Stacks Image pp294520_n312906_n2

Umorismo di sostegno

PUBBLICAZIONE UMORISTICA FONDATA DALL'ACCADEMIA DEI CINQUE CEREALI IL 2 GIUGNO 2016

ANNO IV d.F. - IDEATO, SCRITTO, IMPAGINATO, POSTATO E LETTO DAGLI AUTORI E DA SEMPRE DEDICATO A FRANCO CANNAVÒ

Fondatore e macchinista: Paolo Marchiori.
Vicedirettori postali (addetti ai post): Stefania Marello, Christina Fasso, Italo Lovrecich, GioZ, il Pensologo Livio Cepollina.

LA STAMPELLA PRESENTA



Alba Parietti rinunciò ai 9 miliardi di lire di Berlusconi, che la volle a Mediaset. Fa sapere che è pentitissima. Te lo segnalo, nel caso tu non lo abbia letto venti volte.


Visto che chi fa sesso a Capodanno fa sesso tutto l’anno, ha evitato le pippe il 1°.


Per giocare alle slot machine è obbligatorio mostrare la tessera sanitaria. Quindi, si deve essere maggiorenni. Ma esibire la tessera non significa essere sani di mente.


Ladro bulgaro acrobata cade dal terzo piano di un palazzo di Torino, e si frattura le gambe. Presenti una debita domanda di pensione di invalidità alla Sanità italiana, e questa stupida Italia acconsentirà a pagarlo a vita. Mai più svaligiare per vivere!


Come sgusciare l’uovo sodo senza bruciarsi le mani? Lo si mette in un bicchiere, con un po’ d’acqua, lo si blocca con una mano, e lo si scuote energicamente. L’uovo è separato dal guscio. Come ho fatto a trascorrere una vita senza esserne informato?


Siano rese infinite grazie a don Massimiliano Camporese, parroco in Castelvetro, Cremona. Nel momento topico della liturgia ha invitato: “Non scambiatevi il segno della pace, si rischia l’influenza”. Finalmente un prete si è reso conto dell’attualità.


LA MOSCA COCCHIERA IN PILLOLE


Flirtare coi colleghi di lavoro riduce lo stress. Uno studio della Washington State University, dimostra che battute garbate, educati complimenti, e sguardi complici, possono alleviare le tensioni in ufficio. Non c’è bisogno di tradire, ma una battuta velata, qualche sguardo compiacente, potrebbe essere un rimedio naturale e innocuo per migliorare la vita al lavoro. Lo studio, pubblicato su Organizational Behaviour and Human Decision Processes, si concentra sul flirt leggero e controllato, che può alleviare tensioni e nervosismo. Sono accettate battute garbate e scherzose, educati complimenti per l’aspetto fisico, scambi di sguardi d’intesa. I superiori sono esclusi. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Lo stress ti torna, se una collega ti denuncia per stalking”.


Speranza contro l’Alzheimer: farmaci impediranno l’accumulo di Beta-amiloide nel cervello, cioè interverranno prima che i danni ai neuroni diventino irreversibili. E lo conferma Monica Di Luca, docente di farmacologia dell’Università di Milano. Carmela Matrone, docente di farmacologia all’Università di Napoli Federico II, ci ratifica che esiste una componente familiare, e quindi la ricerca di segnali predittivi è fondamentale per chi è sano ma ha avuto parenti malati. Stefano Govoni, docente di farmacologia all’Università di Pavia, spiega tutte le fasi della sperimentazione. Il gruppo di Monica Di Luca ed Elena Marcello sta sviluppando molecole capaci di aumentare l’attività dell’enzima Adam 10, che taglia i precursori del beta-amiloide, prevenendone la formazione. Alessandro Padovani, neurologo presso l’Università di Brescia, spiega che il futuro è nella medicina digitale, in App che rilevano tutte le nostre reazioni agli stimoli esterni, per controllare che risultino sempre coerenti. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Mi raccontava mio nonno Sun Pah Fol che ne parlavano già da tempo i suoi colleghi, psichiatri e neuropatologi, Emil Kraepelin e Aloysius “Alois” Alzheimer, all’inizio del secolo scorso. Forse costoro avranno più fortuna”.


Il peperoncino riduce il rischio di morire per cause cardiache e cerebrovascolari. Uno studio del dipartimento di Epidemiologia e prevenzione dell’Irccs Neuromed di Pozzilli, con il dipartimento di Oncologia e di medicina molecolare dell’Istituto superiore di sanità, l’Università dell’Insubria a Varese, il Centro cuore mediterranea a Napoli, afferma che il consumo abituale riduce il rischio di mortalità generale del 23%, e in particolare per ictus e malattie cardiache, rispetto a chi non ne consuma. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of American College of Cardiology. Il team ha controllato i dati di 22.811 molisani. Marialaura Bonaccio, autrice dello studio, sostiene che il peperoncino ha un effetto protettivo con qualunque alimentazione. Lo conferma anche Licia Iacoviello, direttore del dipartimento di epidemiologia e prevenzione dell’Ircss Neuromed, nonché professoressa di igiene e sanità pubblica dell’Università dell’Insubria di Varese. In una ricerca pubblicata su Plos One, degli scienziati dell’università del Vermont, negli Stati Uniti, fu infatti evidenziato come il consumo abituale sia associato a una riduzione del 13% della mortalità generale. Una ricerca in Cina, su 500 mila persone, e pubblicata sul British Medical Journal, aveva dimostrato una riduzione del rischio di morte del 14%. Mangiate peperoncini. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino, 107 anni: “Da domani comincerò. Quanto vivrò ancora?”.


Chi ha annusato e sorseggiato del vino ha un cervello molto allenato ed elastico. Gordon Shepherd, neuroscienziato dell’Università di Yale, ha scoperto che il vino è in grado di stimolare alcune parti del nostro organo pensante più in profondità di un complicato problema matematico. Degustare il vino sarebbe cioè un’operazione superiore e più esclusiva rispetto all’ascolto di musica classica, alla contemplazione di un’opera d’arte, oppure alla risoluzione di un quesito fatto di numeri e incognite. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Confermo, pur non essendo sommelier ma solo fruitore”.


La ciccia addominale è pericolosa anche per chi ha un peso normale. Aumenta i rischi di malattie metaboliche e cardiovascolari, e di cancro. Lo sancisce la ricerca pubblicata a luglio 2019 su JAMA Network Open. Wei Bao, il coautore dello studio e assistente Professore di Epidemiologia all’Università dell’Iowa College of Public Health di Iowa City, identifica un sottogruppo di donne a rischio: quelle che hanno un peso normale ma circonferenza vita più ampia. Utilizzati i dati di 156.624 donne iscritte alla Women’s Health Initiative, in 40 centri clinici. Controllati l’istruzione, il reddito, il fumo, e l’uso di ormoni, i ricercatori hanno stabilito che le donne con peso normale e grasso addominale in eccesso avevano un rischio maggiore del 31% per tutte le cause di morte. Il Nurses Health Study ha seguito 44.636 donne, per 16 anni, confermando le conclusioni. E dopo la menopausa si deve essere più diligenti. Il Professore Chiarissimo Sun Nen Bun, Dipartimento Torrazzese dell’Università di Pensologia di Torino: “Per fortuna sono maschio, e ho un fisichino invidiabile!”.

IL PROFESSOR MIGLIO E I SUOI


L’esortazione a recarsi a defecare sulla urtica dioica va a

Alves Rodrigo, noto come “Ken umano” dopo 430mila €uro di chirurgia estetica.

Con la seguente motivazione:

Cambia sesso. Diventa “donna” facendosi rimuovere il pomo d’Adamo, il pirillo,

e gli ammennicoli. Non gli ho dedicato il vaffa solo per non fargli una gentilezza.

@ @ @ @ @

Il Cetriolo Plumbeo Honoris Causa va a

Anonimo corriere Amazon, a Seaham, in Inghilterra.

Con la seguente motivazione:

Si è rifiutato di consegnare una bottiglia di liquore a Louise Wilkinson, che non ha potuto dimostrare di essere maggiorenne, non avendo con sé documenti. La policy Amazon vieta di consegnare alcolici a minorenni. Però la signora Louise ha 92 anni.

@ @ @ @ @

Il premio vauro ridens va a

Paltrow Gwineth, attrice e cantante mericana.

Con la seguente motivazione:

Lancia “L’odore della mia vagina”, candela profumata da 75 dollari, una miscela di geranio, bergamotto agrumato e cedro. In poche ore è andato a ruba, e giudicato divertente, stupendo, sexy e meravigliosamente inaspettato. La furbastra, e i cretini.

@ @ @ @ @

Il premio pane e volpe va a

Anonimo abitante di Rondissone, Torino.

Con la seguente motivazione:

Si è tagliato le emorroidi con le forbici. Salvato dall’ospedale di Chivasso.

@ @ @ @ @

Il premio “ma ci faccia il piacere” va a

Anonimo muratore di 42 anni di Selsey, West Sussex, Regno Unito.

Con la seguente motivazione:

Ha vinto 105 milioni di sterline alla lotteria EuroMillions, circa 122,7 milioni di €uro. Non ha intenzione di lasciare il lavoro: aveva preso impegni con i suoi clienti, e intende mantenere la parola data. Più furba la moglie, che non farà più la cassiera.

Continua...

Disclaimer. Questo blog non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog potrebbero essere estrapolati da internet e, pertanto, se non considerate di pubblico dominio, perlomeno accessibili a chiunque. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, siete pregati di comunicarcelo senza esitazioni all’indirizzo e-mail: info @ lastampella.it e saranno immediatamente rimossi.
Gli scritti che contengono riferimenti a persone realmente esistenti hanno il solo scopo (si spera) di far sorridere e sono frutto del vaneggiare degli autori. Se tuttavia qualcuno non gradisse un articolo o una sua parte può chiederne la rimozione all’indirizzo di cui sopra, motivando l’istanza.
Non siamo responsabili dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
| Copyright © 2016 La Stampella | contatti | newsletter | privacy policy | sitemap |