Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

LETTERA ALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI


IN & OUT



Gent.ma Accademia dei Cinque Cerali,

analizzando il vostro istruttivo e professionale studio sull'uso dell'imprecazione sistematica vi chiedo: la nota imprecazione "porca miseria" non dovrebbe essere letta in chiave di invocazione o supplica, e quindi si dovrebbe esclamare "porca ricchezza" o meglio " beato benessere economico"?

E porca l'oca? È un semplice placebo?

Gabry Degli Scaltri


.

.


Risposta:

Gli esperti in turpiloquio e blasfemia epistemologica sostengono che "porca miseria" non sia una vera imprecazione, ma uno slogan di protesta politica, orientata a sinistra. Ad esempio, un membro della famiglia reale inglese non direbbe mai 'pig poverty' nemmeno per redarguire un domestico maldestro, appartenente alla Middle Class (che nel mondo anglosassone corrisponde ai nostri "poracci"). Invece, a un operaio cinese alla catena di montaggio di una fabbrica di scarpe è consentito questo tipo di espressione, ma solo dopo le prime tre ore di straordinario, e solo se non si è nell'anno del Maiale dell'Oroscopo cinese.

Quanto a "porca l'oca" (così come "porco cane" e il rustico "porca vacca") consigliamo di evitarne l'uso indiscriminato: i riferimenti zoologici potrebbero scatenare le reazioni delle associazioni animaliste, già incarognite per l'utilizzo massivo del maiale nella pratica imprecatoria.

.

.

D.ssa Stephanié Hop-là, già stra-ordinaria di esegesi del moccolone applicato presso l'Università di Pensologia di Torino

LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA


.

Il governatore Cirio: “Dobbiamo essere uniti, come lo erano i nostri nonni”. I miei divorziarono.

.

I monoliti misteriosi sono opera di burloni. Ed è un mistero dove trovino il tempo per costruirli.

.

Ci sono le spillette che incentivano a vaccinarsi. Così, hai una seconda opportunità per pungerti.

.

C’è uno smartwatch che ti misura pressione e ossigenazione. E poi posti i valori sui social. Fico!

.

Ricava sei appartamentini abusivi da un modesto scantinato. L’archistar Fuksas gli fa una pippa.

LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA

.

Ammesso che arrivino i vaccini, in Italia mancano siringhe, e personale adatto a somministrarli. Per l’operatività si invocano medici in pensione, e infermieri che si prestino nel tempo libero, o improvvisatori di buona volontà. Per questo, ma anche per l’assenza di siringhe, l’Italia non perde mai l’occasione per far ridere il mondo.

Il vecchio tarlo

* * * * *

Un amico ha fatto 13 al Totocalcio. I 13 sono stati 3 in totale. E nessuno ha fatto 14. Ha vinto 2.843 €uro: una miseria. Non sapevo che il Totocalcio esistesse ancora. Ricordo quando “ti batteva il cuore”, se avevi un 12 pochi minuti prima della fine.

Carlo Chievolti

* * * * *

Lo Stato potrebbe favorire l’aggregazione tra Unicredit e MPS (Monte dei Paschi di Siena), rilevando 14 miliardi di €uro di “crediti” da Unicredit. Quasi un ossimoro, ma significa soldi che non riescono ad incassare. “Potrebbe” diventerà operativo, e lo Stato rileverà un altro po’ di muffa. E ricordo ai distratti che lo Stato siamo noi.

Il vecchio tarlo

* * * * *

In contemporanea coi disordini dei simpatizzanti di Trump, per contestare brogli presunti, si è svolta una pacifica invasione del Protettorato Statunitense di Torrazza Piemonte, seppure con diverso fuso orario. I tre Grandi Elettori accreditati a votare, concordi nel sostenere lo sconfitto Trump, sono stati ricevuti dal Referente, con un conviviale consesso tra gentiluomini. Il responsabile della Security ha stappato un Tempranillo Cabernet Sauvignon “Unico 2008 Ribera del Duero Do-Vega Sicilia”. I signori sono rientrati regolarmente a casa entro le ore 22, rispettando il coprifuoco.

Carlo Chievolti

* * * * *

Il Congresso Usa ha certificato che Joe Biden è Presidente degli Stati Uniti. È il primo Presidente eletto dal 120% dei votanti, grazie al sistema elettorale americano.

Il vecchio tarlo

* * * * *

La Columbia University di New York ha messo a punto una vernice in grado di raffreddare un oggetto posto sotto i raggi del sole. È un polimero che riflette la luce solare. L’applicazione più immediata è sulle auto: uno strato di questa vernice sotto quello del colore preferito e scelto. Controindicazione: dovrebbe costare carissimo.

Carlo Chievolti

LA STAMPELLA PRESENTA



Secondo il ministero dell’Agricoltura, ogni anno si gettano nella spazzatura sette milioni di tonnellate di cibo: acquistato in eccesso, scaduto, o mal cucinato. Calma! Il dato riguarda il Giappone. È evidente, che lo spreco da noi in Italia sia maggiore.


§ § § § §

A otto dipendenti di una casa di cura per anziani di Stralsund, in Germania, sono state iniettato per errore 5 dosi di vaccino anti-covid a testa. Biontech ha fatto sapere che, in fase di sperimentazione, ha somministrato dosi maggiori senza conseguenze gravi. Auguri ai pluri-vaccinati per errore. La precisione teutonica è ormai aleatoria.


§ § § § §

Nella Marca Trevigiana, 50 persone sono finite al pronto soccorso perché hanno bevuto qualche bicchiere di troppo. A casa loro, però. C’era il coprifuoco di Conte!


§ § § § §

Il Museo archeologico nazionale di Napoli ha suggerito di vaccinarsi contro il Covid usando l’immagine di due signori ripresi dalla vita in su, nudi, e abbracciati. Pertanto, la mia posizione sul vaccino passa da attendista a “scetticamente critico”.


§ § § § §

Clint Eastwood sfida un’altra volta il politicamente corretto, e a 90 anni dirige il film “Cry macho”, tra le proteste dei radicali chic. Non tutti gli attori Usa sono fessi.



Suntant Kathiw

LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Se a causa della mascherina non riconosci neanche la mamma, non preoccuparti. Coprirci il volto sta abbassando la capacità del cervello di riconoscere e distinguere correttamente i volti. Lo studio di ricercatori dell’Università Ben-Gurion del Negev vuole tranquillizzare chi non ha riconosciuto un amico o un parente: “C’è una nuova dimensione nel riconoscimento facciale, le mascherine ci confondono”. Utilizzando una versione del Cambridge Face Memory Test, emerge che una mascherina riduce del 15% la capacità di identificare. E le mascherine interferiscono con la capacità della mente di elaborare istantaneamente un viso. Invece del viso, siamo costretti a costruire l’intera percezione facciale assemblando le parti visibili. La ricerca futura esplorerà le implicazioni sociali e psicologiche delle maschere sul comportamento. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Forse ci riconosceremo annusandoci, come i progenitori”.

$ $ $ $ $

Tenere i calzini a letto migliora l’intimità. I ricercatori dell’Università Olandese di Groningen hanno studiato come il cervello maschile e femminile rispondono al piacere, e dicono che entrambi raggiungono più rapidamente il piacere indossando dei calzini a letto. Il professor Gert Holstege sostiene attivamente i calzini. Grazie ai calzini si può autoregolamentare la temperatura del corpo, e il sangue fluisce nei genitali di entrambi. E dopo, agevolano un sonno ristoratore. Se i piedi sono caldi, le vene si dilatano consentendo un migliore flusso sanguigno, e il calore si espande in tutto il corpo. Il cervello capisce che può rilassarsi, e così il sesso è soddisfacente. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Il prossimo studio suggerirà di copulare con la papalina?”.

$ $ $ $ $

Uno studio dell’Università di Birmingham afferma che una bevanda al cacao ci procura un rendimento mentale migliore, e una maggiore ossigenazione cerebrale. È tutto merito dei flavanoli, sottogruppo dei flavonoidi vegetali contenuti nel cacao. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Ho capito che non mi piace la cioccolata perché patisco il gusto dei flavanoli. Spero che il mio rendimento mentale non ne ristenta troppo”.

$ $ $ $ $

Le donne sono più felici nel rapporto amoroso quando il partner è ricco. Lo studio dello psicologo George Gallup dell’Università di Albany, condiviso da quello della Florida State University, conferma che il connubio soldi e intimità risulta perfetto. Il portafoglio gonfio rende perfetto il partner, ma la donna vuole anche intelligenza, una spiccata personalità, e riuscire a divertirsi con le battute di lui. Le relazioni con queste caratteristiche durano a lungo, però a patto che la donna sia molto attraente. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Costoro, la prossima volta inventeranno l’acqua calda?”.

I RACCONTI DELLA NONNA - IL DITO MEDIO


Lo chiamano "Il monco", ma il motivo non è così evidente. Soltanto chi conosce tutta la storia può capire.

.

Aveva una salute di ferro. Si sentiva invulnerabile e immortale, ma un brutto giorno ebbe un terribile incidente: nell'accendere un fiammifero svedese, il fato volle che una piccola scheggia di legno si infilasse nel polpastrello del dito medio della mano destra. Forse, in Svezia si producono con più cura i mobili Ikea che i famosi fiammiferi, fatto sta che quel piccolo frammento di legno si rivelò pernicioso e, ahimè, funesto.

.

L'uomo avvertì un dolore lancinante: cercò di individuare e rimuovere la scheggia, ma senza risultato. Il dolore diventò presto insopportabile, specialmente quando con il dito sfiorava una qualche superficie. Iniziò così un'epopea dolorosa, una tragedia greca, anzi, una tragedia americana, dal momento che l'uomo viveva nel Protettorato Statunitense di Torrazza Piemonte.

.

Per distrarsi, il poveretto si sedette al computer, con l'intenzione di scrivere alcune mail, ma non potendo digitare con il dito medio, scriveva parole senza senso, mancanti delle lettere I, K, e M.

.

Intanto il dolore diventava sempre più insopportabile: l'uomo frugò tra i medicinali scaduti e trovò compresse di Ahikemal, Bastadol e Anestesin. Ingoiò tutto, ottenendo come risultato soltanto acuti crampi di stomaco.

.

Chiese consiglio a parenti e amici, e qualcuno gli suggerì un antico rimedio: le immersioni del dito in acqua calda. Così si ustionò il dito, già compromesso dalla scheggia: la notte lo sentirono ululare alla luna.

.

Il giorno successivo, un vecchio amico esperto di pratiche Yoga e cure omeopatiche gli consigliò impacchi di ortica dioica: il dito assomigliava ormai a un grosso wurstel, ma il dolore non cessava.

.

Decise di uscire e fare una passeggiata in centro per distrarsi: si sdraiò su una panchina del parco e, con le mani sul petto e il suo enorme dito paonazzo ritto verso il cielo, cominciò a pregare. Ben presto le sue preghiere si fecero sempre più simili alle colorite espressioni di un veneto che si accorge di aver finito la grappa, finché qualcuno telefonò ai carabinieri, segnalando la presenza di un senzatetto fuori di testa che mostrava il dito medio ai passanti... Fu aspramente redarguito, e poi riaccompagnato a casa dal Maresciallo in persona.

.

Il terzo giorno, una sua amica di Torino, che vantava conoscenze psicoterapeutiche, gli spiegò che, in certi casi, un altro dolore improvviso e più forte di quello preesistente può distrarre il cervello, e dare momentaneo sollievo. L'uomo prese un martello e...

.

Oggi l'uomo, dopo l'amputazione del dito medio, e dopo lunghe ed estenuanti battaglie con L'INPS, ha ottenuto il riconoscimento dell'invalidità civile e una piccola pensione di 2,57 euro mensili.

.

La denuncia alla fabbrica dei fiammiferi non ha avuto seguito, in quanto il medico legale, nell'eseguire l'autopsia del povero dito, non ha più riscontrato tracce della scheggia, origine di tutti i suoi guai.

.

Ora, quando vuole mostrare il medio a qualcuno, si deve ricordare di usare la mano sinistra, altrimenti il suo gesto risulta una minaccia incomprensibile.

.

.

Nonna Abeffarda - ACC

Legno di pino svedese con scheggia

Fiammiferi da cucina

Fiammiferi da salotto

Radiografia di dito medio con scheggia invisibile ai raggi X

Dito medio a martello, dopo martellata




LE PERLE DEI PIRLA


Vorrei inviare un messaggio WhatsApp a quelli di WhatsApp. Qualcuno conosce il numero WhatsApp dei gestori di WhatsApp?

Freddy Marchiori

.

Ius Soli per bimbi nati sotto il cavolo. Ius Caeli per quelli portati dalla cicogna.

Nonna Abeffarda

.

Aspettate il termine dei saldi per fare acquisti. Pagando il prezzo pieno, aiuterete al meglio i negozianti.

Gary Buja

.

"Non mi vaccino per paura delle punture", resta ancora una delle spiegazioni più plausibili.

Paul Rice

.

V.M.18: Pre-venire è peggio che ciulare.

Martin Scortese

.

Se ti vaccini fai da cavia, se non ti vaccini fai da cavia. Tutti saremo utili alla scienza e alla statistica.

Bepi Ciopadepan


Sono fiero di essere un NO FAX

Tony Luganega

.

Cinque anni fa moriva David Bowie, famoso per la sigla del programma televisivo Meteore.

Al Damerini

.

Se la neve ricopre i pannelli solari, in casa hai l'aria fresca direttamente dai termosifoni?

Gary Buja

.

Chi va in bicicletta ha saputo che recentemente hanno inventato il motore a scoppio?

Pierino di Montanaro

.

Io e Rocco Siffredi mediamente siamo andati a letto con il 50% delle donne che lui ha avuto.

Paul Rice

.

Tempo fa un hacker mi ha rubato l’identità e scriveva cose sensate, la gente iniziava a pensare che io fossi diventato normale... che vergogna!

Pierino di Montanaro

.

Ormai ci si contagia gomito a gomito.

Martin Scortese

.

Sono in andropausa da sei mesi. Mi sapete dire quando terminerà la pausa?

Tony Luganega

.

Amsterdam, l’unica città dove sono le mogli a dire ai mariti di non guardare le vetrine.

Freddy Marchiori

.

Quindi se hai la febbre del sabato sera, alla riapertura, non potrai andare in discoteca?

Bepi Ciopadepan

.

Son così sfortunato che, se approvassero una legge che davvero tassasse i ricchi, farei 6 al Superenalotto.

Paul Rice

.

A distanza di 30 anni mi rendo conto che "Cicciolina e Moana Mondiali" era un film antisportivo.

Martin Scortese

DOPO LO IUS SOLI ARRIVA LO IUS MALE ACCOMPAGNATI


Un brano portato a Sanremo dagli Champagne Molotov nel lontano 1985, scritto da Enrico Ruggeri, diceva “Siamo male accompagnati, meglio che esser soli”. A quei tempi non si parlava ancora di Ius Soli, ma di certo l’autore aveva le idee chiare, tanto che, due anni dopo, vinse il Festival di Sanremo con “Si può dare di più”, brano diventato in seguito inno della Nazionale Italiana Cantanti che, come noto, si esibisce a scopi benefici e di solidarietà.


Ora, a trent’anni di distanza, è un argomento di grande attualità oggetto di feroce dibattito politico, e sarà arduo trovare un accordo.


Pare che la difficoltà stia nello stabilire esattamente i termini della sfera d’azione della proposta di legge. Ius soli infatti significa “Diritto del Suolo”, e la legge che porta questo nome stabilisce che chiunque nasce su suolo italiano acquisisce automaticamente il diritto di cittadinanza.


Questo vale per i bimbi nati sotto un cavolo, ma per quelli portati dalla cicogna? Ci vorrebbe lo “Ius Caeli”.


Ecco spiegato perché difficilmente la politica troverà un accordo. Non è possibile dividere i nascituri in neonati di serie A e neonati di serie B, in base a dove sono nati, se in terra o in cielo. Sarebbe una cosa che non sta né in cielo né in terra...


Secondo alcune indiscrezioni, sembrerebbe che il Governo sia pronto a emanare un Decreto Legge che prende spunto dalle compagnie telefoniche e ultimamente anche dalle banche, dove portando con sé un parente, ad entrambi saranno applicate le stesse condizioni. Si tratta del famoso Ius Male Accompagnati.


Del resto si sa, i parenti spesso stanno stretti, ma l’unione fa la forza.


Tranne in particolari situazioni, come un guasto idraulico in casa nel weekend, dove chi fa da sé fa per tre. Ma qui stiamo sconfinando, con il rischio di perdere lo ius soli e lo ius fili.



Freddy Marchiori assisted by Dott.ssa Stephanie Hop.là – ACC (MARZO 2017)



LA RISTAMPELLATA: questo articolo è stato scritto tra il 2016 e il 2018 e viene qui riproposto a grande richiesta.

QUESTA SETTIMANA LA TOP FIVE TRIPLICA


Alcune signore si sono fatte belle per le feste. Non voglio pensare come potevano essere prima.

.

Luca Argentero sarà Sandokan. Spero non finisca come Kabir Bedi: cagare all’Isola dei Famosi.

.

Guariniello: “Chi non si vaccina rischia il licenziamento”. Ma chi non ha un lavoro se ne frega.

.

Nel 2021 fare il pieno di benzina costerà meno: a chi non ha dovuto svendere la sua automobile.

.

In Tasmania il mare brilla per la bioluminescenza. E se non hai trovato posto ad Albisola, vai lì.

.

Angela Merkel compra altre 30 milioni di fiale di vaccino. Chissà che effetto fa, aver tanti soldi.

.

Ossimoro virulento di ultimissima generazione: fare ore di coda per ottenere un tampone rapido.

.

Scoperta a Pompei una tavola calda, che faceva solo servizio da asporto. Erano già molto avanti.

.

I Servizi Segreti sono stati incaricati di proteggere i vaccini Covid. L’ho letto su tutti i giornali...

.

Gran clamore per i vaccini in Italia. Che comunque con Amazon sarebbero arrivati molto prima.

.

Gentiloni dice che per avere riforme più veloci è necessario accelerarle. Geniaccio incompreso.

.

Laura Curino: “Recito in teatro ma senza pubblico”. Accade da sempre a molti dei suoi colleghi.

.

Pre-Festival di Sanremo sulla nave? No, si sono accorti che nel porto ci stanno solo dei canotti...

.

A seguito del protrarsi della pandemia, l’apertura delle stazioni sciistiche è slittata a metà luglio.

.

Antonello Venditti non vuole fare il sindaco di Roma, ma farà un nuovo album. Ancora peggio!

SI ACCETTANO RIFIUTI?



I rifiuti sono un problema o sono una risorsa? Forse entrambe le cose, infatti da anni si pone particolare attenzione alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti.


In particolare la raccolta differenziata permette di recuperare, ove possibile, materiali riciclabili come plastica, carta, vetro e alluminio.


Nascono così metodi come la raccolta differenziata (i comuni virtuosi sfiorano l'80%) o la famosa teoria "Rifiuti Zero".


In molti comuni si applicano tariffe puntuali, con lo scopo di far pagare in base alla quantità di rifiuti indifferenziati conferiti alla discarica, mentre altre località optano per calcolarle in base alla metratura delle abitazioni e al numero di componenti del nucleo famigliare.


Le raccolte vengono effettuate in giorni prestabiliti: il lunedì l'indifferenziato, il mercoledì l'organico, il giovedì svuotamento campana vetro/lattine, i venerdì sono dedicati alternativamente alla plastica (quelli pari) e alla carta (quelli dispari). In pratica diventa un lavoro full time, tanto che servirebbe un corso di laurea dedicato, solo separare e conferire correttamente nei giorni preposti i rifiuti.


Anche qui si genera una certa confusione perché quasi mai ogni prodotto di scarto ha una catalogazione precisa e univoca: ad esempio il pesce va nell'umido oppure, vista la percentuale di polietilene o polimeri che contiene, si butta nella plastica?


Se i comuni, enti preposti alla raccolta, fanno di tutto per semplificare le cose riuscendo puntualmente a complicarle, non sono da meno i cittadini che si ingegnano inventando nuovi stratagemmi per risparmiare sulla TARI (Tariffa Rifiuti).


Coniugi separati si ricongiungono per risultare unico nucleo familiare e risparmiare sui rifiuti.


Neogenitori di due gemelli, che ne registrano solo uno all'anagrafe per evitare l'aumento dovuto al conferimento dei pannolini usati.


Nonni che vengono dichiarati morti per fare intascare la pensione di reversibilità alle nonne e, contemporaneamente, risparmiare sulla tariffa dell'immondizia.


Il metodo più gettonato rimane quello di lasciare il proprio sacchetto di rifiuti davanti al cancello del vicino di casa. Le signore benestanti, timide e rispettose, agiscono nell'ombra, ma lasciano i rifiuti dentro una borsa di Gucci o di Prada, perché lo stile e la classe quando sono innati, non vanno buttati nel cassonetto con il pattume.





Paul Rice – ACC

PALO DELLA CUCCAGNA PER PENSIONATI?


L'INARRIVABILE NONNO ABEFFARDO

I vigili del fuoco volontari di Bethlehem hanno salvato una mucca caduta in una piscina interrata. Babbo Natale spiega che s’è trattato di un disguido nelle consegne.

£ £ £ £ £

La piccola Carsyn, di due anni, ha scattato una foto alla mamma Emily, nuda in bagno, e l’ha inviata a tutti i 15 contatti della sua rubrica Snapchat. Quanta gioia!

£ £ £ £ £

La Vigilia di Natale, primo giorno “rosso”, le forze dell’ordine hanno controllato 81.885 persone, sanzionandone 826. Una su cento. Italiani rispettosi delle regole, o controllori di buon cuore? In quel caso, meriterebbero un bell’aumento di stipendio.

£ £ £ £ £

A 14 anni Salik Thuch vendeva i souvenir ai turisti al sito archeologico di Angkor Wat, il complesso di templi e palazzi in pietra lavorata dell’antico regno Khmer che rappresenta il simbolo della Cambogia. Adesso sa comunicare in 16 lingue, apprese chiacchierando con gli stranieri e attraverso internet. Conosco molta gente che “si esprime” in una sola lingua, che può vagamente dar l’impressione di essere italiano.



Nonno Abeffardo



LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA

Chissà se ho capito bene. Il Piemonte ha approvato una legge che permette anche alle auto inquinanti di circolare. Basta far installare un’apparecchiatura automatica per contabilizzare i chilometri percorsi, ai quali viene fissato un tetto, per muoversi in caso di blocco del traffico. Visto? Basta pagare, e l’inquinamento non esiste più.

Il vecchio tarlo

* * * * *

Un’anziana di Biella che non riusciva a vedere in televisione la messa di Natale ha chiamato il 112: capito il problema, i Carabinieri le hanno configurato il decoder. Un 94enne del bolognese ha telefonato ai Carabinieri: era solo, e ha chiesto di poter condividere un brindisi natalizio. È stato accontentato. Bravi. Se queste storie sono vere, penso che sia stato più gratificante che dare la caccia ai criminali da lockdown.

Carlo Chievolti

* * * * *

Nel 2020 il valore di Borsa di Apple è salito dell’88%, e la capitalizzazione vale 2.350 miliardi di dollari, ben più del Pil italiano. Rassegniamoci, siamo poca cosa.

Il vecchio tarlo

* * * * *

95 candidati hanno risposto alla candidatura per un posto di sacrestano a Cortina.

1.300 mese più 13ª e 14 ª hanno stuzzicato anche i laureati. Ma il posto è uno solo.

Carlo Chievolti

* * * * *

L’Italia userà i fondi europei per produrre sottomarini elettrici modernissimi, e il programma prevede l’investimento di 2,68 miliardi di €uro per quattro U212 NFS. Cinquemila miliardi di lire. Pensate che questa Italia possa ancora avere un futuro?

Il vecchio tarlo

* * * * *

Ikea lancia un progetto per costruire case a basso costo per i malati di Alzheimer. Aiutano chi lotta con la malattia a restare autonomo, facendo risparmiare risorse al governo. In Italia troverebbero il modo di guadagnarci. Prendo nota, non si sa mai...

Carlo Chievolti

IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI

Questa dedica straordinaria alla vergogna va a

Coloro che hanno allestito i vari Presepi i cui personaggi indossano la mascherina.

Con la seguente motivazione:

Sono idioti conclamati.

@ @ @ @ @

L’esortazione a recarsi a defecare sulla urtica dioica va a

Fanzaga Livio, presbitero dell’Istituto degli Scolopendri, e direttore di Radio Maria.

Con la seguente motivazione:

Ci spiega il Covid: “È un progetto volto a fiaccare l’umanità, metterla in ginocchio, instaurare una dittatura sanitaria e cibernetica, creando un mondo nuovo, che non è più di Dio Creatore, attraverso l’eliminazione di chi non dice di sì a questo progetto criminale portato avanti da élites mondiali, con complicità magari di qualche Stato. Tutto per creare il mondo di Satana”. A leggere bene c’è da riempire il pannolone.

@ @ @ @ @

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

Gli inglesi.

Con la seguente motivazione:

Un britannico su tre cambia le lenzuola solo una volta all’anno. Uno su dieci dice che cambia la biancheria intima solo ogni dieci giorni, dato che scende al 3% per le donne. Gli inglesi o mentono ai sondaggi col classico humor, o sono dei veri porchi.

@ @ @ @ @

Il premio vauro ridens va a

Un figurante vestito da Babbo Natale, in Belgio.

Con la seguente motivazione:

Ha fatto uno spettacolino in un ospizio, e ha contagiato 75 nonni con il Covid-19.

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Chi si occupa di acquisti per l’Ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Con la seguente motivazione:

Ha comprato le tute di protezione cinesi, piccole, che lasciano scoperti avambracci e gambe agli operatori alti, che devono “risolvere” con buste di plastica fermate con nastro adesivo il problema del contagio: perché le tute cinesi costavano molto meno.

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Sobrero Giovanni, studente di ingegneria meccanica al Politecnico di Torino.

Con la seguente motivazione:

Col nobile intento di insegnarci a non usare la plastica, l’ha accumulata per un anno, senza buttarla. Ha smentito il WWF, che asserisce che ognuno di noi ne accumula 41,7 chili all’anno. Lui si è limitato a 12. Ma, io preferisco conferirla alla discarica

SCONNESSIONI


Perché, nonostante abbia seguito una dieta che favorisce la linea, mi continua a cadere la connessione a internet?

Gary Buja


.

Una dieta ricca di... fibra? Se non hai la fibra la connessione fa quel che può.

Nonna Webeffarda

STUDIO SCIENTIFICO DIMOSTRA CHE IL TURPILOQUIO GENERA ENERGIA

Uno studio, realizzato dall'Università di Pensologia in collaborazione con l'Accademia dei Cinque Cereali, ha dimostrato che le imprecazioni possono generare energia, agendo come un vero e proprio stimolante muscolare.

I risultati provano che le parolacce pronunciate sotto sforzo non hanno soltanto uno scopo liberatorio e anti-stress, ma migliorano effettivamente le prestazioni di chi ne fa uso. Un fisico vi direbbe che una parolaccia ha la massima efficacia quando riesce a trasformare tutta l'energia potenziale del muscolo in energia cinetica.

Lo studio è stato eseguito su un centinaio di volontari, divisi in due gruppi: il primo gruppo ha svolto le prove dinamometriche con imprecazioni placebo(*), il secondo invece ha utilizzato moccoli veri per tutta la durata dello sforzo.

I ricercatori che hanno esaminato i risultati non conoscevano il gruppo di appartenenza dei volontari, perciò si è trattato di studio "in cieco semplice" (il "doppio cieco" non sarebbe stato possibile, in quanto un volontario non può imprecare a sua insaputa).

Ogni volontario ha effettuato prove di sollevamento con pesi crescenti. Oltre i 40 chilogrammi si è visto che l'imprecazione profana non bastava: soltanto una serie di imprecazioni ad argomento sacro ha consentito il superamento della prova, riuscendo a portare la forza applicata da zero a dieci Ih in soli otto secondi (Ih, per chi non ricordasse, è l'unità di forza-peso nel Sistema Metrico Chilico Incredibile Hulk).

Attraverso misurazioni con strumenti di precisione, come dinamometri, torsiometri, micrometri, goniometri (e anche barometri, per rilevare chi barava, limitandosi a muovere le labbra), si è potuto stabilire in che misura le parolacce e le bestemmie possono potenziare gli sforzi fisici.

Una normale imprecazione che non scomodi l'onnipotente può migliorare il lavoro (cioè forza per spostamento, espresso in Joule) da 1,1 fino a 1,12 volte; invece, con un bel moccolone del tipo tosco-veneto (non possiamo qui elencare i più efficaci, ma chi fosse interessato può leggere direttamente l'articolo pubblicato su Scientific Cereal Academy, che li riporta tutti, per esteso, e tradotti in quattro lingue) il lavoro si incrementa di almeno 1,5 volte, sfiorando il raddoppio quando si riesce a nominare l'intera trinità, più un paio di santi di accompagnamento, entro la durata dello sforzo applicato (il cosiddetto Compress Blasfeming).

Per la nota legge della dinamica "A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria", è sconsigliato utilizzare questo tipo di integratore energetico in presenza del parroco, specie se questi assomiglia a don Camillo per dimensioni e per abilità nel manrovescio (e non stiamo parlando del tennis). Finora è questo l'unico effetto collaterale riscontrato: una conclamata incompatibilità con i più vecchi e consolidati integratori religiosi.

Alla luce di questi risultati, c'è chi sostiene che la bestemmia sia sempre stata considerata reato penale perché erano già note (se pure mai scientificamente provate) le sue proprietà energetiche, che ne rendevano conveniente il controllo e la tassazione da parte dello Stato, come succede con gli idrocarburi.

Ma dopo la recente depenalizzazione, pare che l'Agenzia delle Entrate stia lavorando per introdurre le accise sulla blasfemia, ma solo per chi ne faccia uso a scopo produttivo (se bestemmi mentre sollevi un manubrio in palestra e ti cade sul piede, nulla è dovuto allo Stato).

Per quanto riguarda lo sport, si stanno già realizzando sofisticati test antiporking, in quanto la bestemmia e il turpiloquio sarebbero una pratica assai scorretta, al pari dell'assunzione di sostanze dopanti.

(*) L'imprecazione placebo è costituita da termini edulcorati, ammessi nelle scuole per l'infanzia e negli oratori, come perdindirindina e acciderba o le formule pagane pergiove e perbacco.




M&M – MARCHIORI & MARELLO – ACC

Senza proferire parola è impossibile sollevare un peso eccessivo

Insistendo, si rischia di rimanere bloccati dalla schiena in giù

Con tre paroline giuste al momento giusto, si riesce tranquillamente a sollevare un peso superiore al proprio

ANCHE I SINDACATI PROTREBBERO TRASFERIRSI IN OLANDA


Abbiamo assistito negli ultimi anni a una vera e propria diaspora di grandi imprese, holding, S.p.A. e società di capitali, verso paradisi fiscali o nazioni con regimi fiscali agevolati.


Il paese di Van Basten e Cruijff è tra i più gettonati perché, trovandosi in Unione Europea, beneficia delle norme comunitarie, ma applica aliquote per le imposte vantaggiose, ed è facilmente raggiungibile rispetto a isole caraibiche o arcipelaghi dell'estremo oriente.


Il gioco vale la candela solo per fatturati di almeno sei zeri. Un paio di anni fa un artigiano edile, tale Torquato Tassato, di Tontolone al Tagliamento (PN) ha avuto la brillante l'idea di spostare la sua ditta individuale a Rotterdam per risparmiare sulle tasse. In breve ha collezionato una serie di cambiali e pignoramenti siccome il vantaggio in termini di imposte eluse, in maniera del tutto legale, non copriva neppure le spese di viaggio.


Il governo di Amsterdam a fine 2020 ha soppresso ufficialmente il nome Olanda, preferendo utilizzare esclusivamente quello di Paesi Bassi. Questa decisione ha reso irrintracciabili le società precedentemente registrate, mettendole al sicuro da controlli e verifiche fiscali. Da un giorno all'altro, infatti, è diventato impossibile trovare l'Olanda sulle mappe europee.


Purtroppo, quando una holding le sedi legale e fiscale, finisce talvolta per chiudere interi settori produttivi, spesso per delocalizzarli in altre zone dove la manodopera ha costi quasi irrisori. Queste movimentazioni generano disoccupazione e, calo di lavoratori significa numero inferiore di iscritti ai sindacati. Dato il costo di mantenimento delle strutture, queste associazioni, non sono più in grado di sostenere le proprie battaglie a favore degli operai.


Pare che per resistere alla crisi, i principali sindacati italiani, con numero di iscritti a sei zeri, stiano considerando di spostare le sedi legali nei Paesi Bassi per poter tutelare al meglio i propri associati e, qualora si rendesse necessario, valuterebbero anche di trasferire nella terra di Van Gogh e Van Wood anche le sedi fiscali.



Paul Rice – ACC

Sulla sinistra la sede olandese dalla quale il Sig. Tassato conduceva le sue battaglie ai mulini a vento.

NIENTE MULTA A BABBO NATALE: NON ESISTE


Stanotte, poco dopo la mezzanotte, una pattuglia della Polizia Polare ha fermato un motociclista in rosso, verosimilmente abbigliato da Babbo Natale, senza casco che, carico di pacchi regalo, stava attraversando il centro abitato a velocità superiore ai 50.000 m/sec, massima velocità consentita.


Dagli accertamenti è risultato che non era provvisto di patente, carta di circolazione, assicurazione RCA moto, e che non era stata pagata la tassa di circolazione (effettivamente la moto non aveva neppure un bollo).


Preso atto che Babbo Natale (secondo alcuni esperti in leggende metropolitane) non esiste, rilevato che neppure il Codice della Strada Astrale contempla la presenza del buffo ometto vestito di rosso, ai tutori della legge non è rimasto che prenderne atto e lasciar proseguire Santa Claus nel suo percorso della Notte di Natale senza elevare alcuna contravvenzione.


Lo stop ha causato un ritardo sulla tabella di marcia, pertanto sembra che alcuni bimbi abbiano ricevuto i doni solo dopo mezzogiorno.




Freddy Marchiori – ACC (DICEMBRE 2017)

Un Babbo Natale in regola: si noti il casco semintegrale modello Xmas Racing

LA RISTAMPELLATA: questo articolo è stato scritto tra il 2016 e il 2018 e viene qui riproposto a grande richiesta.

BEFANA 2021

EVOLUZIONE: DAI CALZETTONI DI LANA ALLE CALZE A RETE

LE PERLE DEI PIRLA



Cerchiamo di ragionare in maniera scientifica: meglio vaccinare prima i segni d'aria (Gemelli, Bilancia, Acquario) o di terra?

Al Damerini

.

E se il lockdown fosse la punizione divina per coloro che cliccavano agli inviti su FB "parteciperò" e poi stavano a casa?

Bepi Ciopadepan

.

Ho mangiato e bevuto porcate che voi umani neppure immaginate. Dovrei preoccuparmi per gli ingredienti di un vaccino?

Martin Scortese

.

Se fanno la messa in TV, è una messa in scena?

Tony Luganega

.

Io per precauzione sto aspettando l'anno UOVO sperando che non sia una frittata.

Gary Buja

.

Non porterà male iniziare l'anno nuovo di venerdì?

Freddy Marchiori

.

Non cerchiamo storie vere, abbiamo bisogno di storie belle.

Al Damerini

.

Temo una seconda ondata di "Anno 2020".

Paul Rice

.

Ho passato un buon 2020; non può dire lo stesso mia moglie che lo ha passato con me...

Pierino di Montanaro

.

Se volete un sito web meteo senza neve provate con meteoacapulco puntocom.

Bepi Ciopadepan

.

Se temo il 5G? Io per precauzione uso ancora il modem 56k.

Freddy Marchiori

.

Vi avviso che ho ragione io su tutto.

Martin Scortese

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |