Stacks Image 2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO VI d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

A QUANDO I GIORNI DEL MERLO?

Merlino (LO)

Nonostante il cielo sereno, stamane a Merlino è scesa una inspiegabile oscurità. Gli abitanti hanno subito pensato ad un'eclisse di sole non annunciata, e per un po' hanno continuato le loro attività, resistendo all'impulso di guardare in alto, consapevoli che guardare verso il sole durante le eclissi può danneggiare la retina. Finché un bambino curioso (e disobbediente) ha alzato lo sguardo e ha urlato: "Ehi! Non è un'eclisse. È un enorme stormo di uccelli!".

Così si è spiegato l'arcano: si trattava di merli, a migliaia, provenienti da tutta Italia, riuniti in un corteo aereo di protesta, così numerosi da ricordare le terrificanti scene del famoso film di Hitchcock.

Il motivo, come riportato su alcuni cartelli che stringevano nel becco come rami di ulivo, è che vengono dedicate ben tre giornate alla merla e nemmeno una al merlo.

I portavoce dei sindacati del MENGA (Merli No Gender Associati) e della MAVIM (Merli Astemi dei Vigneti del Merlot) hanno spiegato ai Merlinesi (gli unici in Italia a conoscere il merlinese e quindi in grado di capire il significato dei loro fischi) che non è giusto che venga celebrata soltanto la merla.

- Anche il merlo maschio è importante - hanno detto - perché senza il suo contributo le uova della merla non sarebbero buone nemmeno per la frittata.

- Senza di noi la specie si sarebbe estinta, e non certo per il freddo - ha aggiunto un giovane merlotto con tono polemico.

Al grido di "Bravo merlo!" la popolazione della città si è subito schierata con i volatili e le loro sacrosante rimostranze.

Soltanto nel pomeriggio il corteo si è sciolto e il sole è ricomparso. Purtroppo le strade, le statue e le auto dei merlinesi sono state imbrattate dal guano dei merli rivoltosi, rivelatosi piuttosto rivoltante.

Un esponente del Popolo della Famiglia ha subito twittato la sua solidarietà con i merli maschi, che, a suo dire, dovrebbero avere un ruolo egemone all'interno della famiglia e della società, mentre le merle dovrebbero soltanto dedicarsi alla cova e al nutrimento dei piccoli. Non diremo il suo nome, ma certo deve essere uno che di uccelli se ne intende.

Stephanie Merlot


Il cielo sopra Merlino

L'INCONTENIBILE NONNA ABEFFARDA

BOTTA

Tra gli annunci commerciali di un quotidiano biellese, una mamma vende il proprio latte materno congelato.

La Provincia di Biella


RISPOSTA

Una volta si facevano i bambini con l'amore, si nutrivano con latte materno e, se non ce n'era abbastanza, si facevano allattare da una balia.

Oggi si fanno bambini da embrioni congelati, si nutrono con latte congelato e si svezzano con i surgelati.

Poi ci si stupisce che crescano con lo smartphone in mano, incapaci di comunicare, di provare emozioni... in una parola, freddi.

(Piaciuta lafreddura?)

Nonna Abeffarda


RISPOSTISSIMA

I bimbi nascono già "imparati" sull'utilizzo di qualsiasi dispositivo digitale.

Del resto è la prima cosa che vedono appena venuti al mondo: prima ancora del viso amorevole della mamma, lo smartphone del papi che fa il video del parto.

Nonna Abeffarda



LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Una ricerca del Canisius College di Buffalo, pubblicata sulla rivista Anthrozoös, sostiene che le donne a letto preferiscano la compagnia di un cane a quella di un uomo: vanno a letto prima, dormono meglio, e si svegliano molto presto al mattino. Lo studio su 962 donne adulte statunitensi afferma che il 55% condivide il letto con almeno un cane, che regala loro la sensazione di benessere e sicurezza. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, dice: “Qualcuno fermi questi pazzi, prima che diventino più pericolosi”.


Col nobile intento di salvaguardare la salute dei consumatori, si cerca di tassare qualsiasi cosa. Un gruppo di ricercatori ha pubblicato lo studio “Health-motivated taxes on red and processed meat” (Tasse per la salute sulle carni rosse e lavorate), destinato a diventare una pietra miliare in questo filone di ricerca. Propone, infatti, di tassare l’acquisto delle carni rosse, e delle carni lavorate, sulla base degli studi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che associano il consumo di questo tipo di alimenti a un aumento della mortalità per malattie croniche. Secondo i ricercatori, a un livello di tassazione ottimale, il prezzo delle carni lavorate aumenterebbe del 25%, e quello delle carni rosse del 4%. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, dice: “Buffoni!”.


Il sale causa ipertensione e malattie cardiovascolari, corrode le ossa dall’interno, bucherellandole. È il risultato di una ricerca australiana: gli studiosi del Baker Heart and Diabetes Institutte di Sydney hanno alimentato topi di laboratorio 12 settimane con una dieta ad alto contenuto di sale. Hanno riscontrato i buchi nelle ossa, ed ora inventano i dati parametrizzati sull’uomo. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, attesta: “Costoro sono provvisti di una quantità infinitesimale di sale in zucca, quindi non rischiano”.


Mangiate pistacchi. Non finiscono subito perché vanno sgusciati, il che aumenta la soddisfazione, e se ne possono mangiare fino a 49al giorno, per un totale di 160 calorie. Inoltre stimolano la concentrazione perché sono ricchi di vitamina B6, rame e potassio. Uno studio della Loma Linda University, e un’indagine dell’Istituto di ricerca Focus Vision, suggeriscono che uno spuntino a base di pistacchi americani può stimolare le capacità intellettuali e aumenta i livelli di concentrazione al lavoro. Concordano la nutrizionista Evelina Flachi, e anche l’American Pistachio Growers. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, chiede: “Avete veramente bisogno di un mio commento?”.


Il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Bristol, condotto da Lara Goscè, ha pubblicato su Environmental Health i risultati d’uno studio che conferma che il trasporto pubblico contribuisce alla diffusione delle infezioni, il cui contagio avviene con l’aria, come la più comune influenza. La metropolitana di Londra pare il posto più a rischio contagio al mondo. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, contesta il dato: “Sarà, forse, la terza fonte di contagio. Al secondo posto, le malattie che derivano dall’immigrazione incontrollata. Al primo posto, i germi che ammorbano gli asili”.

LA STAMPELLA PRESENTA


Radio Maria ha sei milioni di ascoltatori al giorno? Gli italiani sono 60 milioni: quindi uno su dieci, dal neonato al vegliardo al ricovero? Presumendo che tutti siano attaccati alla radio tutti i giorni? Ho la vaga sensazione che coi sondaggi ci freghino.


Guadagno Vladimiro, detto Luxuria, protesta sostenendo di subire l’ostracismo della Rai, che non lo/la manda in onda. Solidarizzo. Se accendo incidentalmente il televisore trovo in tutte le trasmissioni un maschio gay, anche se è vestito da uomo. Allora, perché dovrebbe discriminare un maschio gay con le tette, vestito da donna?


La mamma ha un malore, e corre a soccorrerla, ma prima affida l’edicola ad una amica. Gli inflessibili tutori dell’ordine, in agguato, la sanzionano per 5mila €uro. Giusto. Sacrosanto. Nessuna discussione. È la legge. Anche se è una legge di merda.


In Italia si spendono ben 305,4 milioni di €uro l’anno per la cura delle labbra, tra rossetti, lucidalabbra e stick di protezione solare. Non venitemi a dire che c’è crisi.


Un ragazzino di 14 anni di Milano, alla guida di un’auto, fermato dai vigili, ha chiesto di chiudere un occhio, visto che era la prima volta. Il suo babbo dovrebbe chiuderglieli entrambi a pugni, per educarlo. Ma non ho fiducia nei papà moderni.


Il segreto dei lavoratori felici è la fika. In Svezia è la pausa caffè da fare più volte al giorno davanti a un dolce. In tante aziende è obbligatoria: migliora la produttività. In Italia ha tutta un’altra connotazione. Qui, il lavoratore è felice con un’altra fika.


Dal 27 gennaio verrà abolita la banconota da 500 €uro. Forse non è mai esistita.

IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI


Il premio "ma ci faccia il piacere" va a

Harold e Lillian, 83 e 78 anni, di Lexington, Kentucky, Usa.

Con la seguente motivazione:

Si sono sposati nel 1955, e hanno divorziato nel 1967 dopo cinque figli. Si sono poi risposati con altri, e hanno avuto figli. Adesso si risposeranno tra loro, perché hanno deciso "di voler percorrere l'ultimo tratto di strada insieme". Rimango senza parole.

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Alves Rodrigo, considerato "il Ken umano" dopo molteplici interventi chirurgici.

Con la seguente motivazione:

E' arrestato perché la foto sul documento d'identità non corrisponde ai lineamenti.

@ @ @ @ @

Il premio vauro ridens va a

Bradley Ben, 28 anni, vicepresidente e responsabile dei giovani Tories inglesi.

Con la seguente motivazione:

Propone di sterilizzare i disoccupati, in modo che non generino altri disoccupati. Io propongo di sterilizzare lui, così non partorirà collionazzi che sparano cazzate.

@ @ @ @ @

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

Zhelvetro Andrey, psicologo ucraino.

Con la seguente motivazione:

Ai clienti depressi, che vogliono sentirsi vivi, propone di seppellirli vivi dentro bare interrate nei boschi, e di respirare attraverso tubi. E pensare che ha tantissimi clienti.

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

L'inflessibile polizia di Fukuoka, in Giappone.

Con la seguente motivazione:

Ha accusato di furto un signore di 73 anni, che ha assaggiato un acino d'uva,

non ancora pagato. E lo ha multato per l'equivalente di 40 centesimi di Euro.

@ @ @ @ @

L'esortazione a recarsi a defecare sulla urtica dioica va a

Il Fisco Italiano.

Con la seguente motivazione:

Si è accanito contro un panettiere di Rovigo, accusato di aver evaso 144mila Euro. Dopo una sfiancante sequela di contradditori, la storiaccia si è conclusa

con una "presunta" evasione di 8mila Euro. Che gran tristezza.

@ @ @ @ @

Il Vaffa della settimana va a

Il governo della grande Germania.

Con la seguente motivazione:

Per evitare gli imbottigliamenti nelle autostrade tedesche potrebbe essere introdotto il pagamento di un pedaggio, ovviamente solo per gli stranieri.

TOTTI POTREBBE PROGETTARE PONTI E VASCO PRESCRIVERE FARMACI

Secondo l'ISTAT l'Italia è uno dei paesi occidentali con il minore numero di laureati. Nonostante ciò esiste, nel nostro Paese, un'eccedenza relativa di laureati in lettere e filosofia, scienze politiche e scienze della comunicazione, che hanno ben poche probabilità di diventare insegnanti, filosofi, politici o giornalisti.

Il mondo del lavoro cambia velocemente, mentre i corsi di laurea, tra triennale, magistrale e qualche esame dato fuori corso, sono sempre più lunghi. In pratica uno studente si iscrive ad una facoltà perché c'è necessità di laureati in quel campo, ma quando infine si laurea le necessità sono completamente cambiate.

Per ovviare a questo sarebbe utile la laurea intercambiabile. Ad esempio, se servono mille medici, si convertono alla medicina avvocati disoccupati e dottori in matematica con una semplice autocertificazione, al costo di una marca da bollo.

Particolarmente versatili sono le lauree honoris causa, che vengono assegnate per meriti sportivi, scientifici, professionali, di carriera, e senza aver sostenuto gli esami previsti.

Tra i VIP in possesso di una laurea ad honorem, ricordiamo Francesco Totti, Vasco Rossi, Luciano Ligabue, Claudio Ranieri, Roberto Benigni (che ne ha ben nove, da fare invidia a Pico De Paperis), Lino Banfi, Andrea Bocelli e Valentino Rossi.

Qualcuno di loro non sarebbe più utile come medico o infermiere di primo soccorso? O come anestesista o radiologo, specializzazioni che vedono sempre meno iscritti?

Se poi il risultato non dovesse essere quello atteso e qualche paziente dovesse morire, beh, forse sarebbe morto comunque per mancanza cronica di medici e infermieri al Pronto Soccorso. Senza contare l'onore per i famigliari: non è da tutti poter dire che il loro congiunto è stato curato da Francesco Totti o da Valentino Rossi in persona.

Qualche altro VIP, invece, potrebbe convertire la sua laurea in ingegneria e occuparsi di progettare le necessarie opere pubbliche. Tanto bisogna essere realisti: anche le opere progettate da ingegneri veri restano incompiute oppure crollano.

Freddy Marchiori assisted by Stephanie Hop-là - ACC


LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA



Università Utah: per sapere se sarai longevo guarda zii e zie. E se non ne hai più toccati le palle.


Formiche all’ospedale di Napoli, chiusi dei reparti. Un colpo, per i sostenitori della Pet Therapy.


Un mezzo Gtt su quattro è rotto. E per fortuna gli altri tre normalmente sono soltanto in ritardo.


Secondo “Libera” in Piemonte solo un cittadino su tre ha paura delle mafie. Quello ancora vivo.


Il Comune di Roma: “Le buche ormai ci sono, state attenti!”. Finalmente una soluzione efficace.

IL CIRCOLO VIZIOSO DELL'ELETTRONICA

Brutta disavventura per la Lampo S.p.A., società leader nelle verifiche di "messa a terra" degli impianti elettrici. Balzata agli onori della cronaca alcuni anni or sono perché non dotava i propri dipendenti di attrezzature elettroniche (tester), ma li costringeva a verificare personalmente gli impianti infilando le dita nelle prese della corrente.

La compagnia elettrica ha interrotto la fornitura di corrente perché pare non abbiano tempestivamente saldato la bolletta; tuttavia il cliente non potrà pagare in quanto, senza energia elettrica, non sarà in grado di collegarsi al sito web dell'Agenzia delle Entrate e scaricarla. Per la prima legge del commerciale del terzo millennio, a ogni scarica di corrente corrisponde uno scarico di fatture elettroniche uguale e favorevole.

Dal fornitore fanno sapere che la corrente sarà prontamente ripristinata non appena verrà effettuato il bonifico.

Si tratta di un circolo vizioso apparentemente senza via d'uscita.

L'amministratrice delegata Elettra Dinamo ha fatto sapere che aprirà un conto corrente alternativo dedicato per poter saldare il dovuto, purché le sia inviata la fattura via e-mail regolarmente e-affrancata.

Al Damerini – ACC


LE MIGLIORI DELLA SETTIMANA


Fuorilegge gli ascensori del Palazzo di Giustizia. Gli indagati son costretti a fuggire per le scale.


Lucia, figlia di Totò Riina, apre un bistrot a Parigi. Però, nessuno andrà mai a chiederle il pizzo.


A breve su Marte ci saranno i primi orti. Ma sarà un po’ faticoso, andare a bagnarli tutti i giorni.


Johnny Depp ha i capelli arancioni. Siamo due gocce d’acqua. No, adesso è la mia controfigura.


Atterra con l’elicottero in piazza a Usseglio per prendere un caffè. Ehi, Briatore gli fa una pippa.

LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Spotify ha riferito che la ripetizione incessante di musica natalizia si infiltra nella nostra vita come un persistente cattivo odore, ineludibile. Se prima suscita nostalgia e incoraggia ad abbracciare lo spirito natalizio, poi potrebbe procurare fastidio, noia e forse angoscia. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “In sostanza, la musica natalizia peggiora la salute mentale? Quella di chi ha affermato questo ormai non è più peggiorabile”.


Alle 22:00 del 24 dicembre, vigilia di Natale, c’è un’impennata degli infarti. Lo dicono cardiologi e ricercatori dell’Università di Lund, guidati dal professor David Erlinge, cardiologo interventista e professore di cardiologia. Ricerca documentata nel registro nazionale delle unità di cura coronarica Swedeheart, e pubblicata sulla rivista scientifica The British Medical Journal. Analizzando i ritmi circadiani, pare che il Natale sia più deleterio di tutte le altre feste. E se proprio non muori, soffrirai di ansia, tristezza, stress e patimenti. Il Natale è un momento gioioso, ma gli incontri con i parenti possono essere fonte di discussioni e disagi. E per chi soffre, o ha perso una persona cara, emerge il dolore e il senso solitudine. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bundel Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, è triste: “Ho letto il trattato reggendomi i vecchi ammennicoli. Buon Natale a tutti”.


In Inghilterra, un’azienda svedese di sex-toy concede ai dipendenti quattro giorni liberi, da dedicare esclusivamente all’eros, da soli o in coppia. Ritiene che molti orgasmi stimolino la produttività: le giornate mirate a soddisfare il piacere sessuale aumentano la felicità, riducono lo stress, e migliorano la produttività. L’iniziativa potrebbe contribuire ad accrescere l’economia inglese di 90 miliardi di €uro, spiega Daily Mail. Rosanna Spero, autrice del report “The Economy of Orgasms”, ci dice: “Il legame tra produttività e felicità, collegato agli effetti di un orgasmo sul corpo e sul cervello è affascinante”. Rachael Nsofor, portavoce dell’azienda: “Il benessere sessuale è importante quanto l’equilibrio psicofisico. Abbiamo pensato che sarebbe stato interessante scoprire come influenzi realmente la vita quotidiana delle persone e quali benefici derivino dall’esplorazione regolare del proprio corpo”. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, commenta: “Qualcuno non è ancora convinto che il sesso faccia bene?”.


Un attimo prima di morire ti passa davanti tutta la vita? Il cervello funziona dopo la morte, anche se per poco tempo? Sul Mirror, i ricercatori dicono che dopo morti siamo consapevoli, e in grado di capire. Il Dottor Sam Parnia spiega a LiveScience che i sopravvissuti a un arresto cardiaco riescono a descrivere accuratamente cosa stesse succedendo dopo che il cuore ha smesso di battere. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, commenta: “Chiedo troppo, volendo un minimo di rispetto su questo argomento?”.


IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI


Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Taylor Daniel, senzatetto americano di 40 anni.

Con la seguente motivazione:

S’è lamentato con la cameriera del McDonald’s perché non c’erano più cannucce e poi l’ha selvaggiamente aggredita. Ma lei, ex pugile, lo ha conciato per le feste.

* * * * *

Il premio pane e volpe va a

Anonimo signore di Sant’Antimo, Napoli.

Con la seguente motivazione:

Lancia una bomba carta dal balcone, a San Silvestro, e incendia la propria auto.

* * * * *

Il premio vauro ridens va a

Le anziane ospiti della casa di riposo Milton Lodge di Colchester, nell'Essex.

Con la seguente motivazione:

Hanno chiesto di essere servite da camerieri aitanti ma poco vestiti. Le coordinatrici dell'Istituto le hanno accontentate: sono state servite da muscolosi maggiordomi abbigliati solo con grembiule e papillon: i palestrati ragazzi della Hunks in Trunks.

* * * * *

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

Anonimo di 39 anni di Taranto.

Con la seguente motivazione:

Subisce l’amputazione del pene a causa dello scoppio di un petardo, a Capodanno.

* * * * *

L'esortazione a recarsi a defecare sulla urtica dioica va a

Ventura Gian Piero, allenatore di calciatori di palloni.

Con la seguente motivazione:

Era allenatore della nazionale italiana, quando fu eliminata dai Mondiali di calcio. Scarica la colpa sugli avversari della Svezia: dichiara che non andrà più all'IKEA.

* * * * *

Il Vaffa della settimana va a

La (presunta) Giustizia italiana.

Con la seguente motivazione:

Romina Vianello, vedova di Giampaolo Granzo, massacrato nel 2007 dal moldavo Gheorghe Vacaru, non ha diritto ad alcun risarcimento, finché non dimostrerà che l'assassino non possiede beni e quindi non la può risarcire. Il criminale ha usufruito di tutte le attenuanti, ed è tornato al paesello. Quindi, la signora deve setacciare tutta la Moldavia, a spese proprie, e tentare di dimostrare di avere diritto al risarcimento.

LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA


Il SUN ci rivela che, tra i benefit dei parlamentari europei, c’è anche il rimborso “per la rimozione di corpi estranei dal retto”. Sono ingenuo: io pensavo che la loro primaria occupazione fosse metterlo in quel posto agli euro-sudditi. Mi sbagliavo!

Il vecchio tarlo


Una nonnina di 90 anni è morta sull’ambulanza bloccata dalla neve in Sicilia. Un tempo al sud non sapevano cosa fossero i termosifoni. L’Italia si sta capovolgendo.

Carlo Chievolti


Considerando che l'uso di Facebook è gratuito; valutando che dopo molti anni di indagini lo Stato italiano ha ottenuto 100 milioni da Zuckerberg, causa un fatturato non dichiarato di 296,7; e ricordando che quindi i soldi arrivano da investitori e da sponsor, il candidato risponda al quesito: "Cosa vende a costoro, il social network?"

Il vecchio tarlo


Jeff Bezos divorzia dalla moglie MacKenzie, dopo 25 anni d’amore. Il disturbo per lei sarebbe dividere ben 137 miliardi di dollari. Veronica, non hai capito niente!

Carlo Chievolti


Questo governo ha ridotto dal 10 al 5% l’aliquota Iva sui tartufi. Non ti perdere questa magnifica occasione: corri a fare incetta del prezioso e nobile fungo ipogeo.

Il vecchio tarlo


Mi devo scusare con Jovanotti, che ho sempre considerato un ragliatore. Adesso esistono i rapper italiani. Dei quali, per fortuna, non ho ancora mai ascoltato niente.

Carlo Chievolti

BOTTA E RISPOSTA


Esiste una antica bottega ad Arifiya, nello stato di Sakarya, nel nord-ovest della Turchia, dove un barbiere taglia la barba ai clienti restando appeso per i piedi al soffitto, come un pipistrello.


Scusate, ma se avessi la barba e volessi farmi radere da un barbiere, sceglierei un barbiere nostrano. Non per razzismo, ma perché se qualcuno deve maneggiare un rasoio vicino alla mia faccia, preferirei che fosse una persona con i piedi per terra...

Nonna Abeffarda

IL TIRAGRAFFI

Fino a qualche giorno fa non ne conoscevo l'esistenza, e non ne sentivo la mancanza. Se mi avessero chiesto che cos'è un tiragraffi avrei detto una pasta per lucidare la carrozzeria dell'auto e far sparire eventuali graffi, o magari una frusta "particolare", di quelle vendute nei sex toys.

Solo quando mia figlia ha deciso di adottare un gatto ho capito di che cosa stiamo parlando. Se sei dotato di gatto, devi anche essere dotato di accessori indispensabili: cassetta con sabbia speciale, ciotole per l'acqua e il cibo, spazzola per il pelo, giochini antistress (non so se avete idea di quanto sia stressato un gatto d'appartamento) e, infine, tiragraffi.

Sappiamo tutti che il gatto ha necessità di arrampicarsi e di farsi le unghie, che crescono continuamente, come le nostre. Se non vogliamo che se le faccia sulle tende, sul mobilio o sui divani dobbiamo offrirgli un'alternativa. In pratica il tiragraffi tira il gatto al tuo mulino.

Un tempo il gatto era un animale libero, cacciatore di topi, abitatore di cortili e cantine, che solo saltuariamente frequentava la casa, di solito per dormire accanto alla stufa. Con l'urbanizzazione, è diventato un animale da compagnia, casalingo, amato e vezzeggiato dagli umani.

In un certo momento di questa trasformazione, qualcuno avrà inventato il tiragraffi. All'inizio era un semplice tronchetto alto mezzo metro e foderato di corda robusta, ma col passare del tempo si è evoluto in qualcosa di più stimolante e fantasioso: è diventato una struttura di gioco per il nostro amico felino.

Siamo sicuri che sia indispensabile? Per un gatto, magari un trovatello salvato dalla strada, essere ospitato in un luogo dove non patirà freddo e fame, e avrà anche tanto affetto dovrebbe essere già un bel risultato. Dobbiamo anche fargli la tessera per la palestra? Pare di sì.

Sul sito di Amazon troviamo decine e decine di tiragraffi, di ogni forma, dimensione e prezzo. Guarda, questo è in offerta specialissima: cioè, costa parecchio, ma è enorme, alto come il nonno carabiniere, dotato di piani, rifugi e scalette come le palafitte dell'età del bronzo. Un vero affare. Sperando che il gatto in questione non soffra di vertigini.

Lo ordiniamo e dopo pochi giorni il corriere consegna sotto casa un pacco enorme.

È così pesante che solo per spingerlo per quattro gradini fino all'ascensore mi faccio quasi uscire un'ernia. Dentro la scatola l'oggetto è tutto smontato: ci sono decine di pezzi, più le viti, la chiavetta a brugola come quelle dell'Ikea e ovviamente le istruzioni. Purtroppo queste non sono a prova di scemo come quelle dell'Ikea. Sono fatte sicuramente da un ingegnere aerospaziale per i suoi amici ingegneri aerospaziali: un solo foglio, con un micragnoso disegno, ornato da numeri e lettere. Il foglio unico si rivela esattamente come il figlio unico: capriccioso, pieno di vizi... di forma, per nulla amichevole, poco propenso a condividere le informazioni. Il disegno è confuso, si legge male e non si capisce quasi nulla.

Rimandiamo di qualche giorno il lavoro, ma infine arriva la domenica e bisogna affrontare la realtà: il tiragraffi è quella cosa che finché sta nella sua scatola tu tiracampà, girandogli intorno. Quando inizi a montarlo diventa un tiramoccoli: te li tira proprio fuori, dal profondo!

Però quando hai finito, dopo mezza giornata di lavoro e saltando il pranzo, lo guardi fiera e diventa un tiraeammira.

Sì, io e mia figlia ce la tiriamo un po': siamo state brave e ci meritiamo una fetta di tiramisu.

Nonna Abeffarda



Istruzioni per il montaggio, bestemmie comprese

Tiragraffi con calendario felino



Tiragraffi con felino sottosopra





Stephanie Gattaux

TRIO CHIEVOLTI

Purtroppo è morta la paziente che fu ricoperta di formiche all’ospedale di Napoli. Questa volta di deve registrare un fallimento della pet therapy, ma si deve insistere.

Livio Chievolti


Rispondo al signore che scrive a un quotidiano invocando il biglietto gratis per il trasporto dei ragazzi a scuola, perché essi sono il futuro dell’umanità. No, amico, chi li ha fatti se li mantenga. Un vecchio maschio single che non si è mai riprodotto ha contribuito a pagargli la maternità dal primo vagito, e adesso dovrebbe pagargli il bus? E domani la discoteca con pasticca, e il cellulare da mille euro? No, grazie!

Beppe Chievolti


Mi ha telefonato il mio fornitore di energia, chiedendomi perché ho cambiato il fornitore e sono passato alla concorrenza. Ha ricevuto una richiesta di disdetta, con la pretesa di avere una registrazione della mia voce che conferma la mia volontà di cambiare. Questo non è possibile perché non voglio cambiare, non rispondo con un "Sì" neanche alla richiesta se io sono proprio io e, quando chi chiama si qualifica, io chiudo senza indugio. Il mio fornitore di energia dice che respingerà la richiesta. Un tempo ti intervistavano, rubavano un "Sì" a una domanda innocente, e ti trovavi prigioniero di un fornitore sconosciuto. Adesso i truffatori sono diventati molto più raffinati. Non so da chi riceverò la prossima fattura. Non so se la telefonata del mio solito fornitore sia genuina. Non so se sono vittima di "Scherzi a parte", oppure se avrò la parte passiva del coito. Mi sono segnato il nome di questa "azienda" che usa metodi truffaldini: se ricevessi una loro fattura, tenterò di difendermi. In ogni caso, invierò quel nome ai giornali amici, sperando che informino del fatto i loro lettori.

Carlo Chievolti



MA VA IN MONO(PATTINO)!

Tutta l’Italia si è indignata, per la multa di 66,80 €uro inflitta dai vigili urbani di Venezia a un bambino di cinque anni su un monopattino.

Il regolamento cittadino vieta monopattini, pattini a rotelle e giochi collettivi con lancio di attrezzi e oggetti.

La capogruppo del PD in consiglio comunale chiede che danno possa aver arrecato un bimbo di cinque anni.

Si evince che la signora non è mamma e nonna, altrimenti conoscerebbe il potenziale distruttivo di un dolce amabile frugoletto di cinque anni.

Mariuccia Chievolti



SPECIALE NONNI INFLUENZER

Alla mia età i FACILI COSTUMI sono quelli che si allacciano comodamente sul davanti.

Nonna Abeffarda


Ho un amico, ancora molto giovane, che ha relativamente rinunciato ai piaceri della carne. In questo momento preferisce fare innumerevoli scorpacciate di funghi.

Nonno Abeffardo


Nel rapporto con il mio fornitore di disservizi telefonici, sono indeciso se soffrire tacendo oppure tacere soffrendo.

Nonno Abeffardo


Fare sesso in auto non è più reato ma solo illecito amministrativo. Tuttavia si può essere sanzionati fino a ben 30mila Euro, se si viene accusati di atti osceni in luogo pubblico. Ah, i bei tempi delle incredibili acrobazie nella 500, senza tante rotture...

Nonno Abeffardo


SPECIALE PREMI " PANE E VOLPE"



Il premio pane e volpe va a

Domino's pizza, ditta di ristorazione internazionale, Ann Arbor, Michigan.

Con la seguente motivazione:

Ha offerto la pizza gratis per cento anni a chi si sarebbe tatuato il suo logo.

Ha dovuto bloccare l'iniziativa per eccesso di aderenti. Pensarci prima no?

* * * * *

Il premio pane e volpe va a

Susan, tentata sposa, un po' fessa.

Con la seguente motivazione:

Chiede 1500 dollari agli invitati, per racimolarne 60mila per finanziare le sue nozze da favola ad Aruba, isola del mar dei Caraibi. Nessuno si è offerto di pagare, lei si è infuriata mandando a monte il matrimonio, litigando coi parenti, e rompendo col futuro marito che le ha proposto un matrimonio un po' più economico a Las Vegas.

* * * * *

Il premio pane e volpe va a

Due marmisti di Mestre, Venezia.

Con la seguente motivazione:

Hanno rubato dalle tombe dei loro clienti lampade votive e candele fotovoltaiche, per procurarsi lavoro. Le telecamere li hanno immortalati. Segue un po' di galera.

* * * * *

Il premio pane e volpe va a

Nixon Peter, Amministratore Delegato di Philip Morris.

Con la seguente motivazione:

Sul "Daily Mirror" è apparsa la pubblicità antitabacco "Hold my tight". Finanziata da chi? Da Philip Morris. Spiega: "Vogliamo sostenere i fumatori nella ricerca di alternative". Sì: ad esempio, hanno investito 4 miliardi per le sigarette elettroniche.

* * * * *

Il premio pane e volpe va a

Due anonimi rapinatori di Montignies-Sur-Sambre, in Belgio.

Con la seguente motivazione:

Assaltano un negozio di sigarette elettroniche. Il gestore li convince che alle 15 non è il caso di rapinare, e li persuade a tornare alle 18:30 per incassare di più. Tornano alla chiusura, trovano la polizia, e vengono arrestati. Se è una bufala è ben studiata.

LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Allo Stevens Institute of Technology, negli Stati Uniti, è stato inventato un fungo bionico che produce elettricità. I ricercatori hanno innestato su uno champignon dei grappoli di cianobatteri per produrre corrente elettrica e dei filamenti di grafene per immagazzinarla. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, è categorico: “Per elaborare questa ricerca gli eminenti colleghi hanno di certo assunto funghi allucinogeni in grande quantità”.


Il Congresso nazionale della società italiana di Gerontologia e Geriatria sentenzia che oggi si diventa anziani dopo i 75 anni. Un 65enne di oggi ha la forma fisica e cognitiva di un 40-45 enne di trent’anni fa. Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, si interroga: “Io ho 107 anni. Quindi,facendo le debite proporzioni, avrei settant’anni? No, grazie”.


I pionieri e Premi Nobel per la Medicina 2018 Tasuku Honjo, dell’Università di Tokyo, e l’americano James P. Allison, dell’Anderson Cancer Center, sono sicuri che, entro il 2050, tutte le forme di tumore verranno sconfitte con l’immunoterapia.Il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Vuol dire che aspetterò ancora questi 31 anni”.


L’aura di un gatto protegge noi e la nostra casa da fantasmi ed entità negative. Il sito “Apri la mente” sottolinea l’importanza del gatto nella nostra vita. Guardandolo noteremo che si mette sempre in un posto, fissando qualcosa che noi non vediamo. Sarebbe un segnale del passaggio di un’entità negativa, o di una presenza malefica. Il gatto ci protegge da malocchi e maledizioni. È un conduttore di energia cosmica, e ci riempie la casa di energia positiva. Non solo: riesce a prendere su di sé l’energia negativa indesiderata, se la casa è molto vecchia e quindi vissuta. Ma il Professore ChiarissimoSun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, si lamenta: “Non fa per me. Ho una morosetta allergica al pelo del gatto”.

LE GRANDI SFIDE LETTERARIE DELLA STAMPELLA


Un referendum in Canada ha deciso la rinuncia di Calgary alle Olimpiadi 2026. Milano e Cortina sono i principali candidati a doverle organizzare congiuntamente. I fornitori che non hanno ancora onorato i debiti di Torino 2006 si fregano le mani.

Il vecchio tarlo


Non frequentando il mondo dei calciatori di palloni conoscevo superficialmente la signora Diletta Leotta. Ho visto una sua foto nella quale, grazie a una particolare inquadratura, assomiglia a Moana Pozzi. Capite che mi sono innamorato all'istante?

Carlo Chievolti


L'ultima cassazionata. La Suprema Corte di Cassazione ha riconosciuto il diritto a una dieta equilibrata a un detenuto del carcere di Terni, che venne privato di pesce azzurro, sostituito da pesce più povero. Ecco, di cosa si occupa la nostra Giustizia.

Il vecchio tarlo


Un professore di 64 anni reagisce alle provocazioni e alle offese di uno studente di 14: gli salta addosso e lo riempie di pugni. E' stato arrestato, ma in tanti si sono schierati con lui: i colleghi hanno raccolto i soldi per pagargli la cauzione. Da questa ultima frase hai capito che è accaduto negli Stati Uniti. Da noi si subisce, e si tace.

Carlo Chievolti


In Italia un partito non si nega a nessuno. Irene Pivetti lancia "Italia Madre", con lo slogan "Né sovranisti né populisti. Siamo identitari". Un'ennesima occasione per farmi preferire la supercazzola del compianto Ugo Tognazzi del film "Amici miei".

Il vecchio tarlo


L'agenzia di Stato cinese Xinhua manda in onda il primo telegiornale condotto da un'intelligenza artificiale. Il personaggio in video non esiste: è solo un'immagine creata dal computer che legge le notizie. Speriamo che arrivi presto da noi. Avrebbe una dizione meno ignobile delle nostre voci narranti. Soprattutto quelle senza volto.

Carlo Chievolti


Ricordi la vicenda del cosiddetto “Mostro di Firenze”? Trovato dopo 33 anni un “nuovo” proiettile in un cuscino delle ultime vittime, una coppia di giovani francesi. Stanno indagando. E complimenti agli inquirenti italiani, per la prontezza di riflessi.

Il vecchio tarlo


La bellona inglese di 23 anni Jane Park, di Edimburgo, a 18 vinse un milione di sterline alla lotteria Euromillions. Adesso cerca un fidanzato, e lo pagherà 60mila sterline l'anno. Sospettando di essere corteggiata solo per il suo ingente patrimonio, pensa così di proteggersi. Accidenti, sono sempre più vecchio, quindi fuori mercato.

Carlo Chievolti

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |