Stacks Image pp294520_n312906_n2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO IV d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

SALDI: SI POTRA' PAGARE IL PREZZO PIENO

Spesso nei giorni dei saldi capita di recarsi al centro commerciale e iniziare a fare coda già per poter entrare nel parcheggio e trovare posto auto a centinaia di metri di distanza, fare innumerevoli code ai singoli negozi, farla alle casse, rifare ancora coda per uscire, senza scordare la fila al ristorante per la pausa pranzo e ai servizi igienici.

Certo, se si decide di approfittare delle svendite di fine stagione, tutto ciò è inevitabile e, spesso, invece di passare una giornata spensierata all'insegna dello shopping, si finisce per fare rientro a casa la sera piuttosto stressati e innervositi.

Il Serravalle Outlet, ad esempio, è stato letteralmente preso d’assalto da circa 70.000 clienti assetati di sconti, tanto che si è reso necessario il controllo del traffico dall'alto mediante un drone.

La situazione negli altri megastore non era certamente migliore, questo è il prezzo da pagare per risparmiare.

Se un normale cittadino avesse necessità di comprare un paio di mutande o di calzini, oppure se gli servisse un maglione nei giorni dedicati ai saldi, come potrebbe evitare queste fastidiose e inutili attese?

L’Accademia dei Cinque Cereali, che ha una pronta soluzione a tutto, ne ha una anche per questo piccolo e per nulla scontato inconveniente.

Si tratterebbe di predisporre parcheggi e casse dedicate a chi non fa shopping per beneficiare degli allettanti sconti, ma avrebbe acquistato comunque la merce, anche a prezzo pieno.

Creando queste “corsie preferenziali” si aiuterebbe chi è disposto a rinunciare alle mirabolanti offerte pur di guadagnare in salute mentale (e talvolta fisica) e favorirebbe altresì l'incremento del PIL.

Già a luglio si potrebbe partire con la sperimentazione nei maggiori outlet del Nord Ovest e, se dovesse funzionare, si potrebbe estendere al resto della penisola e, perché no, all'intera Unione Europea.

Paul Rice – ACC


Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |