Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

ANCHE I SINDACATI PROTREBBERO TRASFERIRSI IN OLANDA


Abbiamo assistito negli ultimi anni a una vera e propria diaspora di grandi imprese, holding, S.p.A. e società di capitali, verso paradisi fiscali o nazioni con regimi fiscali agevolati.


Il paese di Van Basten e Cruijff è tra i più gettonati perché, trovandosi in Unione Europea, beneficia delle norme comunitarie, ma applica aliquote per le imposte vantaggiose, ed è facilmente raggiungibile rispetto a isole caraibiche o arcipelaghi dell'estremo oriente.


Il gioco vale la candela solo per fatturati di almeno sei zeri. Un paio di anni fa un artigiano edile, tale Torquato Tassato, di Tontolone al Tagliamento (PN) ha avuto la brillante l'idea di spostare la sua ditta individuale a Rotterdam per risparmiare sulle tasse. In breve ha collezionato una serie di cambiali e pignoramenti siccome il vantaggio in termini di imposte eluse, in maniera del tutto legale, non copriva neppure le spese di viaggio.


Il governo di Amsterdam a fine 2020 ha soppresso ufficialmente il nome Olanda, preferendo utilizzare esclusivamente quello di Paesi Bassi. Questa decisione ha reso irrintracciabili le società precedentemente registrate, mettendole al sicuro da controlli e verifiche fiscali. Da un giorno all'altro, infatti, è diventato impossibile trovare l'Olanda sulle mappe europee.


Purtroppo, quando una holding le sedi legale e fiscale, finisce talvolta per chiudere interi settori produttivi, spesso per delocalizzarli in altre zone dove la manodopera ha costi quasi irrisori. Queste movimentazioni generano disoccupazione e, calo di lavoratori significa numero inferiore di iscritti ai sindacati. Dato il costo di mantenimento delle strutture, queste associazioni, non sono più in grado di sostenere le proprie battaglie a favore degli operai.


Pare che per resistere alla crisi, i principali sindacati italiani, con numero di iscritti a sei zeri, stiano considerando di spostare le sedi legali nei Paesi Bassi per poter tutelare al meglio i propri associati e, qualora si rendesse necessario, valuterebbero anche di trasferire nella terra di Van Gogh e Van Wood anche le sedi fiscali.



Paul Rice – ACC

Sulla sinistra la sede olandese dalla quale il Sig. Tassato conduceva le sue battaglie ai mulini a vento.

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |