mondo invisibile filiforme dei filamenti cellulari che contengono il codice genetico. Le cellule contengono i cromosomi, alle cui estremità ci sono i telomeri, soggetti al consumo, a rovinarsi, a staccarsi. E si muore. Ma i telomeri, associati a un enzima detto telomerasi, diventano più longevi. Come allungare la vita dei telomeri, quindi vivere più a lungo? Evitare lo stress, ricorrere alla meditazione, stare ben lontani da violenza, bullismo e razzismo, sposarsi e mantenere gli amici tutta la vita. Infine, è importante guadagnare soldi: non danno la felicità, ma certamente allungano la vita. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Sono la prova che smentisce del tutto tal teoria”.


Gérard Liger-Belair, professore dell’Università di Reims Champagne-Ardenne, ha calcolato che in una coppa di champagne si sviluppa ben un milione di bollicine. Dopo aver ripercorso la storia dello champagne, e analizzato la produzione, illustra la bellezza nascosta della vita effimera delle bollicine, come si formano, quale sia la dimensione critica al di sotto della quale le bolle si formano e le dimensioni oltre le quali le bolle diventano instabili e si deformano. Spiega perché le bolle in un flùte si muovono in linea retta, qual è il contenitore migliore per gustare uno champagne. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Bravo, Gérard, soprattutto se riesci anche a farti pagare”.


L’ultima prodezza della scienza cinese: una pozione di lunga, vita a base di erbe, garantisce 120 anni di vita. I venti medici che l’hanno preparata e testata assicurano che gli effetti sono ottimi: si sentono più felici e ringiovaniti, è migliorato l’appetito, e la qualità del sonno è diventata ottima. Bisogna vedere se arriveranno ai 120 anni. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Chissà se il beverone ha un sapore accettabile”.

IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI


L’esortazione a recarsi a defecare sulla urtica dioica va a

L’amministrazione di Cremona.

Con la seguente motivazione:

Ha imposto la tassa di 37,95 €uro ai commercianti per il tappetino, perché riporta il logo dell’esercizio. Un esercente ha pagato il doppio, a causa dell’omessa denuncia.

@ @ @ @ @

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

Beckham Victoria e Beckham David, imprenditori nel settore della moda.

Con la seguente motivazione:

La “Victoria Beckham Holdings Limited” è in rosso per 36 milioni di sterline, dopo aver registrato perdite per 12,5 milioni nel 2018. Da quando è stata creata nel 2013 è sempre stata in perdita. La “DB Ventures” di lui ha dimezzato i profitti, da 23,2 a 11,5 milioni in un anno. E, se lui continuerà a finanziare lei, andrà presto in malora.

@ @ @ @ @

Il premio vauro ridens va a

People, rivista settimanale statunitense che parla di celebrità.

Con la seguente motivazione:

Ha incoronato “Uomo più sexy del pianeta” John Legend, musicista e produttore, di 40 anni. Non sono donna, e quindi il mio giudizio sarebbe improprio, tuttavia...

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Anonimo sagace rapinatore pregiudicato forlivese.

Con la seguente motivazione:

Ha minacciato un nonno con un coltello, ad Assisi, rapinandogli portafogli, chiavi dell’auto, e cellulare. Ha girato un video sull’auto del derubato, mostrando i soldi, e anche il proprio volto rifesso nello specchietto retrovisore. E poi lo ha pubblicato.

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Chiunque abbia programmato e pagato questo albero di Natale.

Con la seguente motivazione:

Nella hall del Kempinski Hotel Bahia di Marbella, nell’Andalusia (Spagna), è stato allestito un albero di Natale da 14 milioni di €uro, con diamanti, gioielli e cristalli Swarovski, tanto oro e gioielli preziosi. La designer inglese Debbie Wingham lo ha realizzato riciclando anche gioielli di grandi brand del lusso come Bulgari e Chanel.

LE PERLE DEI PIRLA



La vedetta garibaldina quando avvistò la Sicilia urlò "Terronia in vista"?

Tony Luganega


La Coca Cola fa male? Basta delocalizzare in paesi dove "fa bene"!

Al Damerini


Non potevano effettuare gli arresti per 'ndrangheta a gennaio, giusto per far loro trascorrere le Feste in Famiglia?

Freddy Marchiori


Vedo molti razzisti. In primis quelli che si rifiutano di ridere alle battute sulle minoranze.

Bepi Ciopadepan


Non sono bipolare, sono monopolare. Possiedo il solo polo negativo!

Martin Scortese


A forza di arrestare i politici, ci ritroveremo comunque con seicento parlamentari.

Paul Rice


Ora che gli inglesi sono extracomunitari, sono tentato di diventare razzista.

George Clone


Ai miei tempi Babbo Natale portava i regali ai figli dei comunisti. Ai figli dei democristiani ci pensava Gesù Bambino. Almeno lui sarà esistito?

Pierino di Montanaro

GLI SCALTRI BARISTI E LE GOMME INVERNALI

Siamo quasi a fine anno e da oltre un mese vige l'obbligo di pneumatici da neve (o perlomeno di catene a bordo). Non tutti hanno provveduto nonostante siano già caduti i primi fiocchi di neve.

I nostri scaltri baristi hanno subito approfittato della situazione rifilando gomme da masticare a ignari clienti spacciandole per gomme invernali.

Il piano era ben architettato: vendevano agli avventori che non avevano ancora provveduto al cambio pneumatici decine di pacchetti di gomme da masticare e, con la complicità di alcuni amici che le masticavano meticolosamente, ricoprivano con la mescola così ottenuta le ruote dei loro mezzi.

Per distogliere l'attenzione dei malcapitati, baristi e finti gommisti, distraevano le vittime cantando una vecchia filastrocca "…la macchina del capo ha un buco nella gomma… a noi l'aggiusteremo con il chewing gum…" in modo che venissero coinvolti emotivamente e non opponessero resistenza all'intervento.

Del resto, dice il saggio, è meglio ingoiare il rospo e pagare un conto salato, piuttosto che ingoiare un pacchetto di cicles.

Nonostante l'improbabile intervento pare che i mezzi trattati tenessero meglio la strada, cosa che ha lasciato tutti sorpresi, in primis gli scaltri ideatori del diabolico piano.

Paul Rice – ACC


LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA


4 italiani su 10 fanno il regalo solo all’amante. Gli altri 6 tornano fedeli perché non hanno soldi.


A Natale si brinderà con lo spumante italiano. Il problema sarà trovare qualcosa su cui brindare.


Pusher scacciati a botte da italiani incappucciati. Caccia ai balordi. I pusher, o gli incappucciati?


Le “Case chiuse” sono state abolite da 47 anni. E sono ancora chiuse. Però, se citofoni ti aprono.


Fedez spiega i motivi della rottura con J-Ax. Non dormivo la notte dall’ansia di capire il perché.


CASTAGNATA


Gent.ma Accademia dei Cinque Cereali,

sono Ce Fo (scusate se uso solo le iniziali per motivi di privacy) e insieme al mio amico Ce Da siamo stati al centro commerciale Or di Bi ad acquistare i regali di Na.

Abbiamo notato questo curioso cartello e abbiamo disquisito circa la corretta dicitura: Calda Arroste, Calde Arroste, Caldearroste o Caldarroste?

E, stabilito il termine corretto, come si divide in sillabe per andare a capo?

Il mio amico Ce Da, per non sbagliare, e per non scomodare l'Accademia della Crusca, utilizzerebbe questo periodo: CASTAGNE CALDE CHE COSTANO UN BOTTO.

Ho pertanto deciso io stesso di scomodare voi dell'Accademia dei Cinque Cereali affinchè diate una risposta chiara e precisa a questo autunnale dilemma (chiedo per il mio amico. Io, grazie alla mia immensa cultura, conosco benissimo la risposta).


RISPOSTA:

Cari Ce Fo e Ce Da, viene da chiedersi se ce fate o ce siete, tuttavia l' Accademia dei Cinque Cereali vi risponderà con il rigore linguistico che la contraddistingue.

Le castagne arrostite, o caldarroste, fino a qualche anno fa rientravano nei 'pluralia tantum', cioè in quella categoria di nomi che vengono utilizzati soltanto al plurale, come le ferie, le esequie, i viveri eccetera. Essendo la castagna un frutto piccolo, non aveva senso accendere il fuoco, far scaldare un tegame sforacchiato per arrostire e vendere una sola castagna arrosto. Perciò nessuno si è mai preoccupato, da Dante in poi, di chiedersi quale fosse il singolare di caldarroste.

Negli ultimi anni però il prezzo delle caldarroste ha subito una tale impennata da far considerare l'opportunità di venderle singolarmente, oltre che di quotarle in borsa, come l'oro.

Si è posta così la questione del singolare, che, secondo l'ACC, dovrebbe essere Caldarrosta, da dividere in sillabe cal-dar-ro-sta, e da dividere fra gli amici con l'uso di un bisturi e di un bilancino di precisione, come quello utilizzato dagli spacciatori.

Il plurale di Caldarrosta, per chi se lo può permettere, rimane Caldarroste (cal-dar-ro-ste), perciò, alla luce di quanto spiegato, il cartello che voi avete visto non è corretto.

Ma in pochi lo noteranno, essendoci nelle vicinanze un altro cartello, sicuramente più piccolo, che tuttavia richiama maggiormente l'attenzione dei passanti: quello del prezzo.

D.ssa Stephanié Hop-là


Foto gentilmente sottratta a LBCP

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |