Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

WHY ARE HURRICANES NAMED AFTER WOMEN?


BECAUSE THEY ARRIVE ALL WET AND WILD AND WHEN THEY LEAVE THEY TAKE YOUR HOUSE AND YOUR CAR.


INTERVISTA ESCLUSIVA AL COLONNELLO REGAZZI DELL’AERONAUTICA PARE-MILITARE DI ANDORNO MICCA


Sullo slancio della moda americana di chiamare per nome gli uragani, anche in Italia è consuetudine, ormai da qualche mese, battezzare con nomi propri di persona ogni perturbazione, sia essa una tempesta, un ciclone, o una semplice corrente d’aria calda. Persino un venticello di calunnia, come cantava il barbiere di Siviglia, oggi avrebbe il suo nome meteo. Abbiamo intervistato il Colonnello Regazzi dell’Aeronautica Pare-Militare di stanza ad Andorno Micca, il quale però ci ha ricevuti in cucina perché in stanza c’era la signora Maria che passava l’aspirapolvere.

-Bentornato Colonnello, e grazie per il tempo che dedicherà a questa intervista. Ci parli dell’osservatorio meteorologico di cui è il Direttore Responsabile.

-L’osservatorio di Andorno è uno dei più sofisticati del mondo, con attrezzature all’avanguardia.

-Ci dia un’idea di tali attrezzature.

-Stiamo aspettando dalla Regione una sovvenzione per l’acquisto di un telescopio che ci permetterebbe l’apertura di un osservatorio astronomico, ma a causa dei tagli ai fondi siamo trattati a pesci in faccia. I pesci che riceviamo comunque non vanno sprecati: vengono utilizzati per l’osservatorio gastronomico, al quale lavoriamo in attesa di tempi migliori.

-Di che cosa vi occupate?

-Vista la continua richiesta in tempo reale di informazioni meteo, grazie ai collegamenti internet di smartphone e tablet, noi non ci occupiamo di previsioni del tempo. Sapere che tempo farà domani o dopodomani non interessa quasi più a nessuno, anzi la gente è stufa di leggere, vedere e sentire previsioni del tempo, con precisione temporale all’ora, se non addirittura al minuto, che ci azzeccano sempre, togliendo quel minimo di sorpresa che la vita può ancora regalare. Noi ci occupiamo di informare i cittadini sulle condizioni meteo del momento.

-Una curiosità che interesserà i lettori: quali apparecchiature utilizzate?

-Disponiamo di radar, stormscope e altri congegni all’ avanguardia, inoltre siamo collegati via satellite con la NASA e con l’ombrellificio di Ternengo (se aumenta la produzione di ombrelli, significa che se ne stanno vendendo). Persino i Cinesi (molto bravi nell’inventare dispositivi elettronici di precisione) dai banchi dei mercatini rionali di piazza Benefica e corso Racconigi ci comunicano in tempo reale quanti ombrellini pieghevoli e/o occhiali da sole taroccati sono stati venduti. Nonostante le sofisticate apparecchiature, però, i metodi della nonna sono quelli che danno maggiori garanzie.

-Ce ne può descrivere qualcuno?

-Per esempio ogni mattina facciamo uscire il gatto e, se al rientro sarà bagnato, significa che sta piovendo. Se il gatto non dovesse rientrare (potrebbe incontrare una gattina in amore o il pitbull del vicino) allora utilizziamo i dati dei reumatismi articolari della nonna stessa.

-Una domanda che spesso ci pongono i nostri lettori: come assegnate i nomi ai vari fenomeni meteorologici e perché quasi sempre sono nomi di donna?

-Nel weekend frequento le varie discoteche e i locali della provincia, dove incontro ragazze sempre diverse. Prendo nota dei nomi di quelle dal temperamento più irruente, travolgente e distruttivo e il lunedì mattina li abbino al nome del ciclone, piuttosto che della bufera, della tempesta, e così via. Ad esempio, ricordo ancora con piacere quell’uragano di Irene...

-Come spiega allora il nome degli anticicloni Caronte e Scipione?

-Beh, è un po’ imbarazzante rispondere a questa domanda: quella volta ero stato invitato a una festa in maschera. A prima vista quelli sembravano due ragazze, e anche piuttosto accondiscendenti, ma sotto sotto... preferisco non commentare.

-Grazie Colonnello, la salutiamo e le auguriamo buon divertimento... ooops... buon lavoro.

.


M&M – Marchiori & Marello (NOVEMBRE 2012)

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

ESODATI, BOCCIATI TUTTI GLI EMENDAMENTI

.
CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE DESTINATE A PASSARE DALLA VITA LAVORATIVA, DIRETTAMENTE AL FORNERO CREMATORIO

.

L’ECONOMIA ITALIANA VERSO IL “RIGOR MONTIS” GRAZIE AD ANGELA MERDEL E ATTILIO BECERA

.

SPARISCONO DALLA LEGGE DI STABILITÀ GLI EMENDAMENTI SALVA ESODATI: BOCCIATA LA TASSA SUI RICCHI, MA FORSE PROMOSSA QUELLA SUI POVERI

.

.

La questione esodati resta in alto mare: nonostante l’impegno della Guardia Costiera e del Nucleo Sommozzatori non si riesce ancora a riportarla a terra.

Un altro no alle proposte che puntano ad allargare la platea degli esodati: in commissione Bilancio della Camera sono stati bocciati tutti i provvedimenti, tranne uno, che è stato rimandato a settembre con tre insufficienze. Il provvedimento da riesaminare afferma che, vista l’impossibilità di allargare la platea, si potrebbe collocare una parte di esodati in galleria.

Inammissibile l’emendamento che estendeva la salvaguardia a tutti gli esodati del biennio 2013-2014, introducendo una "tassa sui ricchi" (prelievo del 3% sui redditi alti).


Dopo l’approvazione quasi all’ unanimità, la maggioranza si era tirata indietro sulla scia delle rimostranze di Confindustria. Perché Confindustria rimostrasse ci sembra del tutto evidente, ma se non fosse chiaro clicca qui:

(=> Confronta con le critiche alla tassa sui ricchi, se hai voglia di ridere).


.

Era prevista anche una clausola di salvaguardia che aumentava le tasse sui tabacchi, ma non sembrava bello chiedere ai fumatori garanzia di non smettere, per non creare problemi di instabilità alla Legge di Stabilità.

La proposta di utilizzare una “tassa una tantum sui poveri” (da trasformare in tassa una soventem a partire dal prossimo anno) è stata dapprima presa in considerazione, ma successivamente scartata per mancanza, anche qui, di copertura economica. Prelevando il 3% dei redditi bassi non ci sono abbastanza poveri da raggiungere la cifra necessaria. Mentre i poveri tirano un sospiro di sollievo e si apprestano a tornare sul mercato a rovistare tra la frutta scartata, torna la proposta del vicepresidente in Commissione Lavoro, Giuliano Cazzola, sulla ricongiunzione dei contributi. Qualcuno l’aveva definita la super proposta di Cazzola, qualcun altro aveva obiettato trattarsi di una super Cazzola di proposta.

(=> Leggi la proposta, se hai tempo da perdere).


.

PROPOSTA CAZZOLA

Se non hai tempo da perdere ti spieghiamo noi in breve in che cosa consiste: sperimentazione fino al 2015 della pensione di anzianità per tutti i lavoratori con il contributivo puro. Anche qui la bocciatura è frutto di una mancata copertura, secondo quanto stabilito dalla commissione. Se questa ipotesi non ha la copertura allora siamo messi proprio male, visto che, con il contributivo puro, si tratta di restituire ai lavoratori solo quello che hanno versato e che, a conti fatti, si traduce in una miseria di pensione.

(=>Leggi la differenza tra la pensione con il metodo retributivo e quella con il metodo contributivo, se vuoi farti del male).

.

SE, COME PROBABILE, NON HAI ANCORA CAPITO NULLA, TI SPIEGHIAMO IN SINTESI LA SITUAZIONE ATTUALE.

Sfumata ogni speranza, ad oggi la situazione esodati resta la seguente: per risolvere definitivamente il problema, con una corretta copertura economica, basterebbe la decisione del Governo di non acquistare uno dei caccia- bombardieri F-35 previsti, il cui utilizzo non è ancora chiaro (nessuno sa dire nello specifico chi dovremmo cacciabombardare).

Di questa decisione ringrazierebbero gli esodati, ma non solo, anche i bambini di quelle scuole sparse qui e là, che ogni giorno rischiano di saltare in aria, perché hanno il tetto a forma di obiettivo militare.

(=>Leggi che cos’è una Missione di Pace e perché si chiama così, se vuoi continuare a non capire).


Stefania Marello (NOVEMBRE 2012)


AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

BAMBINO

.

DA UN APPROFONDITO STUDIO DEGLI EMINENTI PROFESSORI DELL’ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI

.

Dicesi Bambino un soggetto alieno le cui due occupazioni principali - nella prima fase - sono strillare e produrre in continuazione materiali dal dubbio colore, ma dall'intenso e discutibile odore. Egli si dedica anche a un'occupazione secondaria: suggere avidamente alimenti naturali (tette della mamma) o artificiali (biberon). Completa l'arco delle 24 ore dormendo, ma non con un senso logico: si sveglia quando gli pare, per ottemperare ai suoi utilizzi primari: strillare, produrre rifiuti organici, reclamare cibo (naturale o artificiale). Il processo viene ripetuto all'infinito per un tempo indeterminato, senza alcuna speranza di una tregua per i soggetti preposti alla sua manutenzione.

.

Il soggetto, pur creando notevole disturbo acustico e neuronale, può agevolmente essere contenuto in uno spazio ben confinato, ma solo nella prima fase della gestione. Con lo sviluppo cellulare (un fenomeno definito crescita), il bambino si muoverà più rapidamente e imprevedibilmente, riuscendo così a raggiungere le pareti del suo contenitore, superarle, e uscire all’esterno, invadendo l’habitat circostante. Nonostante le dimensioni contenute (o a volte proprio a causa delle stesse) il bambino crea molteplici disturbi all’ambiente circonvicino, e finanche danni irreversibili. La produzione di rifiuti organici, che talvolta può causare molesti inquinamenti, non subisce mai alcuna interruzione.

.

L’emissione di strilli si fa meno frequente e fastidiosa, ma non si annulla mai del tutto. In sostituzione dello strillo compaiono - in questa seconda fase - suoni più articolati e complessi, ma sempre molesti in riferimento al numero di decibel, e ancora di difficile interpretazione. Per gli individui preposti alla manutenzione del bambino questa fase può essere molto insidiosa: le delicate strutture dell’orecchio vengono stressate e messe a dura prova. Inoltre, i turni massacranti di sorveglianza, e l’affaticamento muscolare dovuto al continuo sollevamento e spostamento dell’essere alieno, potrebbero ingenerare gravi ripercussioni sull’equilibrio psico-fisico del gestore - sia abituale, sia saltuario - a breve, medio, e lungo termine.

.

Nella terza fase, il piccolo strano individuo evolve nella direzione di una maggiore autonomia, e di un certo coordinamento motorio. Deambula. Tuttavia, a causa di una persistente rotondità dei piedi, ha un equilibrio decisamente precario. Raccoglie inopinatamente da terra oggetti che chiunque giudica irraccoglibili e li porta alla bocca, o li inserisce in luoghi decisamente non idonei. Ma gli oggetti che dovrebbe raccogliere vengono ignorati, se non presi a calci senza ritegno.

.

È inspiegabilmente attratto da tutti i dispositivi preposti alle interazioni del tagliare, squarciare, infilzare, strangolare, soffocare, avvelenare, bruciare, e fulminare tramite scossa elettrica, tanto da far ritenere che da questa fase dell’essere in oggetto siano nate le idee migliori per le varie forme di pena capitale ancor diffuse nel mondo.

.

Il piccolo alieno si esprime quasi sempre imitando vagamente il linguaggio dei gestori, ma con un’insistenza superflua e molesta, ricorrendo pertanto all’ingenerare reiterati episodi di disturbo prolungato della quiete pubblica, oltre all’acuire nei gestori la sensazione di stress da inadeguatezza educazionale.

.

Paragonato a qualsiasi esemplare della fauna terrestre, l'individuo cresce con lentezza esasperante. Trascorsi sei, otto, anche dieci anni dalla sua comparsa sul pianeta, sembra finalmente evolvere verso forme umane. Ma, ad una più attenta osservazione, si tratta ancora di un soggetto diverso (per non dire avverso), di faticosa gestione e di dubbia utilità sociale, nonostante i tentativi di addestramento ed educazione, presso scuole appositamente ideate e create, diffuse su tutto il territorio.

.

Il bambino, all’interno di queste scuole, impara come primissima cosa ad aggregarsi in bande organizzate, al solo scopo di infrangere ogni regola, distruggere il più possibile gli arredi, e minare senza pietà l’equilibrio psicofisico del personale preposto all’addestramento. Qualora gli si presenti l’occasione, e si dimostri la validità del progetto, manifesterà la propria prepotenza nei confronti degli insegnanti, e di individui della sua stessa specie meno aggressivi.

.

Solo occasionalmente, e non in tutti i soggetti, si riscontra un apprendimento di tipo positivo, cioè l’acquisizione - spesso parziale e discontinua - di tecniche per la lettura e la scrittura di testi, strumenti di calcolo elementare, vaghe nozioni in ambito linguistico – storico - letterario, nonché artistico e scientifico. (Questa affermazione è stata imposta dal “Comitato per la salvaguardia della corretta reputazione delle future generazioni”. N.d.R). Il nostro “essere”, a questo punto, si presenta come un animale selvatico parzialmente addomesticato, che torna, appena gli è possibile, alle sue ferine e selvagge manifestazioni. Come è ben noto a chi, anche se solo di passaggio, si avvicini al cortile di una scuola durante una breve assenza dei sorveglianti.

.

L’ultima fase prima della conclusione del ciclo è forse la più prolungata, delirante e invasiva delle forme evolutive descritte in precedenza, e viene denominata adolescenza o pubertà. Secondo alcuni alienologi, l’esatta definizione dovrebbe essere idiozia giovanile o ebetudine di transizione, anche se la transizione, come presto vedremo, potrebbe non esaurirsi mai.

.

In questa fase l’evoluzione dell’alieno, fin qui indifferenziato, si biforca: avremo l’alieno-maschio e l’alieno-femmina. Le due forme, pur diverse sotto molti aspetti, hanno in comune l’irrazionalità comportamentale.

.

La voce del maschio si fa sgradevole e cavernosa, passando, prima di ridiventare voce umana, attraverso la riproduzione del verso di specie animali: egli bramisce, barrisce, grugnisce, raglia.

.

Il timbro di voce della femmina non cambia in modo così evidente, tuttavia ella riesce a sbalordire ugualmente gli addetti alla sorveglianza, sia per il contenuto di ciò che esprime - spesso di una stupidità inimmaginabile - sia per l’altalenare dei toni: piagnucoloso, eccitato, paturnioso, stizzito, rivendicativo, isterico.

.

Anche la crescita dei peli è diversa tra le due forme, oscillante tra l’orso marsicano e la lupa abruzzese, ma in entrambe le tipologie esige l’acquisto di costose attrezzature per la tosatura e la decespugliazione. Un importante segnale di differenziazione è dato dalla scelta dell’abbigliamento. Il maschio pretenderà biancheria intima recante scritte Kalvin Klein o Dolce & Gabbana sull’elastico, scritte che dovranno essere rigorosamente leggibili anche dopo aver indossato speciali pantaloni a vita bassa e cavallo bassissimo (un mistero inspiegabile fuori dal campo della moda e del fenomeno di costume, denominato dagli stilisti vitaccia cavallina), e felpe o maglie che dovranno essere larghe, sbiadite, informi: tutte qualità irrinunciabili per gli alieni, anche se nessuna di esse riesce a giustificarne in qualche modo il prezzo così elevato.

.

Prezzo che, anche in questa fase, pagherà qualcun altro. Le femmine esigeranno invece minigonne confezionate con i ritagli di tessuto avanzati dalla lavorazione della cintura. La funzione di queste “gonne” (definizione poco pertinente, ma ancora non è stato trovato un valido termine sostitutivo) è tutt’ora dubbia. Sicuramente non è quella di coprire: piuttosto di sventolare sulla biancheria intima, modello filo interdentale, che a malapena copre la cosiddetta ex-zona del pelo pubico, ora rasata.

.

Maschi e femmine tenderanno a condurre vita aliena prevalentemente notturna, presso locali appositi, dimenandosi in danze che ricordano da vicino l’agonia di un pesce preso all’amo, al suono di percussioni metalliche ripetute, e bevendo colorate miscele di psicofarmaci in soluzione alcolica.

.

Durante le ore diurne, sia i maschi sia le femmine nella migliore delle ipotesi dormiranno, o si aggireranno come zombie all’intero delle case, continuando quell’opera di disturbo descritta nelle fasi precedenti, peggiorata dall’aumento dimensionale, e da un grave peggioramento dell’irrazionalità preesistente.

.

Purtroppo, nell’era della tecnologia e della crisi economica ricorrente, l’alieno continuerà questa vita per molti anni, anche dopo la conclusione della sua evoluzione fisica.

.

Un dettaglio fisico piuttosto inquietante è la cosiddetta Appendix manus, una sorta di escrescenza sul prolungamento delle dita della mano - solitamente la destra - di forma rigida e piatta, di vario colore, costituita da materiale inorganico, di dimensioni vagamente simili a quelle di un pacchetto di sigarette.

.

Questa escrescenza, rimasta l’unica opzione con la quale l’alieno comunica col mondo esterno, purtroppo non è asportabile, e costituisce per lui un’ossessione costante: ovunque si trovi passa il suo tempo a guardarla e a tormentarne frenetica- mente la superficie con il dito pollice (l’unico che gli resta libero), estraniandosi completamente da tutto ciò che lo circonda.

.

Purtroppo, nell’era della tecnologia, l’alieno perpetuerà questi comportamenti per molti anni, anche dopo la conclusione della sua evoluzione fisica. Il che, nell’era della crisi economica ricorrente, rappresenterà una costante, perenne e inalienabile fuoriuscita di contanti per le persone preposte alla sua manutenzione.

.

La descrizione della fase adolescenziale conclude questo trattato.

.

Al termine dell’adolescenza possiamo affermare che il bambino si è trasformato in adulto, anche se resterà perennemente improduttivo, e anzi continuerà ad essere molesto per molti anni a venire.





Dottoressa Stephanie Hop-là & Professor Italo Miglio – ACC

.

.

.

IL BAMBINO DI 40 ANNI A CASA DEI GENITORI

.

Prossimamente su queste pagine

.

Incipit

Denuncia i genitori che non lo vogliono più man- tenere, e la Suprema Corte di Cassazione gli dà ragione, condannando i genitori stessi a corrispondergli vitto, alloggio, paghetta, auto, arretrati, danni morali e materiali, varie ed eventuali vita natural durante.

.

Non perdetevi le prossime puntate...

.

.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

SALVE ANNO 2012


A CURA DI LIVIO CEPOLLINA

Docente presso l'Università di Pensologia di Torino



SAN VITTORE

In carcere il cappellano che abusava dei detenuti. Mi auguro non nelle stesse celle.

>><<

Carlà dopo Giulia ora vuole un altro piccolo. (A parte Nicolas)

>><<

GIAVENO

Telecamere a tutti gli ingressi per schedare chi entra in città. Un po’ come a Chicago.

>><<

Società Italiana di Gerontologia e Geriatria “Con una dieta bilanciata, gli anziani possono risparmiare 600 euro all’anno”. Tipo mangiare un giorno sì e l’altro no?

>><<

Francia, addio tripla A. Sono così pieni di sé che le metteranno lo stesso, magari più strette.

>><<

California University di San Diego “il peso della nascita predice lo sviluppo del cervello”. Eppure ero grassottello....

>><<

Ministro delle Finanze svizzero “Presto Berna troverà delle intese con l’Italia”.

Sì, anche noi siamo pieni di buchi.

>><<

SANTO PADRE

“La fine del mondo non è dietro l’angolo”. Oh capperina, ha già svoltato?

>><<

Dopo la lite, Lele Mora e la Cipriani si sono rappacificati. Il primo ha perso la testa e la seconda, durante lo scontro, la tetta.

>><<

Mangiare in orari strani causa obesità. Da oggi tutti a dieta con insalata scondita ed un timer appeso al collo.

AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

PILLOLE


Pillole mie - Hardware by Dario di Osio Sotto


Arriva il Viagra rosa, spray nasale che garantisce l’orgasmo femminile. Senza maschio.

Pamela Anderson nuovamente “hot”, per salvare le balene. E piantarla lì, a 45 anni, no?

Cicciolina presenta il nuovo partito. La pensione di 6.200 €uro al mese non è sufficiente.

Le olgettine ricevono una paghetta di 2500 €uro al mese. È sempre meglio che lavorare.

Bankitalia smentisce la Fornero: un giovane su tre si adatta a lavorare. Oppure defunge.

Il Governo pensa di inserire il canone Rai nella dichiarazione dei redditi. Pensa troppo...

Nicole Minetti si è fidanzata in USA col ristoratore Cipriani. Non con un morto di fame.

Il Viminale concede permessi di soggiorno alle coppie gay. Extracomunitario non basta.

Un parlamentare di San Marino guadagna mille €uro al mese. In Italia sarebbe defunto.

I figli in provetta potranno essere disconosciuti. Io disconosco anche quelli senza prove.

Manipolando gli esplosivi i ricercatori hanno prodotto diesel dallo zucchero. Sarà dolce?

Senza lavoro il 58% dei giovani greci. Il lavoro non interessa al 58% dei giovani italiani.

La TV russa passa al digitale terrestre. Anche loro proveranno il brivido dei quadrettini.

Progetto economico di Obama: i ricchi paghino più tasse. Come un Vendola qualunque.

In Serbia i salari Fiat aumentano del 13%. Come investiranno la folle cifra di 39 €uro?

Maria De Filippi fa la proposta a Tiziano Ferro. Tranquilli: si tratta di fare TV insieme.

La frutta nelle bibite di frutta passa per legge dal 12% al 20%. È uno sforzo sovrumano.

Gli asili nido comunali costano 3.000 €uro l’anno. Riprodursi è sempre più dispendioso.

Matrimonio cinese tra eBay e Xiu.com. Adesso anche i cinesi potrebbero essere fregati.

Il fisco italiano oscura 4.124 siti di giochi online illegali. Vuole esser l’unico biscazziere.

Laura Chiatti si è rifatta il seno? Mah, finché non viene qui a mostrarmelo non le credo.

Madonna odia Lady Gaga perché si è rifiutata di cantare con lei: non accetta il turnover.


Italo Lovrecich (NOVEMBRE 2012)



AMRICORD: questo articolo è stato scritto tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC (Accademia dei Cinque Cereali) collaborava allegramente con LA TAMPA

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |