Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO IX d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

SCOPERTO AUTISTA AUTISTICO

DOPO TANTI FALSI INVALIDI UN VERO INVALIDO CHE SI FINGE SANO

.

Quante volte abbiamo letto del “non vedente” che gioca regolarmente a tennis, oppure che guida la moto? Quante volte abbiamo sentito del tetraplegico invalido civile al 100% che partecipa a gare di sci (non certo alle paralimpiadi) oppure che gioca a calcetto e guida un taxi? Naturalmente si tratta di truffatori che percepiscono regolarmente la pensione di invalidità civile ma che in realtà godono di ottima salute, il tutto grazie a un medico legale compiacente complice, dietro adeguato compenso, di questo grave e purtroppo frequente reato.


La notizia è stata resa nota solo ora, ma pare che la scorsa settimana i vigili urbani di Castelletto Cervo abbiano fermato un autobus per un normale controllo e abbiano scoperto che l’autista soffre di autismo. Si tratta di un 32 enne incensurato residente a Cerreto Castello ma nato a Mosso Santa Maria.


Come il conducente del mezzo pubblico abbia potuto superare gli esami medici per ottenere il permesso di guida e passare i vari esami per conseguire la patente D è un mistero, certo è che in 12 anni di professione non ha mai fatto incidenti (se si esclude un fanalino rotto nel 2007 facendo retromarcia un parcheggio).


Il giovane, accompagnato al centro di igiene mentale, si è giustificato dicendo che voleva essere “normale”, senza pregiudizi, per questo si era finto normale eludendo i controlli di medici e ispettori della motorizzazione.

.

Freddy Marchiori (GENNAIO 2012)


.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

I COMMENTI DI NONNA ABEFFARDA

I COMMENTI DI NONNA ABEFFARDA

from Italo Lovrecich

.

Apple è accusata di aver impiegato in fabbrica 106 bambini.

Si giustifica: erano lì solo per testare i videogiochi.

.

Turismo alle stelle in Sri Lanka.

Turismo spaziale! Giusto: ormai la terra è troppo inquinata.

.

Il Grande fratello finlandese hot: una ragazza fa la doccia nuda.

Nel Grande Fratello nostrano fanno la doccia vestite?

.

Libertà di parola su Facebook: il dipendente può dire la sua sul capo.

Purché lo faccia fuori orario di lavoro.

.

Corona combattivo dal carcere: “Non ho pianto, e querelo chi lo dice”.

E se uno dice solo che tirava su col naso?

.

Roma: un correntista infuriato ha parcheggiato l’auto nell’ufficio postale.

In effetti, fa innervosire non trovare parcheggio.

.

Veronica Maya: “Sono di nuovo incinta, ma stavolta ho calcolato i tempi”.

Cioè, stavolta sa chi è il padre?

.

Carmen Russo smentisce un reality sul suo parto: “Non ci saranno telecamere”.

È una vera tragedia, ma dovremo farcene una ragione.

.

Eni a caccia di gas al largo di Cipro nel Mediterraneo, il nuovo eldorado del gas.

Solo Eni riesce ad andare a caccia, dove tutti gli altri vanno a pesca.

.

Micaela Ramazzotti: “Senza mio marito sarei un’alcolizzata, e avrei dieci cani”.

Eccerto, con quel cognome!

.

(FEBBRAIO 2013)

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

LA TAMPA ANNO 2013

Una ricerca effettuata dalla University of New York

ha stabilito che essere fan di un Supereroe aumenta l’autostima dei ragazzi.

Capisco perché ero fan di Calimero.

Italo Lovrecich

.

Pensiero del giorno dopo.

Mercoledì era la giornata della felicità.

Ma l'ho saputo soltanto la sera dal telegiornale.

E l'ho trascorsa come una normale giornata di cacca.

Italo Lovrecich

.

Ginnastica Controproducente?

Alla mia età tutti mi consigliano di seguire i corsi di ginnastica dolce.

Ma io mi chiedo: non saranno controindicati per il diabete?

Stefania Marello

.

Strategie industriali.

Nuovi modelli FIAT:

Fiat produrrà le Jeep in Cina,

le Alfa Romeo in Giappone,

e la disoccupazione in Italia.

Italo Sarcaustico

.

Circa una ventina di anni fa il mio oroscopo mi suggerì:

“Sei stanco e stressato, prendi un periodo di riposo”.

Mi sono trovato bene.

Italo Lovrecich

.

Kansas.

Un uomo dona lo sperma a una coppia di lesbiche.

Resto sempre ammirato di fronte al genio e alla fantasia di certe persone: io non so mai cosa regalare, a Natale.

Stephan Marelovich

.

.

AMRICORD: questi articoli sono stati scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

LA TAMPA ANNO 2013


Papa Francesco ha detto: “Ah, come vorrei una Chiesa povera”.

I Nobili Prelati, dall’alto dei loro ricchi privilegi, si sono affrettati a mettere le mani sotto la tavola.

Italo Lovrecich

.

Apprendo che i calciatori della LegaPro (qualsiasi cosa sia) incrociano le braccia per protestare (non voglio sapere per cosa).

Non dovrebbero incrociare le gambe?

Italo Lovrecich

.

Luca Cordero di Montezemolo ha regalato un coltello ai tecnici della Ferrari per motivarli, dicendo loro: “Mettetevelo tra i denti”.

La loro replica è stata irriferibile.

Italo Determinastico

.

Il numero degli incidenti italiani accaduti e denunciati nel 2012 è sceso del 15%.

Il costo delle polizze assicurative è aumentato.

Logica inversamente proporzionale.

Italo Aritmetico

.

Un decreto governativo stabilisce che le pizzerie pagheranno più delle banche di Tares, con aumenti del 300-400%.

È giusto: producono molta più immondizia. O no?

Italo Riciclaustico

.

Mi telefona uno al cellulare, chiedendo di Rossella.

Rispondo che ha sbagliato, ma gli invio una mia foto.

Risultato: fugge via col vento. Che iella!

Stephanie Poetaux

.

Il principe Carlo sostituisce la regina Elisabetta per la prima volta in 40 anni.

Purché non indossi i suoi graziosi cappellini.

Nonna Abeffarda

.

.

AMRICORD: questi articoli sono stati scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

BIMBO AZZANNA PITBULL AL PARCO

Il proprietario denuncia il nonno del bambino per detenzione abusiva di nipotino pericoloso


Gravellona Toce. L’ingegner Fedele Castro passeggiava ieri mattina al Parco Colon Netti con i suoi cani, Lenin e Stalin, gemelli di due anni e mezzo, di razza pitbull, castrati, microchippati, sverminati, regolarmente tenuti al guinzaglio e dotati di museruola.


Nello stesso parco e nello stesso momento, Eros Tanchino stava rincorrendo il nipotino - che chiameremo Angelino - sfuggito per l’ennesima volta al suo controllo. Anche Angelino ha due anni e mezzo, ed è di razza ariana, di indole precocemente sveglia, di carattere ribelle e con tendenza all’insubordinazione.


Mentre il nonno lo inseguiva arrancando al limite dell’arresto cardiaco, Angelino, che aveva in mano un gelato, incrociava il Castro, con Lenin e Stalin. Stalin, trovandosi il gelato del bambino proprio all’altezza del muso, per quanto poteva permetterglielo la museruola, cominciava a leccarlo, ma solo dalla parte della crema (questo poiché l’altro gusto, pesca, non è gradito ai cani, che preferiscono di gran lunga il gusto caccia).


Secondo alcuni testimoni il bambino si sarebbe infuriato, e con un balzo avrebbe assalito il cane, mordendolo ad un orecchio. Stalin, a dispetto del suo nome, avrebbe subito senza reagire, uggiolando per il dolore.


Per fortuna, il rapido intervento dell’ingegner Castro ha potuto separare il cane dal bambino mordace. Solo successivamente, a dramma consumato, il Tanchino giungeva trafelato sulla scena dell’aggressione.


Nel frattempo qualcuno aveva chiamato i Vigili Urbani.


Indignato per l’accaduto, il Castro ha voluto che i vigili mettessero a verbale che i suoi cani, nonostante siano due molossoidi - a causa probabilmente di un antenato di razza scemoide che ne ha imbastardito il pedigree - sono buoni e mansueti, e non farebbero del male a una mosca nemmeno se fosse posata sulla ciotola della loro pappa.


Inoltre - ha aggiunto - Lenin e Stalin ubbidiscono sempre ai suoi comandi, avendo frequentato un corso di addestramento.


Ha quindi denunciato il signor Tanchino per detenzione di bambino pericoloso, non vaccinato contro la rabbia, non tenuto al guinzaglio e senza museruola, e gli ha an- che consigliato di iscriverlo ad uno dei corsi di addestramento S.O.S. Tata, tenuti dalla Tata Lucia, la puericultrice più amata dagli italiani.

.

Stephanie Morsicaux – ACC (SETTEMBRE 2013)


Il nipotino esulta dopo l’inaudito gesto

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

VINCE ALLA LOTTERIA E FINISCE SOTTO PROCESSO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE


PER GIUSTIFICARE L’IMPROVVISA DISPONIBILITÀ DI CONTANTE AVEVA APERTO UNA FINTA ATTIVITÀ DI RICICLAGGIO DI DENARO

Non sempre la fortuna è cosa buona e giusta, non nel caso di Ernesto S. di Giaveno, 62 anni ben portati (ne dimostra 60), che dopo aver vinto i cinque milioni della Lotteria di Capodanno nell’estrazione dello scorso 6 gennaio, è entrato in una spirale di problemi e sventure che lo hanno alla fine condotto, suo malgrado, in carcere.

Ma procediamo con ordine:

Dopo aver vinto il primo premio si è rivolto a un notaio per aprire un conto fiduciario e incassare la vincita in maniera anonima, ma il professionista che ha poi trasferito il denaro con cinque bonifici da un milione cadauno, per errore ha fornito il codice IBAN di un suo cliente durante l’ultimo ordine di trasferimento bancario, il quale si è ritrovato la villa con tanto di Porsche Cayenne in autorimessa, senza bisogno di accendere alcun mutuo.

Entrato in possesso dei quattro milioni residui, il signor Ernesto ha ritrovato una dozzina di parenti che neppure ricordava di avere, i quali avevano tutti problemi economici; e se non ci si aiuta fra parenti…

A questo punto rimasto con due milioni, ha iniziato a trasferire il denaro in paesi emergenti del continente africano come il Ghana, Il Congo, il Benin. Per non dare nell’occhio portava non più di mille euro per volta, ma siccome il biglietto aereo andata/ritorno ne costava milleduecento, la trovata geniale non è risultata convenente.

A questo punto, preso dallo sconforto, su suggerimento di un vicino di casa appassionato di film su Cosa Nostra, ha deciso di aprire una pizzeria da asporto, in modo da fingere una sorta di riciclaggio di denaro e, nel giro di un paio di anni, diventare “milionario” in maniera credibile e giustificabile.

Purtroppo, questo scarso viavai di clienti a fronte di un enorme fatturato, auto di lusso e villa con piscina ha messo in allarme la Guardia di Finanza di Susa che ha iniziato ad indagare. Dopo pochi appostamenti e intercettazioni telefoniche, le fiamme gialle sono intervenute denunciando il malcapitato per associazione a delinquere solitaria, visto che soci e affiliati a vario titolo non ne esistono. Il Gip (Giudice per le Indagini sui Pirla) ha deciso per l’arresto in base a prove inconfutabili: nel retro della pizzeria è stata rinvenuta la serie completa di DVD de “Il Padrino” (sicuramente prestatagli dal vicino di casa cinefilo).

.

Freddy Marchiori & Paul Rice – ACC (AGOSTO 2012)

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

CLAMOROSO: LA RIVOLUZIONE FRANCESE ERA INCOSTITUZIONALE


LA CORTE DI CASSAZIONE PARIGINA, IN COLLABORAZIONE COL TAR DELLA LOIRA, LA ABOLISCE E RIPRISTINA LA MONARCHIA. CANDIDATI A RE DI FRANCIA PLATINI E DEPARDIEU


Siamo abituati a manifestazioni che finiscono con arresti, processi e condanne per i dissidenti che, in prima linea, cercano di dar voce a chi non viene mai ascoltato dalle istituzioni o da chi ci governa. Dissidenti, perché questo è il termine con cui i mass media indicano i rivoluzionari non a norma di legge. Questi eventi, fortunatamente quasi sempre pacifici, sono vere e proprie piccole rivoluzioni che, purtroppo, superano spesso i limiti della normale libertà di espressione, sforando addirittura nel penale. A volte si tratta solo di manifestazioni non autorizzate o proibite per motivi di sicurezza, ma pur sempre censurabili da parte delle forze dell’ordine.


Noto è il caso della manifestazione davanti alla sede di Equitalia, dove era stato autorizzato a partecipare un numero massimo di 8 persone, ma essendosi presentate in una quindicina, gli “esuberi esuberanti” sono stati identificati e denunciati. In attesa di una legge che legalizzi anche queste manifestazioni, ora non consentite, ogni effetto prodotto da questi eventi è da ritenersi nullo.


Inutile sperare che un Governo emani un decreto che preveda e legalizzi una rivoluzione che possa destituirlo, è ovvio pertanto che nessuna protesta che si ponga l’obiettivo di cambiare la mappa del potere potrà mai essere presa in considerazione.


Proprio su questi presupporti, recentemente, in Francia è stata abolita la Rivoluzione Francese, che non sarebbe stata a norma di legge. Pare infatti che il Re di Francia Luigi XVI non avesse emanato alcuna legge che consentisse ai rivoluzionari di far cadere il regime e ascendere al governo, con tanto di potere costituente.


La Corte Costituzionale di Parigi, sentito il TAR della Loira, non ha potuto fare altro che dichiararla incostituzionale, disponendo nuove consultazioni elettorali per eleggere democraticamente il nuovo Re di Francia. Restando valida la vigente legge elettorale, il Re dovrà essere regolarmente eletto, non sarà possibile un insediamento in base ai discendenti della famiglia reale deposta.


Sicuramente alle primarie parteciperanno Michel Platini, detto “Le Roi” e Gerard Depardieu, ma non si esclude la partecipazione di Zidane, Trezeguet, Sophie Marceau e Corinne Clery (queste ultime in quota rosa).

.

Freddy Marchiori & Paul Rice - ACC (DICEMBRE 2013)


La Torre Eiffel prima della rivoluzione

IL SEGRETO PER VIVERE FINO A CENT’ANNI IN OTTIMA SALUTE?


Scoperta la formula che rivoluzionerà medicina omeopatica, antipatica e apatica


Dopo anni di ricerca, e decine di milioni di investimento nella ricerca dell’eterna giovinezza - nota anche come formula di Cocoon - l’Accademia dei Cinque Cereali, senza spendere un centesimo, ha risolto l’annosa questione dell’anti invecchiamento (senza dubbio, annosa).


La ricerca non stava dando i risultati sperati? Poco male, la soluzione era a portata di mano: appurato, dopo lunghe ed accurate ricerche, che la fonte della giovinezza probabilmente non esiste, è bastato osservare e studiare per qualche settimana Nonna Abeffarda, che alla sua venerabile e incalcolabile età riesce ancora a fare cento flessioni con una sola mano, mentre ascolta la colonna sonora di Rocky IV, e che ogni mattina percorre i 42,195 km della maratona di Torino, dalle sei a mezzogiorno, abbattendo il record mondiale di categoria di almeno un bel quarto d’ora.


Qual è il segreto della longevità e della salute insuperabile della Nonna?


Semplice: alimentazione, esercizio fisico, e ironizzare sulla vita. L’importante - direbbe - è che la morte ci colga vivi.


ECCO IL PROGRAMMA DI LUNGA VITA CONSIGLIATO:

Ore 6,00: sveglia e almeno 20 minuti di esercizio fisico più 10 minuti di stretching, sotto la guida di un personal trainer qualificato, con almeno cinque anni di esperienza presso campioni di specialità olimpiche.

Ore 6,30: jogging al parco, avendo l’accortezza di indossare scarpe Hogan, in pelle interactive, collezione donna matura primavera-estate 2013.

Ore 8,30: doccia bollente.

Ore 9,00: colazione a base di frutta fresca reperibile nei migliori negozi di primizie.

Quando non reperibile, facilmente trasportabile dalle località esotiche di produzione, tramite aereo personale.

Ore 10,00: massaggio ayurveda, con oli ed essenze rigorosamente indiane, capaci di trasformare le energie compresse e di rigenerare la spiritualità.

Ore 12,00: pranzo con sushi, carpaccio di pesce spada e tonno pinna gialla della riserva naturale marina delle isole Egadi.

Ore 15,00: seduta Yoga in palestra esclusiva di fitness e tecniche di rilassamento orientale.

Ore 17,00: tè rilassante in caffetteria.

Ore 18,00: trattamento shiatsu.

Ore 20,00: tisana bio-tecno-logica, reperibile nelle migliori antiche erboristerie del centro, dove è consigliabile effettuare gli acquisti in apnea, per evitare di pagare anche l’aroma.

Ore 22,00: a letto per dormire otto ore, su materasso a marchio registrato TEMPUR®, come previsto dal manuale del buon vivere.

.

M&M&M - Marello & Marchiori & Miglio - ACC (AGOSTO 2013)

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

LA SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI È STATA UN FLOP


L’esperimento ha coinvolto cento ragazze che hanno elargito ai nostri redattori più di quattrocento rifiuti in poche ore


È durata ben undici giorni la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti conclusasi lo scorso mercoledì, ed è già tempo di bilanci.


Per due weekend i redattori de La Tampa, tampinati dalla zelante Dott.ssa Hop-là, esperta di statistiche di ipermercato che, munita di penna e taccuino, li ha seguiti nel loro esperimento, registrandone meticolosamente ogni fase.


L’inchiesta si prefiggeva di testare la sensibilità delle ragazze torinesi riguardo ad un tema così delicato come quello del rifiuto e l’impatto che questo ha sulla società.


I nostri eroi, per tutta la durata del weekend, hanno frequentato diversi locali della città, proponendosi a tutte le donne in età compresa fra i 20 e i 50 anni, incassando una interminabile sfilza di rifiuti. Si sono verificati addirittura alcuni casi di doppi o tripli “due di picche” dalla stessa ragazza. Ciò ha dimostrato la prima teoria fondamentale della tacchinaggio-dinamica: invertendo casualmente l’ordine dei cucadores, non si inverte mai il segno negativo delle risposte.


Del resto, già negli anni sessanta il grande Adriano Celentano aveva intuito il problema e cantando a tempo di valzer:


“Prego, vuol ballare con me?

Grazie, preferisco di no!”

aveva messo il dito, in anticipo sui tempi, sulla grave piaga sociale dei rifiuti.


I test si sono basati su:

-Recupero: se una ragazza rispondeva di no, un secondo redattore si faceva avanti ottenendo la medesima risposta.

-Riciclo: qualora una ragazza avesse risposto in maniera affermativa, altri redattori avrebbero insistito ancora con lei. Nessun risultato pervenuto.

-Riduzione dello spreco: se una ragazza per tre ore non riceveva proposte, prontamente intervenivano i nostri nel tentativo di salvarle la serata. Anche questo metodo non ha ridotto i rifiuti.

-Trasformazione: qualora fosse comparso a fianco della ragazza oggetto di attenzioni un giovane esemplare maschile palestrato, i redattori si sarebbero prontamente trasformati in giovani esemplari maschili palestrati.

-Millimetro zero: Chiedendo alle ragazze più vicine si è calcolato un risparmio di oltre tre millimetri in suole di scarpe.


Il culmine si è avuto in un locale frequentato dalle atlete di una palestra di arti marziali che, senza troppi complimenti, hanno tentato di inserire tutti i nostri redattori nel patrimonio dell’umanità del M.A.N.E.S.C.O. (un’organizzazione non governativa, simile all’UNESCO, a favore della violenza femminile sugli uomini). Solo il provvidenziale intervento di Nonna Abeffarda, provetta ballerina di salsa e merengue di notte, ma di giorno esperta in azioni antincendio, ha potuto stemperare gli animi e spegnere ogni focolaio di violenza.


I redattori de La Tampa hanno autonomamente e automunitamente deciso di prorogare la Settimana per la Riduzione dei Rifiuti sino a domani. Pertanto, in “zona Cesarini”, invitano le gentili signorine libere da impegni a fare il possibile per migliorare la media, attualmente ferma allo 0%, su un tema così importante, ospitando i redattori a casa loro questa notte.


Si confida nel senso ecologico e civico di tutte le donne nella fascia di età suddetta, sottolineando l’importanza della riduzione dei rifiuti per una società migliore.

.

Freddy Marchiori & Paul Rice - ACC (NOVEMBRE 2014)


Nonna Abeffarda intenta a spegnere i bollenti spiriti

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

TORRAZZA PIEMONTECITORIO

TORRAZZA PIEMONTECITORIO POSSIBILE CAPITALE D’ITALIA

POTREBBE DIVENTARE LA NUOVA CAPUT MUNDI,

CON LE OPPORTUNE MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE,

LA DECENTRALIZZAZIONE DEGLI UFFICI,

E LA SPENDING-MENO REWIEW.

.

Fibrillazione per l’attesa immediata approvazione di una nuova legge elettorale, che potrebbe inaspettatamente sovvertire e rivoluzionare i criteri di elezione del Presidente della Repubblica, introducendo il voto degli italiani tramite sistema uninominale maggioritario, a doppio turno con andata e ritorno, e disputa della bella in caso di parità.


Tuttavia, pare che le opposizioni abbiano posto alcuni paletti sul nome dei candidati. Non potranno concorrere alla più alta carica dello Stato persone il cui nome inizi per Gio (come ad esempio Giovanni), e neppure finisca in Gio (come ad esempio Remigio).


Il candidato dovrà incontrovertibilmente rappresentare l’Italia, e sono quindi ben accetti nomi tipo Fiat, Lancia, Alfa, Romeo, Giulietta, Italo (l’unico treno papabile, poiché ETR non è un nome molto adatto a un Presidente che non sia polacco).


Sul cognome i veti sono ancora più tassativi: niente cognomi con iniziale che si trovi, nell’alfabeto, prima della lettera H e dopo la lettera M.


Eliminando gli extracomunitari non eleggibili (lettere H, J, K), e coloro che non hanno ancora compiuto i 50 anni di età, rimarrebbe un solo candidato: è residente a Torrazza Piemonte, ed è nientemeno che l’esimio Italo Miglio, Professore Chiarissimo presso il Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino.


La Spending-meno Rewiew costringerà a decentralizzare gli uffici, e il futuro Presidente della Repubblica eserciterà le sue funzioni da casa propria, per evitare di incidere sulla diaria per i trasferimenti. Pertanto verrà allestito un Quirinale a Torrazza, che cambierebbe nome in Torrazza Piemontecitorio.


Per permettere al Professor Miglio di continuare le sue periodiche emissioni di francobolli su LA TAMPA (una attività in teorico conflitto d’interessi con il mandato presidenziale), ci sarà il trasferimento immediato a Torrazza Piemonte della redazione di CronacaQui, che verrà ribattezzata CronacaQuirinale.


“Miglio for President” - dunque - sarà lo slogan della prossima campagna elettorale. Le elezioni si svolgeranno in collaborazione con il Protettorato USA di Torrazza Piemonte, sede del futuro insediamento, in modo da far coincidere la sede dello spionaggio-controspionaggio italiano con la delegazione dell’omologo americano, con evidente ottimizzazione dei costi di gestione spionistica e intercettativa.


Ulteriori riduzioni ai costi di gestione verrebbero realizzati con la collocazione della buvette del Quirinale presso il ristorante Pistapauta.


La candidata First Sciura ha manifestato l’esigenza di ottenere il servigio di una auto blu con autista, in conformazione monovolume e con ampio bagagliaio, che in ogni momento la possa scarrozzare in compagnia delle amiche. Al momento, fior di economisti non sono riusciti a dirimere la questione se questo benefit sia consentito dalla Costituzione più bella del mondo (copyright Roberto Benigni). Le opposizioni sono già sul piede di guerra, compilando interrogazioni parlamentari, preparando avvisi di garanzia, e addirittura richiedendo l’impeachment preventivo. Il Professor Miglio, con sommo menefreghismo, ha fatto sapere che nel caso si concederebbe la grazia.


Unica ombra di questo possibile scenario sarebbe l’ingresso di un temibile concorrente, che avrebbe anch’egli i requisiti per diventare Presidente: ha compiuto cinquant’anni (seppur da poco) e ha la cittadinanza italiana. Si tratta di Calimero, giovane e agguerrito personaggio molto amato in tutta Italia e da tutte le fasce di età, ora ancora più affascinante e carismatico nello splendore del 3D.


Per rientrare nei parametri stabiliti (vedi sopra) su nome e cognome, egli si fa sin d’ora chiamare Calì Mero, e nessuno è riuscito contestare la legittimità di questa astuta mossa.


Il Professor Miglio ha dichiarato che, nel caso venisse eletto, si avvarrebbe della collaborazione non già di 35 saggi, ma di una sola addetta TAMPA, la migliore: nonna Abeffarda.


Pare che la nonna abbia già pronti innumerevoli articoli per la stampa nazionale e intercomunale. La cosa non stupisce affatto, perché pare sia in grado di “vedere oltre”, e quindi di immaginare con precisione come sarà l’Italia nel prossimo settennato. Inoltre, essendo esodata da anni, la nonna si guarderebbe bene dal richiedere uno stipendio, o qualunque altra forma di retribuzione, per non rischiare di perdere il diritto alla futura pensione minima.


Nonna Abeffarda è in grado di trasformare in articoli tutto ciò che legge, vede, tocca e annusa: una specie di Re Mida al femminile della carta stampata. Basti pensare che la sera, per favorire il sonno, invece di contare le pecore, conta gli articoli: il, lo, la, i, gli, le, ecc. E, quando sono finiti, conta le preposizioni, e articola anche quelle.


A seguito di questa dichiarazione, il candidato alternativo Calì Mero si è affrettato a comunicare il nome della sua segretaria, assistente, portavoce e collaboratrice tuttofare: Peppa Pig.

.

M&M - Marchiori & Marello – ACC (NOVEMBRE 2013)

Lo stemma sul Colle del Procco

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |