Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

LA TAMPA ANNO 2013 PARTE II


LA TAMPA n° 2273

I Commenti di Nonna Abeffarda

Gli autisti dei bus di Marsiglia sono in sciopero a causa dei pantaloni troppo stretti. Ogni commento è superfluo.


Sara Tommasi, in attesa del nuovo porno, fa shopping col fidanzato a Roma. A volte, viceversa, fa il porno in attesa di un nuovo fidanzato.


Emilio Fede e il bunga bunga: “Io e il Cavaliere eravamo gli unici maschietti”. Piace vincere facile, eh?


Un business che non si può “buttare”: i rifiuti varranno duemila miliardi nel 2020. Napoli l’ha capito da tempo: basta aspettare il 2020 tappandosi il naso!


LA TAMPA n° 2272

I Commenti di Nonna Abeffarda

Arrestato un guardiano di Auschwitz di 93 anni. Che fortuna! Non dovrà più spendere per la badante.


Pronto il vaccino contro l’eroina, da sperimentare sull’uomo. E pensare che basterebbe farsi furbi, prima di farsi...


Patrizia Mirigliani: “Miss Italia deve restare in Rai, anche gratis”. Io invece pagherei per non vederla più.


Anita è un finanziere trans: “Cambio sesso, ma amo il mio lavoro”. Sarebbe stato più semplice cambiare lavoro.


Axel, un terranova fuggito in treno, ha viaggiato da Arezzo a Firenze. E non un cane di controllore che gli abbia chiesto il biglietto.


Nasce a Padova “La rivista della badante”. Invece, la badante di solito nasce in Romania, in Ecuador o in Perù.


Il principe Carlo sostituisce la regina Elisabetta per la prima volta in 40 anni. Purché non indossi i suoi graziosi cappellini.


Raffaella Fico: “Avrei amato Mario anche se fosse stato un muratore”. Certo, lo aspettava all’uscita dal cantiere, una pizza e...

LA TAMPA: ANNO 2013

LA TAMPA n° 2270

La donna uscì dalla costola dell'uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore, ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata.

William Shakespeare

&

Bello. Ma non capisco perché sia piaciuta tanto questa storia, e non la realtà, esattamente contraria: gli uomini (e le donne) sono usciti tutti da una donna.

Stefania Marello


LA TAMPA n° 2351

CLASSIFICA DEI POTENTI

Per la rivista Forbes Putin è l’uomo più potente al mondo, Obama solo secondo.

Il presidente cinese Xi Jinping è terzo, davanti a Papa Francesco.

Seguono Angela Merkel, Bill Gates, Ben Bernanke, il saudita Abdullah,

Mario Draghi, e il patron di Wal-Mart, Michael Duke.

Accidenti, anche quest’anno sono uscito dai primi dieci.

Italo Lovrecich


LA TAMPA n° 2348

Non parliamo.

Non solo di persona, ma neanche al telefono.

Usiamo Facebook, Twitter, chat, sms e altre stranezze.

Saremo senza lingua, e con polpastrelli giganti..

Italo Lovrecich


LA TAMPA n° 2299

ALLARME MEDICO

Sedentarieta uccide come il fumo

Lo sapevo già. Morirò di sediosi. Con la scoliosi, l'artrosi e la lardosi, evviva gli sposi, evviva gli sposi.

Stephanie Sed à Terr

ESODATO A CAUSA DI UN ERRORE PAGA 10.000 EURO DI IMU PER UN BILOCALE

IL GEOMETRA, PER SBAGLIO, AVEVA RICHIESTO LE VISURE CATASTALI DELL’INTERO CONDOMINIO

Spesso il sistema fiscale e la burocrazia creano più danni che profitti, questa volta a farne le spese è stato il solito esodato con moglie disoccupata, tre figli a carico, cane gatto e canarino verde speranza.

Tutto è iniziato quando il Sig. Innocenti Maria Ubaldo (che per tutelarne la privacy chiameremo con le sole iniziali I.M.U.) si è rivolto a un geometra abusivo, per risparmiare sulla parcella, professionista che non aveva conseguito il necessario diploma avendo interrotto gli studi per andare a lavorare come venditore di popcorn (realizzando così il sogno di lavorare nel cinema).

Il geometra si è rivolto all’Agenzia del Territorio (ex catasto) fornendo erroneamente i dati catastali dell’intero condominio costituito da 24 alloggi più attico panoramico.

Quando il Sig. I.M.U. si è recato a pagare l’I.M.U., a parte l’evidente caso di omonimia con la tassa che ha creato non pochi problemi con l’addetto allo sportello, ha avuto l’amara sorpresa di vedersi presentare un modello di pagamento da 9.926 Euro (23 alloggi come seconda casa e un attico, scusate se è poco n.d.r.).

Inutile dire che il Sig. I.M.U. non ha potuto far altro che esclamare: “L’IMUrtacci!!! Per fortuna ho le detrazioni per prima casa e prole, altrimenti avrei superato i diecimila!”, e rivolgersi a un illegale (avvocato senza abilitazione) per tutelare i propri diritti sempre risparmiando sull’onorario.

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate è stato irremovibile: “Ormai il modello è compilato, non è possibile correggerlo e a dicembre dovrete pagare il saldo”.

Il Geometra si è giustificato: Purtroppo ho frequentato fino al primo quadrimestre del quarto anno, quindi non ho seguito le lezioni in materia catastale -e ha aggiunto- al catasto le visure sono state stampate da mio cugino che non si è accorto dell’evidente incongruenza, essendosi diplomato all’Istituto Alberghiero.

Paul Rice & Kristine Lachen – ACC (GIUGNO 2012)


ARRIVANO GLI INCENTIVI PER I CICLISTI

DOPO LE BANANE E LE AUTOMOBILI, I PROSSIMI BOLLINI BLU SARANNO APPLICATI SULLE BICICLETTE

Il ministro dei trasporti francese ha previsto un incentivo per i pendolari che si recheranno al lavoro in bicicletta anziché in automobile, pari a 25 centesimi al chilometro.

Se oltralpe l’idea ha funzionato, allora perché non provare anche in Italia?

Stimando in tre milioni il numero di pendolari, ciascuno con 5 chilometri di distanza media da percorrere, servirebbero - facendo i conti della serva - quasi quattro milioni di €uro l’anno.

Come superare il patto di stabilità, e la spending review, senza disporre di questa cifra?

Semplice come fare le nozze con i fichi secchi: noi sosteniamo che sarebbe sufficiente trovare alcuni sponsor che sostengano la mobilità sostenibile (e se non la sostengono i sostenitori, chi mai la dovrebbe sostenere?).

Le prime aziende che hanno colto l’opportunità di sponsorizzare i loro prodotti sono state le multinazionali farmaceutiche, le quali speravano di incentivare la vendita di farmaci anti infarto, anti collasso cardiocircolatorio, e altre patologie derivanti da sforzo. Purtroppo, il Ministero dei Trasporti - toccando ferro - ha preferito declinare.

Successivamente è stata proposta la sponsorizzazione di una holding produttrice di yogurt al bifidus attivo (e tutti sappiamo in cosa sia attivo tale microrganismo), la quale, collegata con una società di autospurghi, intendeva posizionare bagni chimici a distanze regolari per acilitare una “evacuazione itinerante” comoda e confortevole. Ma è fallito anche questo tentativo, a causa delle emissioni gassose addirittura superiori e quelle delle vecchie auto €uro Zero.

In seguito, si sono fatte avanti le compagnie del settore chimico, proponendo di pubblicizzare anabolizzanti e steroidi. Ma il tutto è stato bloccato quando si è scoperto che esse, purtroppo, erano in combutta con i fabbricanti di autovelox (sulle piste ciclabili il limite è di 30 Km/h - N.d.R.).

Una delle più grandi catene di Sexy Shop ha proposto di finanziare l’iniziativa, purché venissero rimossi i sellini dalle biciclette. Benché la catena non avesse alcun interesse con lobby o multinazionali, anche questo tentativo di accordo è naufragato, e non è stato reso noto il motivo del rifiuto da parte del Ministero.

Per riuscire a trovare un accordo soddisfacente è dovuta intervenire un’importante azienda import-export italo-ghanese, la quale pagherà i chilometraggi in natura, e cioè in ananas e banane. In cambio richiede che venga apposto il bollino blu sulle biciclette. Tale adesivo attesta l’avvenuto controllo delle emissioni di gas di scarico del ciclista.

M&M&M - Marchiori - Marello – Miglio (MARZO 2014)


Uno dei test ai quali dovranno sottoporsi i ciclisti pendolari per avere l’incentivo chilometrico

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |