Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

In questa sezione sono riportati articoli scritti tra il 2012 e il 2014, quando l'ACC collaborava allegramente con LA TAMPA

LA TAMPA INDUSTRIAL

CON I PROVENTI DERIVATI DAL PRESTIGIOSO QUOTIDIANO LA TAMPA FRANCO CANNAVO' HA DECISO DI INVESTIRE IN UN NUOVO STABILIMENTO PER LA PRODUZIONE DI CARRIOLE A BIELLA

In decisa controtendenza rispetto alle aziende tessili biellesi, che si stanno spostando su mercati esteri (“esteri” significa più che altro “dell’Est”), il Direttore de LA TAMPA continua a stupire con le sue idee innovative, optando per la terra biellese come base operativa per una nuova attività produttiva. Si ricorda che Cannavò è considerato lo Steve Jobs dell’editoria, l’inventore della notizia totalmente fasulla, ma per certi versi più veritiera della notizia autentica.

Il Governo, Confindustria, l’Associazione Biellese Carriolanti, il SIGAR (Sindacato Italo Giapponese Autonomi del Risciò) si interrogano su quale sarà la nuova idea del più audace direttore giornalistico del Nord, e sulle possibili ripercussioni occupazionali positive sul territorio e di riflesso sull’economia nazionale.

Non è semplice dare una spiegazione esauriente, poiché nella mente del vulcanico imprenditore le idee si susseguono senza sosta. Le carriole, tecnologicamente avanzate, saranno dotate di controllo numerico e di navigatore satellitare low cost, e uno degli obiettivi da raggiungere potrebbe essere dare una svolta positiva ai problemi del terzo mondo.

Lo staff di progettisti comprende un mix delle migliori menti informatiche e tecnologiche rubate alla concorrenza della Silicon Valley, ai quali affiancare i migliori ingegneri del Politecnico di Torino, ma solo quelli laureati con 110 e lode. Un importante contributo verrà fornito dalla sinergia intellettiva e progettuale coi ricercatori emeriti dell’Università di Pensologia di Torino, Dipartimento di Torrazza Piemonte.

Come nonna in carriola tecnologicamente avanzata, la Dottoressa Marriola Stephanowsky è stata una delle ispiratrici del progetto, avendo suggerito al Cannavò l’utilizzo di carriole, in quanto leve del secondo tipo, per il trasporto e la distribuzione delle copie stampate. Articolista, consulente scientifica nonché correttrice di bozzi, Marriola si occuperà dell’Area Customer Satisfaction. Con un occhio di riguardo, eventualmente come secondo lavoro, al “Naked Girls Reading”, la lettura ad alta voce svestita, che ha già conquistato la Gran Bretagna. Per fare ciò la Stephanowsky dovrà solo migliorare la sua dizione, al momento inquinata da una leggera inflessione dialettale del Nichelin.

Il Carriolificio Cannavò sta lavorando al progetto avveniristico di una carriola dotato di controllo di gestione, per il ritorno a casa post-sbornia, che rende autonomo chi ha ecceduto con l’alcol, cioè non richiedendo l’intervento del classico astemio che ti riporta a casa. Un particolare contratto con tutti i Governi, e tutte le Forze dell’Ordine mondiali, le rende utilizzabili senza targa e patente, e senza tutti i vincoli ai quali sono soggetti gli altri veicoli, con relativa assenza di sanzioni e ritiro patente e punti.

L’aeroporto di Cerrione, sulla falsariga di strutture internazionali come l’aeroporto di Rotterdam, potrebbe avere un rilancio planetario, e l’economia biellese potrebbe venire riconvertita dal tessile alla movimentazione merci. Nella nuova struttura, alla quale potrebbe essere dato il nome Aeroporto di Rottertamp, tutte le operazioni verrebbero svolte dai robot. In realtà, all’interno del robot ci sarà il solito extracomunitario da sfruttare al massimo, ma di questo mai si dovrà fare alcuna menzione in qualsiasi sede. All’interno dello stabilimento è proibita qualsiasi forma di sindacato, e severamente vietato indossare qualsiasi indumento di colore rosso.

I controllori ipovedenti dovranno solo presidiare i terminali, e pensare a partorire nuovi articoli per LA TAMPA, sotto la direzione del Colonnello Alitalo Lovrenkitsch della Pattuglia Acrobatica di Torrazza Piemonte.

I severissimi controlli aeroportuali, dotati di tecnologicissimi apparati e di personale qualificatissimo, accerteranno che nessun viaggiatore riesca a transitare nell’aeroporto con una carriola nella valigia.

M&M&M - Miglio - Marello - Marchiori (GENNAIO 2014)

Un collaudatore senior testa la carriola supertecnologica

Ovviamente il Cannavò prevede di fare una carriola di soldi

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |