Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

ADOZIONI

Per far fronte alla crisi di mercato creata dal Covid-19, i produttori si inventano di tutto. Nasce ad esempio, nel settore caseario, un nuovo progetto dal nome accattivante: "ADOTTA UNA MUCCA". Una Cooperativa casearia in provincia di Belluno raccoglie adozioni a distanza. In base al tipo di offerta effettuata, il cliente riceverà a casa i prodotti caseari ottenuti con il latte dell'animale adottato.

Adottando una delle nostre Mucche - dicono alla Cooperativa - ci aiuterai a continuare la nostra attività in questo bellissimo ma difficile territorio. Con la tua adozione noi potremo continuare ad accudirla al meglio, a darle solo alimenti di alta qualità affinché possa produrre il nostri buonissimi prodotti caseari.

Mi sembra una magnifica idea.

Sto meditando di lanciare un'iniziativa di marketing a favore dei piccoli produttori di affetti famigliari.

Si chiamerà "ADOTTA UNA NONNA".

Adottando una delle nostre nonne - dirà lo spot pubblicitario - ci aiuterai a continuare, in questo difficile periodo, la nostra attività di sostegno alle nonne: con la tua adozione noi potremo continuare ad accudirle al meglio, a dare loro solo alimenti di alta qualità e cure di prima necessità, in modo che possano continuare a produrre affetto e cure, e a raccontare bellissime fiabe.

Nonna Abeffarda


Post scriptum:

Ovviamente, il tutto sarà a spese della nonna medesima, fin quando la sua pensione non verrà cancellata.

Dopo, la nonna potrà essere cestinata.

Suntant Kathiw





LA STAMPELLA PRESENTA

Splendida iniziativa del governo, per incentivare le imprese e la circolazione del denaro: al ristorante paghi solo metà del conto, e all’altra metà provvederà lo Stato. Non festeggiare troppo: accade in Inghilterra. In Italia, o scrocchi, oppure paghi tu.

Multe stratosferiche alle poste se non consegnano le missive entro le 24 ore. Solo il 91,5% di lettere e pacchi sono consegnate in giornata ed è scattata la multa da 1,5 milioni di sterline. Tranquillo, qui da noi nella Italietta non potrebbe mai accadere.

Dopo Eleonora Pedron e Bianca Atzei, l’ex campione di motociclismo e attuale team manager Max Biaggi ha una nuova morosetta di 27 anni, Francesca Semenza.

Fa bene: ormai ha 49 anni, ed è giusto che rinnovi i propri interessi. Lui che “può”.

Iniziato il progetto sperimentale sharing a Bari, con i primi 250 monopattini, già disponibili e pronti all’uso. La prima grande città del Sud ha attivato il servizio, e all’inaugurazione hanno presenziato il sindaco e i maggiorenti. Finalmente, anche al sud assisteranno al fenomeno del vandalismo sui mezzi distrutti per divertimento.

Un invalido 64enne benestante torinese avrebbe dato alla badante 640mila €uro, con i quali ella si è pagata casa, auto, e chirurgia estetica. Purtroppo, la banca e gli inquirenti hanno insinuato che si sia trattato di truffa. Lui non capisce e non accetta: sa che lei lo ama, che presto si sposeranno, e andranno ad abitare insieme a Loano. Ma il destino congiura contro di lui: alla signora è stato imposto di girare alla larga.

La Polizia ha trovato 15 milioni di €uro in contanti in un’abitazione a Milano, in una intercapedine ricavata in un muro. Come sempre, chissà chi ha fatto la soffiata.

LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA

Scoperto vicino a Taranto un campo da ben 70mila piante di Cannabis. Arrestate quattro persone, e sequestrata la produzione. Proibitissimo: deve essere gestita dallo Stato (ovviamente è quella legale), come nel caso di sigarette e di gioco d’azzardo.

Il vecchio tarlo


Nei bar piemontesi tornano i giornali. Il gestore del locale dovrà vigilare che ci si disinfetti le mani prima e dopo la lettura, e che si indossi la mascherina. Suggerito di fornire più copie, per ridurre il tasso di condivisione. È scientificamente provato che 99 piemontesi su 100 si leccano il dito, prima di voltare la pagina del giornale nel bar. Motivo in più per non toccarne mai. Leggo a casa i quotidiani che compro.

Carlo Chievolti


Rinviato a giudizio il poliziotto che durante un arresto a Napoli aveva sparato a un pitbull che lo aveva azzannato, aizzato dal padrone. Gli animalisti esultano, ma al solito i poliziotti hanno perso. Sono le solite storie di ordinaria demenza italiana.

Il vecchio tarlo


A un anno dalla dipartita di Andrea Camilleri, esce il libro “Riccardino”, ultimo della serie Montalbano. Non vedo l’ora non leggerlo come non ho letto i precedenti.

Carlo Chievolti


Le compagnie aeree British Airways, easyJet e Ryanair hanno avviato un’azione legale contro il governo inglese perché rinunci alla quarantena imposta dalle norme anti-coronavirus. Affermano che avrà un effetto devastante sul turismo britannico e sull’economia, e distruggerà migliaia di posti di lavoro. I poveracci evidentemente non godono dei privilegi che la “compagnia di bandiera italiana” sfrutta da sempre.

Il vecchio tarlo


83 multimilionari di varie Nazioni, ma per la maggior parte statunitensi, si fanno chiamare “Milionari per l’Umanità”, e lanciano un appello sul web per chiedere ai Governi di aumentare le imposte ai più ricchi per contribuire alla ripresa economica mondiale dopo la pandemia. Tasse aumentate in maniera sostanziale, immediata e permanente! Ho parlato con Bezos, Gates e Zuckerberg, e loro non parteciperanno. E allora ho deciso di astenermi anch’io, da questa seppur lodevolissima iniziativa.

Carlo Chievolti

LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE

Ogni giorno un italiano dice in media 33,6 parolacce. Uno studio linguistico da un database elaborato dalle Università di Torino e Bologna ha stabilito che la parola più usata come imprecazione è “.azzo”. Le aree tematiche sono sesso, col 49%, poi religione (16%), insulti (12%), escrementi (11%). Le parolacce sono lo 0,21% delle parole pronunciate dagli italiani. Ma, imprecare aiuta a sopportare meglio il dolore. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Ma tacete, brutti stjjronzi ffffffffffffche non siete altro!”.

Norimaki Syntesizer è il lecca-lecca elettronico che ricrea qualsiasi sapore, senza cibo. Un ricercatore della Meiji University in Giappone ha inventato un dispositivo definito un “taste display”, cioè con la capacità di ricreare artificialmente qualsiasi sapore, facendo leva sui cinque gusti di base riconosciuti dai recettori sulla lingua. Homei Miyashita spiega principio di funzionamento, simile a quello dei display: è costituito da pixel, piccole unità che emettono luce rossa, verde e blu miscelate e a varie intensità per creare i colori. Norimaki Syntesizer prevede invece di stimolare tutti i ricettori usando cinque gel specifici quando entrano in contatto con la lingua. I gel sono di agar, addensante utilizzato in cucina per realizzare gelatine, e usano glicina per il gusto dolce, acido citrico per l’acido, cloruro di sodio per il salato, cloruro di magnesio per l’amaro, e glutammato di sodio per l’umami. E quando la lingua entra in contatto col dispositivo si percepiscono tutti cinque i gusti insieme. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Visto che ha una forma cilindrica, se lo inseriscano nel”.

Preoccupati per i soldi, tanto da stare male? La pandemia ha influenzato la salute mentale delle persone, evidenziando quanto sia cruciale, per il benessere mentale, percepire il benessere finanziario. Una ricerca della Mental Health Foundation, con la collaborazione di quattro Università del Regno Unito, spiega che ha inciso sulla corretta visione del futuro e che è travisata dall’insicurezza sui risparmi e sul lavoro. Antonis Kousolis, direttore della ricerca, sottolinea che è importante avere subito un supporto psicologico. Si ci deve concentrare sul presente, e vivere l’oggi senza pensare al domani. Inoltre, è meglio chiedere l’aiuto di esperti consulenti finanziari. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Questo problema non mi riguarda. Se alla mia età non fossi seduto su un mucchio di danaro avrei sbagliato qualcosa, nella vita!”.

Meglio l’espresso di un amplesso: ben 78 persone su 100 preferiscono il caffè al sesso. Un sondaggio commissionato dalla catena alberghiera “Le Méridien Hotel & Resorts”, svolto col contributo di 7.455 viaggiatori provenienti da tutto il mondo, è esaustivo: nulla eguaglia il piacere di degustare un caffè. Gli umani rinuncerebbero oltre al sesso, anche all’alcol e ai social media, pur di sorbire l’appagante bevanda. Uno studio dell’Harvard T. Chan School of Public Healt ha evidenziato che da 3 a 5 tazzine di caffè al giorno scongiurano la morte prematura, allontanano le malattie cardiovascolari, diabete, Parkinson e intenzioni suicidarie, rincarando così la dose. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Il caffè meglio del sesso? L’uomo merita di estinguersi!”.

QUANTI PASSEGGERI IN AUTO NELLA FASE 3?

Le FAQ del Ministero non indicano con esattezza il numero di passeggeri ammessi a bordo; si limitano a ribadire che tra il guidatore e i passeggeri deve essere garantita la distanza di almeno un metro.

Quindi, in base alle reali misure dell'abitacolo, nella supposta della nonna potrà salire la figlia convivente, più un paio di amici immaginari, conviventi fra loro e con mascherina.

Si tenga presente che l’unica supposta omologata è questa

SCARAMANZIA

Papa Francesco ha detto: “Ah, come vorrei una Chiesa povera”.

I Nobili Prelati, dall’alto dei loro ricchi privilegi, si sono affrettati a mettere le mani sotto la tavola.

Italo Lovrecich

DECRETINI

Prima di decretare ci spiegano:

“Visto - preso atto - dato - ritenuto - considerato - rilevato - esaminato - analizzato - osservato - studiato - approfondito - sviscerato - valutato - stimato - misurato - calcolato - determinato - giudicato - conteggiato - reputato - controllato - vagliato - verificato (CHE)”. E mi fermo qui, poiché potrei continuare all’infinito.

Hanno saccheggiato il dizionario dei sinonimi e dei contrari.

Carlo Chievolti

Un tempo i decreti erano più "sbrigativi"

TRISBISNIPOTI DI MAMELI CHIEDONO I DIRITTI S.I.A.E. PER L'INNO SUI BALCONI

In questi giorni di quarantena forzata abbiamo assistito a diverse manifestazioni sui balconi delle nostre città: chi esponeva la bandiera tricolore, chi impastava il pane azzimo causa irreperibilità di lievito, i più destabilizzati dal lockdown si sono dati al giardinaggio curando fiori finti.

Particolare adesione hanno trovato le iniziative collettive ideate sui social e rilanciate dai principali TG come flash mob e soprattutto l'inno nazionale cantato a squarciagola in contemporanea su tutto il territorio nazionale.

Proprio quest'ultima trovata ha fatto storcere il naso ai discendenti diretti di Goffredo Mameli. Pare infatti che i cantanti improvvisati non abbiano compilato il regolare borderò della S.I.A.E., facendo perdere loro migliaia di Euro in diritti d'Autore.

Per ovviare a questo inconveniente gli aventi diritto auspicano che venga inserito un emendamento al Decreto Rilancio per dare la possibilità di regolarizzare e pagare i diritti a chiunque abbia utilizzato la composizione dell'autore e poeta durante questo periodo.

Pare invece che Michele Novaro, compositore della musica dell'Inno, non abbia discendenti intenzionati a reclamarne i diritti.

Paul Rice – ACC (MARZO 2020)

Balconi pre-Covid19 utilizzati per stendere il bucato

LE PERLE DEI PIRLA

In Italia crescono i positivi. Bene, un po' di ottimismo aiuta sempre.

Pierino di Montanaro

La scatoletta di tonno: il famoso pesce d'aprire.

Tony Luganega

E quelli che si leccano il dito a ogni tasto del bancomat che premono?

Wild Rice

Torna la peste in Cina nonostante l'uso smodato di pesticidi.

Freddy Marchiori

Perché tua moglie non resti incinta non basta che usi il profilattico. Lo devono usare anche i tuoi amici. (Immunità di gregge spiegata bene)

Martin Scortese

Invece di fare pausa caffè guardo Facebook, e la cosa mi rende ancora più nervoso.

Bepi Ciopadepan

Se il cinema è finzione, potrei fare un film a luci rosse fingendo di essere superdotato?

Gary Buja

Era stronzo ma con un cuore d'oro: aveva un'aureola di mosche sulla testa

Paul Rice

50 anni e non mentirli.

Paul Age

“La trattativa Stato - Mafia accelerò la morte di Borsellino”. Ora basta dimostrare che lo Stato esiste, e il gioco è fatto.

Pierino di Montanaro

Se rifanno il lockdown, stavolta voglio alimentari e supermercati chiusi, e bar e centri massaggi aperti.

George Clone

SALTANO LE SAGRE: ZANZARE INVIPERITE PUNGONO PERSINO LE VIPERE

Il Covid19 non ha creato grattacapi solo agli umani, ma anche agli animali. Se durante il lockdown hanno avuto la peggio i cani, trascinati a fare i propri bisogni anche venti volte al giorno, in questo periodo se la vedono brutta le zanzare.

Sono stati annullati molti concerti all'aperto, feste campestri, feste dell'Unità, sagre dell'Umidità e gran galà dell'Umiltà. Le disposizioni restrittive hanno cancellato anche i vari raduni: di auto, di moto, di tricicli e di carriole d'epoca. In pratica è stata proibita ogni manifestazione che preveda l'assembramento di persone, e le nostre povere succhia-sangue non sanno più dove sbattere il pungiglione.

Perciò si stanno organizzando in un sindacato, il CASS (Confederazione Autogestita Succhiatrici Sangue) per far valere i propri diritti. Si tratta esclusivamente di zanzare femmina, perché i maschi di questo insetto non pungono, ma si nutrono di nettare, frutta e altre sostanze zuccherine. Quindi non rompono il CASS per far valere il loro diritto di succhiatura.

La natura, che se ne frega altamente del femminismo e dei diritti di genere, ha stabilito che sono necessarie le proteine del sangue per nutrire le uova che la femmina di zanzara porta nell'addome. Un bel dilemma, perché una zanzara rischia la vita ogni volta che si posa su un essere umano o qualunque altro mammifero, a causa di uno schiaffone, di una spruzzata di insetticida o di un vigoroso colpo di coda; d'altro canto, se la poverina non si procura il sangue, i suoi figli muoiono prima ancora di vedere la luce.

Le zanzare credenti sostengono che sia fondamentale salvaguardare le uova, anche a costo di rimetterci la vita; le zanzare atee, invece, sostengono che la morte delle uova non sarebbe un problema, poiché lo zanzarino in embrione non può essere ancora considerato una forma di vita. Ci sono poi le zanzare agnostiche, indifferenti a questioni etiche: pungono come le altre, non per la sopravvivenza della specie, ma per puro piacere di un drink al plasma.

In mancanza quindi delle feste all'aperto, le zanzare inviperite si sono date alla "puntura selvaggia e indiscriminata": ogni forma di vita contenente sangue è presa d'assalto, comprese bisce e vipere, che, poverine, non hanno nemmeno le dita per potersi grattare.

Pronta la risposta del WWF e delle principali associazioni di animalisti e donatori di sangue che, a inizio agosto, organizzeranno dei flash mob nelle principali paludi, allo scopo di fornire il prezioso nutrimento per le uova di zanzara, evitando l'ennesima estinzione di specie animale.

ACC da un'idea di Kristine Lachen

Pare che anche il maestro del Cinema Grigio Silvano Corelli stia girando un film a tema dal titolo Lake Puntura

Disegno by Luca Bonardi

TROVA PORTAFOGLI CON 900 EURO E SI TIENE I SOLDI


Dopo tanti finti perbenisti un autentico furbone

Torino. Stava facendo jogging al Parco della Pellerina quando, sul prato, ha rinvenuto un portafogli dal quale sporgevano una serie di banconote. 915 (dicansi novecentoquindici) Euro in contanti, in biglietti non contrassegnati, tutti con numeri di serie differenti fra di loro.

A fare l’inconsueto ritrovamento un giovane sessantaduenne che vive in un attico poco distante. Fortunatamente, grazie ai documenti ivi contenuti, ha contattato il legittimo proprietario, certamente colpito da tanta onestà.

Si trattava della pensione della nonna, molto malata, appena ritirata dall’ufficio postale del quartiere.

Il ritrovatore, uno stimato professionista, ha riconsegnato il tutto, ad eccezione del denaro perché, a suo dire, non voleva fare la figura del finto perbenista. I soldi, sono soldi, ha esclamato.

Se il destino glieli aveva fatti trovare, significava che vi era dietro un disegno preciso della Provvidenza.

Inoltre incombeva la necessità di fare un bel regalo di Natale alla giovane e avvenente segretaria.

Purtroppo al malcapitato legittimo proprietario non è rimasto che accontentarsi dei documenti e del portafogli vuoto, con l’amaro in bocca per non potersi spendere la pensione della nonna alla sala slot sotto casa come usava fare ogni prima settimana del mese.

Non solo, l’astuto professionista, approfittando della sua esperienza, citando leggi, articoli e commi è riuscito anche a farsi consegnare una ricompensa di quasi cento Euro per il ritrovamento.

Il poveretto da noi intervistato ha dichiarato: per recuperare i cento Euro della mancia, come minimo, dovrò investire le prossime quattro pensioni della nonna!

Paul Rice – ACC (DICEMBRE 2016)

LA RISTAMPELLATA: questo articolo è stato scritto tra il 2016 e il 2018 e viene qui riproposto a grande richiesta.


Ogni smarrito è perso

MIRAFLORES PRESS

Tutti i mesi, una piacevole lettura!

Vuoi riceverlo a casa, tutti i mesi?

ABBONATI!!!

scrivi a: miraflores.to@libero.it

LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA

Proteste di spose a Roma per le nozze saltate. E gli sposi organizzano un altro addio al celibato.

Le classi “antivirus” sono pronte ma mancano gli insegnanti. Gli alunni saranno somari ma sani.

I bar rendono nuovamente disponibili i quotidiani. È finita la quarantena, ricomincia lo scrocco.

Causa troppe code, le patenti saranno realizzate online. Alcune App simuleranno gli autoscontri.

Le cosche della ’ndrangheta cercano di prendersi i fondi Covid. Che erano destinati alla Mafia?

LA SFIDA LETTERARIA SOLITARIA

Un paziente francese con una forma severa di Covid-19, poi superata, è rimasto per quattro ore in erezione fuori controllo. Il caso di priapismo non ha sorpreso un team di ricerca del Centre Hospitalier de Versailles, che studia connessioni tra virus e caratteristiche fisiche dei maschi. Un buon segno, se siamo arrivati alle barzellette.

Il premier Pedro Sánchez ha auspicato un “accordo tra Spagna e Italia per aiutare l’Europa”. In Piemonte si spiega così: “La parrocchia vuol fare la carità al Duomo”.

Accordo faraonico per i Duchi del Sussex Harry e Meghan: hanno sottoscritto un contratto con la prestigiosa agenzia americana Harry Walker, la stessa degli Obama e dei Clinton. Incasseranno un milione di dollari per ogni discorso pubblico davanti ad associazioni e forum professionali, su ambiente, giustizia razziale, uguaglianza di genere e salute mentale. Gli americani sono grandissimi, anche nella fessaggine.

L’artista Fedez solidarizza con l’intervento di Paul McCartney contro il governo italiano e Assomusica, per la decisione di non rimborsare gli spettatori per i concerti cancellati. Trovare Fedez e Paul McCartney nella stessa frase mi ha fatto raggelare.

Il dogfishing è la tendenza del momento, ed è usata dai maschi per “rimorchiare”. Pubblicano sui siti di incontri la propria foto con un cane. Qualcuno se lo fa prestare. Sembra dimostrato che per le donne avere un cane sia sinonimo di uomo affidabile. Quando ero giovane non c’erano i selfie e internet. E comunque, non l’avrei capito.

C’è il “professionista del litigio” che discute per conto nostro. In Cina è possibile assumere un “professionista del litigio”, che discute e litiga per noi. Basta pagare, e ci pensa lui. Prezzi modici, equivalenti da 0,65 a 2,61 €uro. Purtroppo, accade con telefonate, messaggi o spamming. Peccato che funzioni solo in Cina. Mi piacerebbe esistesse anche qui da noi. Io sono notoriamente pavido, ma vorrei approfittare del servizio, soprattutto se il litigatore ha un collega extralarge in grado di identificare le 206 ossa del corpo umano di qualche notorio cretino, e dividerle tutte in due parti.

IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI

SPECIALE 3x2

Il premio pane e volpe va a

Kellogg’s, produttore statunitense di cereali, snack, biscotti, cracker e patatine.

Con la seguente motivazione:

Nel 2004 aveva lanciato un sondaggio tra i bambini, in Corea del Sud, per scegliere un nuovo sapore, convinta che avrebbe vinto l’opzione “doppio cioccolato”. Invece,

vinse il gusto “cipollotto”. Spiazzata, non accontentò i consumatori. Ma sedici anni dopo debuttano i “Chex Green Onion”, ponendo fine a una lunga, ironica, “battaglia democratica”. Sui social oggi si festeggia la “vittoria della democrazia”. Divertente.

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Buffett Warren, “Il mago di Omaha”, imprenditore ed economista comunista.

Con la seguente motivazione:

È stato truffato per 643 milioni di €uro. Aveva comprato la tedesca Wilhelm Schultz per 800 milioni: una società produttrice di tubi che aveva taroccato ordini e fatture.

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Anonimo 28enne della Malesia.

Con la seguente motivazione:

Ha percorso in tre minuti il ponte di Penang lungo 13,5 chilometri, su una Kawasaki Ninja ZX-6R. Alla media di 260 chilometri orari, e punte da 300. Poi, ha postato su Facebook la sua impresa. A parte una multa di 3mila €uro, rischia 5 anni di galera.

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Rivera Gianni, grande ex calciatore di palloni, classe 1943.

Con la seguente motivazione:

Si è offerto al Milan come allenatore. Sono così malmessi?

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Il Corpo Forestale dell’Islanda.

Con la seguente motivazione:

Incoraggia il popolo ad abbracciare gli alberi,

ora che non si possono abbracciare gli umani.

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Anonima truffatrice a Nichelino.

Con la seguente motivazione:

Si è finta incinta, con un cuscino sotto la maglia, per saltare la coda al supermercato. E i clienti in coda alla cassa l’hanno fatta passare. Il cuscino è scivolato, scatenando le proteste dei clienti ingannati. Imbarazzata, la gran stronza s’è allontanata in fretta.

LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE

Ansia e depressione sono frutto della selezione evolutiva. Né è certo Daiki Sato, neuroscienziato della Tohuku University. Ricostruite le strutture della proteina che trasporta dopamina e serotonina tra i neuroni, in umani e scimmie antropomorfe, ha scoperto che differiscono in due aminoacidi. Negli umani è meno efficiente, quindi facilita lo sviluppo del disagio psichico, però li esorta ad essere più intraprendenti. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “La solita ricerca che non chiarisce. L’unica certezza è che un depresso che si vuole suicidare ha la consolazione di non essere una scimmia?”.

@ @ @ @ @

Cosa pensano le donne mentre fanno sesso? Elenco le cinque priorità secondo il sito Ladyblitz. 1)Penserà che sono grassa? Vedrà la mia cellulite? 2)Sta sbagliando azione, non mi porterà nella direzione che desidero. 3)Tra quanto finisce? 4)Mi sto preparando a fingere l’orgasmo. 5)Vabbè, con l’altro è meglio. Purtroppo, sono qui. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Capito, maschio gagliardo? Abbassa la tua prosopopea!”.


@ @ @ @ @

Mangiate sedano. La Dottoressa Marilù Mengoni fornisce almeno cinque motivi per gustare questo ortaggio croccante, che può essere mangiato in molti modi, anche centrifugato, ed apporta numerosi benefici. Contiene vitamina C, beta carotene e flavonoidi, e altri 12 tipi di nutrienti antiossidanti, presenti in un singolo gambo. Il sedano e i semi hanno 25 composti anti-infiammatori, che offrono protezione contro i problemi intestinali. Crudo, anche formato estratto, contrasta la ritenzione idrica. Con minerali come magnesio, ferro e sodio, ha effetto neutralizzante sugli alimenti acidi. Ricco di fibre solubili e insolubili di supporto all’apparato digerente mantiene regolare l’intestino. Provatelo al posto del pane, spalmandoci sopra le salse, oppure accompagnatelo coi legumi. O col burro di arachidi, prima della sessione sportiva: diminuirai la quantità di cereali sentendoti comunque soddisfatto e pieno di energia. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Mangiate sedano! Ma io preferisco mangiare bistecche”.

@ @ @ @ @

Se lo si potesse mettere su una bilancia, Internet peserebbe circa 50 grammi, cioè quanto una fragola. TweetSauce ha calcolato il peso di Internet, basandosi su calcoli di Russell Seitz e Discover Magazine, ricorrendo a una proiezione matematica con inizio dalla massa dell’elettrone, per finire calcolando i miliardi di Watt consumati. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Se si potesse mettere su una bilancia il pensiero distorto di certi ricercatori, peserebbe circa 3 chili, quanto un’anguria di medie dimensioni”.

GLI SCALTRI BARISTI BREVETTANO IL DEHORS PORTATILE

L'ultima trovata dei nostri amici riguardo i dehors (La Stampella n° 27/2020) pare non fosse l'ultima ma, ahinoi, soltanto la penultima.

Pare infatti che abbiano nel frattempo ideato un sistema rivoluzionario per riparare i clienti da sole, pioggia e intemperie.

Si tratta del famoso dehors portatile, di ridotte dimensioni e non poggiato a terra per evitare il pagamento della fastidiosa tassa di occupazione suolo pubblico. Anche se al momento tale tributo non è richiesto, lo sarà presumibilmente in autunno, quindi meglio portarsi avanti con una certa lungimiranza.

Il deposito del brevetto è al momento in attesa di integrazioni, pare infatti che un cinese ne millanti la proprietà intellettuale avendola, a suo dire, ereditata da un avo vissuto XII sec. a.C. che avrebbe inventato il primo dehors portatile.

Gli scaltri baristi tuttavia sarebbero in grado di fornire le prove testimoniali che la realizzazione del prototipo è avvenuta proprio fra le mura del Coffe Corner.

Sbrigata la pratica l'idea sarebbe quella di noleggiare il dehors portatile agli avventori, giusto per ammortizzarne il costo.

Pare inoltre che i nostri eroi intendano certificare presso l'Ufficio Internazionale dei Pesi e delle Misure di Pralungo la nuova unità di misura da loro inventata per misurare le superfici circolari: il metroTondo (abbrev. mT) che aprirebbe le porte a nuove frontiere per la fisica, la matematica e la geometria degli anni a venire.

Paul Rice - ACC

Enzo mostra il prototipo di superficie pari a 1,2 metriTondi

IL FRENO DEL TRENO

Mio papà mi lasciava a guidare il trattore della fattoria da quando avevo undici anni. Prima no, perché non riuscivo ad arrivare ai pedali e al volante contemporaneamente. Ho ricordi bellissimi, con la faccia "ansiolitica" di mia madre sullo sfondo, intenta a mangiarsi le unghie, e di papà che le urlava: “Ma stai tranquilla, ci sono io con lui!”. Al che mamma replicava: “Appunto!”

Sette anni dopo, quando mi iscrissi a scuola guida per prendere la patente, mi aspettavo che si accorgessero del mio talento alla guida, e che mi dicessero che ero nato per diventare un pilota di Formula 1. Invece l’istruttoressa era una signora ultra sessantenne, che assomigliava alla strega della fiaba di Hansel e Gretel. Non aggiungo altro.

Un giorno mi chiese: “Qual è la massima velocità che puoi raggiungere su questa macchina?”. Io, guardando quel catorcio, le risposi: “Mah, se supero i 100km/h si spaccheranno i semiassi...”. Mi rispose: “Ci sei quasi. La velocità massima che puoi raggiungere è quella che ti consente di fermarti in sicurezza in caso di emergenza.” Visto che il cervello di un diciottenne non concepisce il concetto di emergenza, tranne che per la rottura dei profilattici, presto mi scordai di quella lezione ...

Anni dopo, viaggiando sulle strade della Valle d'Aosta e della val di Susa, ho provato la grande gioia del guidare. Gli automobilisti erano capaci e veloci, e io mi domandavo continuamente: "Ma come fanno a imboccare quelle curve strettissime a quelle velocità, col traffico intenso in senso contrario?".

Un giorno, però, un'automobile (non so se il guidatore fosse maschio o femmina, ma poco importa) si fermò improvvisamente davanti a me. Inchiodai i freni, lanciai le bestemmie più feroci (il che è facile quando si è turco) nominando tutti gli dei di tutte le religioni, e associandoli all'intera zoologia. Subito mi ricordai la lezione della mia istruttoressa. Aveva ragione. Ad una velocità più elevata, l’avrei sicuramente tamponato. In più, il colpevole sarei stato io, non lui (o lei) che si era fermato improvvisamente nel mezzo del nulla per far passare le formiche!

Questo mi ha fatto capire anche un'altra cosa: gli abitanti delle valli dove ci sono i cantieri del TAV non vogliono i treni ad alta velocità perché dubitano che essi possano fermarsi improvvisamente come fanno loro, nel loro consueto stile di guida. E quindi parlano di amianto, di ambiente, di tutto, ma il vero motivo è che non vogliono essere tamponati da un treno che viaggia a 300km/h.

Allora i pro-Tav, invece di parlare di economia o fare leva su altre motivazioni, dovrebbero utilizzare i fondi UE per realizzare dei freni supertecnologici per i treni, che funzionino da dio, in modo da convincere gli abitanti che non verranno inc... cioè... tamponati, ogni qual volta decideranno di fermarsi improvvisamente per far passare le formiche, o per godersi la vista dei fiori e del panorama.

Il Turco Pazzo

A SPIZZICHI E MOZZICHI

Una startup olandese ha addestrato i corvi a raccogliere i mozziconi di sigarette dalle strade e a inserirli in un apposito contenitore, il quale rilascia al volatile una nocciolina come premio.

In Olanda avranno strade pulite dai mozziconi, ma sporche di cacche di corvo. Perciò qualcuno suggerisce alla startup di dar loro una pillola di Imodium insieme alla nocciolina.

Geniale l'idea dell’olandese Van Giozzen, che consiglia di addestrare i corvi a cacare sulla testa di chi getta i mozziconi per strada.

Sempre nell'ottica delle strade pulite, sono stati creati in laboratorio piccioni geneticamente modificati che non sporcano. Il brevetto è di una ditta cinese, anche se c'è chi sostiene che il progetto originario sia siamese.

Uccello rapace

Uccello capace

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |